Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Corona Live: il Presidente del Consiglio italiano presenta possibili prescrizioni vaccinali

Richieste di informazioni sullo stato di vaccinazione presso le aziende Lambrecht “si possono immaginare solo in alcuni casi”

Il ministro federale della giustizia Christine Lambrecht (SPD) ritiene che le indagini sullo stato della vaccinazione contro la corona sul posto di lavoro siano giustificate solo in casi eccezionali. “I dati sulla salute dei dipendenti sono particolarmente sensibili, compresa la questione della vaccinazione contro il coronavirus”, ha detto Lambrecht ai giornali di Funke Media Group. “Per me, il diritto dei datori di lavoro di ottenere informazioni è concepibile solo in determinate situazioni che comportano situazioni particolarmente pericolose”.

Il ministro federale della sanità Jens Spahn (CDU) ha dichiarato lunedì che potrebbe sostanzialmente immaginare di consentire ai datori di lavoro di chiedere ai dipendenti il ​​loro stato di vaccinazione contro il coronavirus. Era combattuto se la legge dovesse essere cambiata in modo che i datori di lavoro potessero chiedere almeno i prossimi sei mesi, così Spahn ha detto su ARD “Hart aber fair”. Interrogato sulla sua posizione, il ministro ha risposto: “Sono propenso al sì sempre di più”.

L’Associazione tedesca degli ospedali (DKG) sostiene il diritto dei datori di lavoro a ricevere informazioni. “Conoscere lo stato di vaccinazione può essere un’informazione importante per i datori di lavoro in modo che possano prendere in considerazione la protezione contro le infezioni sul posto di lavoro”, afferma il presidente del DKG Gerald Gaß del “Rheinische Post”.

Afferma: “Il datore di lavoro deve sapere se sta correndo dei rischi, ad esempio quando lavora in uffici open space o quando tiene riunioni di persona”. Nel settore sanitario, i datori di lavoro possono registrare lo stato di vaccinazione dei propri dipendenti dal 2016.

READ  Barack Obama sulle figlie: "Saggi, istruiti e talentuosi della mia età"