Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Corona in Brasile: senza anestesia su un ventilatore

Negli ospedali brasiliani, a seguito dell’epidemia di Covid-19, i posti letto nelle unità di terapia intensiva non sono più gli unici rari, ma anche antidolorifici. Medici e personale ospedaliero MessaggiChe i pazienti dovrebbero essere intubati senza anestesia, essere pienamente coscienti e ancorati nei loro letti.

Il numero di persone ufficialmente infettate dal virus ha superato i 14 milioni a metà di questa settimana e solo questo mese fino a 100.000 persone potrebbero morire o legate al Covid-19: questi sono solo i numeri ufficiali. Nello stato di San Paolo, l’aspettativa di vita è diminuita per la prima volta in ottant’anni, poiché città come Rio de Janeiro hanno riportato più morti che nascite. Gli esperti temono anche che i pazienti stiano diventando sempre più giovani.

Per molto tempo, il virus è stato visto principalmente come una minaccia per gli anziani e per i malati cronici, ma ora sempre più giovani brasiliani hanno bisogno di cure. Già all’inizio di aprile, l’Associazione dei medici di emergenza ha riferito che per la prima volta dall’inizio della pandemia, la maggior parte dei pazienti nelle unità di terapia intensiva ha meno di 40 anni. I media parlano di celebrità e attori che erano sani fino a poco tempo fa, ma ora usano ventilatori e combattono per le loro vite nei letti d’ospedale.

Questa settimana è arrivata la notizia della morte di oltre 850 bambini a causa della malattia in Brasile dall’inizio dell’epidemia, di cui 518 neonati. Un numero altissimo: in Germania, secondo l’Istituto Robert Koch, ci sono stati 12 decessi nella fascia da 0 a 9 anni. Anche se il numero di persone che vivono in Brasile è 2,5 volte la popolazione della Germania, il gran numero di vittime minori non può essere spiegato dalle dimensioni della popolazione. Inoltre, gli esperti temono che il numero effettivo di decessi sarà molto più alto, semplicemente perché le malattie da Covid-19 sono raramente riconosciute nei bambini.

READ  Elon Musk celebra: il razzo di SpaceX finalmente atterra con successo

Il paese sta ancora testando molto poco

Nonostante l’elevato numero di infezioni, il Brasile sta ancora testando molto poco. Ciò non solo consente al virus di diffondersi ulteriormente; Spesso le malattie dell’agente patogeno vengono diagnosticate solo quando ci sono già sintomi e complicazioni gravi. A differenza della Germania, gran parte della popolazione brasiliana soffre di denutrizione cronica, compresi molti bambini. Ciò significa che i tuoi corpi sono meno in grado di difendersi dal virus.

Gli esperti stimano che il motivo principale dell’elevato numero di vittime minorenni di Covid-19 sia probabilmente il numero di infezioni presenti nel paese. Il già malato sistema sanitario del paese è sempre più incapace di resistere all’attacco – e quindi sempre più pazienti che altrimenti sarebbero stati salvati muoiono.

Il fatto che il numero di infezioni attualmente misurate in Brasile sia più alto che in qualsiasi momento dall’inizio dell’epidemia è probabilmente collegato, da un lato, alla diffusione della variante P.1. È considerato significativamente più contagioso e da tempo si è diffuso in gran parte del continente. In tutto il Sud America, il numero di infezioni sta attualmente aumentando in modo esponenziale.

Tuttavia, non è chiaro se la variante sia anche più pericolosa e possa portare a sintomi più gravi. Gli esperti non sono inoltre d’accordo sul fatto che P.1 colpisca più intensamente anche i giovani adulti. Anche qui il crollo del sistema sanitario distorce i numeri. Allo stesso tempo, il fatto che oggi vengano ricoverati meno anziani potrebbe essere un successo primario della campagna di vaccinazione brasiliana. Solo nove milioni dei 210 milioni di brasiliani erano completamente immunizzati e solo il 12 per cento della popolazione aveva mai ricevuto una dose. Tuttavia, molti dei vaccini provengono da gruppi ad alto rischio. A febbraio, un quarto dei decessi per Covid-19 in Brasile aveva più di 80 anni, ma quel numero è sceso a un quinto a marzo.

READ  Il processo di George Floyd: l'ex poliziotto Chauvin viene ritenuto colpevole

Solo una persona su due ha un contratto di lavoro precario

Mentre gli anziani sono ora protetti dalla vaccinazione o almeno tenuti lontani dalla folla, i giovani brasiliani in particolare sono a rischio di infezione. Molti non hanno altra scelta: quasi la metà dei brasiliani non ha altro che un contratto di lavoro instabile; Se rimani a casa, non guadagnerai nulla. Nonostante l’elevato numero di contagi, nelle ultime settimane ci sono state segnalazioni di feste illegali, a volte con migliaia di visitatori, e le chiese evangeliche celebrano la messa a cui partecipano centinaia di fedeli.

Il presidente Jair Bolsonaro si mostra ancora in pubblico senza maschera e si oppone alla chiusura dei negozi e al coprifuoco. Un comitato investigativo sta ora esaminando se ci sono stati errori nella lotta al virus. Inoltre, crescono le voci che chiedono misure di isolamento.