Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Corona: È stato deciso al vertice

Corona: È stato deciso al vertice

  1. tz
  2. Globalismo

creato: aggiornato:

A partire dal: Marco Demetrio

Il tasso di infezione da Corona è diminuito pochi giorni fa. I politici stanno discutendo di porre fine al procedimento. Ma gli esperti mettono in guardia contro la diluizione eccessiva. Newsticker.

  • I numeri di Corona sono di nuovo in calo per alcuni giorni e l’onda Omicron sembra rompersi (vedi aggiornamento del 17 febbraio, 6:00).
  • La virologa Sandra Cesek ha diviso le opinioni sulla mitigazione (vedi aggiornamento del 15 febbraio, 19:37).
  • Il ministro della Salute Karl Lauterbach vede superato il picco dell’onda Omicron e ora supporta aperture moderate (vedi aggiornamento del 15 febbraio, 12:08)
  • Il newsticker è costantemente aggiornato.

Aggiornamento dal 17 febbraio alle 6:00: Il tasso di infezione a sette giorni a livello nazionale è nuovamente diminuito. Giovedì mattina l’Istituto Robert Koch ha dato il valore di nuove infezioni per 100.000 abitanti a settimana 1.385,1. Per confronto: il giorno precedente il valore era 1401,0. Una settimana fa, il tasso di infezione a livello nazionale era 1.465,4 (mese precedente: 528,2). Le autorità sanitarie tedesche hanno segnalato 235.626 nuovi casi di coronavirus a RKI in un giorno. Una settimana fa ci sono stati 247.862 contagi.

Tuttavia, i numeri sono di interesse limitato al momento. Gli esperti presumono un gran numero di casi che non sono registrati nei dati RKI. Pertanto, le capacità di test e le autorità sanitarie sono al limite in molti luoghi e il tracciamento dei contatti è solo in misura limitata. Inoltre, è probabile che il numero di persone che non hanno più la conferma della loro infezione con il test PCR aumenterà: l’infezione non è quindi inclusa nelle statistiche ufficiali.

Secondo le nuove informazioni, in Germania sono stati registrati 261 decessi entro 24 ore. Una settimana fa ci sono stati 238 morti. Il numero di pazienti affetti da coronavirus che si sono rivolti alle cliniche per 100.000 residenti entro sette giorni è stato di 6,04, secondo l’RKI mercoledì (martedì: 5,9). Questi includono persone che risultano positive al test COVID-19 e hanno un’altra grave malattia.

Corona in Germania: questo è stato deciso al vertice

Aggiornamento dal 17 febbraio, 5:30: Nella pandemia di Corona, il focus è sulle misure preventive che dovrebbero essere ancora possibili dopo il 19 marzo. I governi federale e statale hanno deciso mercoledì un calendario per un allentamento graduale nelle prossime quattro settimane. Anche allora, la “protezione di base” con i requisiti della maschera dovrebbe essere ancora possibile all’interno, su autobus e treni e con i test. Per questo si cerca una base giuridica a livello nazionale. L’FDP, che è coinvolto nella governance del governo federale, vuole solo sostenere un’estensione del requisito della maschera.

Il ministro federale della Sanità Karl Lauterbach (SPD) ha respinto la frase “Giornata della libertà” per l’ampia mitigazione del Corona che è stata decisa fino al 20 marzo. “Non uso affatto quel termine e non penso nemmeno che sia appropriato”, ha detto mercoledì sera al “maischberger.week” di ARD. In futuro ci saranno ancora persone a rischio di contrarre il coronavirus, come gli anziani per i quali i vaccini non hanno funzionato bene. “Non ci sarà mai una libertà veramente completa per queste persone.

READ  Puzzle sull'autobus: in questo viaggio in autobus è necessario il pensiero logico

Aggiornamento dal 16 febbraio alle 9:28: il Il tasso di infezione in Germania è diminuito per il quarto giorno consecutivo. Ciò aumenta l’evidenza che l’onda omicron sta effettivamente rifrangendo. Il Robert Koch Institute (RKI) ha riportato un’incidenza di 1401,0 mercoledì mattina. Il giorno precedente era il 1437.5. E le autorità sanitarie hanno dichiarato, in un giorno, 219.972 nuovi casi di corona.

Tuttavia, i numeri sono di interesse limitato al momento. Gli esperti presumono un gran numero di casi che non sono registrati nei dati RKI. Pertanto, le capacità di test e le autorità sanitarie sono al limite in molti luoghi e il tracciamento dei contatti è solo in misura limitata.

Secondo le nuove informazioni, in 24 ore sono stati registrati 247 decessi in tutta la Germania. Una settimana fa ci sono stati 272 morti. Anche il tasso di ospedalizzazione è leggermente diminuito. Erano le 5.90 di martedì (lun: 5.93).

La virologa Sandra Cesek con opinione divisa sulla mitigazione: “Meglio restare ancora un po’”

Aggiornamento dal 15 febbraio alle 19:37: Rilassati o no? La virologa di Francoforte Sandra Ciesek ha due opinioni: “Naturalmente, non si dovrebbero mantenere con noncuranza le procedure se non sono assolutamente necessarie”, ha affermato martedì (15 febbraio) nel podcast NDR il direttore dell’Istituto di virologia medica presso l’ospedale universitario di Francoforte. “Corona Virus Update Das”.

Ma Ciesek ha anche fornito ragioni contrarie a suo avviso: “Se dovessi abbandonare tutte le misure durante la notte, ci vorrebbe molto più tempo prima che gli incidenti diminuissero nuovamente. Potresti rischiare di stabilizzarti o addirittura aumentare di nuovo”.

Cicek ha affermato che i politici hanno una responsabilità nei confronti di tutti i cittadini: “La politica deve ascoltare i diversi interessi, tenerne conto e, alla fine, soppesarli”, ha affermato Cicek. Questo è un compito difficile. Da un punto di vista puramente medico, è molto più semplice. Certo sarebbe meglio se lavorassimo un po’ più a lungo per ridurre i numeri”.

READ  Chalsea (17) ha un disturbo neurologico funzionale (FNS)

Corona in Germania: l’onda Omicron sembra stia crollando – anche Lauterbach è ottimista

Aggiornamento dal 15 febbraio alle 12:08: Non solo le statistiche dell’indicatore RKI possono concludere che un’onda omicron si sta rifrangendo. Il ministro della Salute Karl Lauterbach ha ora espresso speranza. Vede che l’attuale ondata di vittime si è interrotta. “Il picco dell’onda Omicron è passato, più o meno esattamente il giorno che avevo previsto un mese fa”, ha detto Lauterbach martedì. foto. Pertanto, ora è possibile un “moderato allentamento”, ha aggiunto il ministro, in vista dei prossimi colloqui tra il governo federale. Secondo Lauterbach, “appoggia pienamente” le proposte di graduale allentamento annunciate finora. “Ma non di più, per non rischiare un altro aumento”.

Il ministro della Salute ha previsto il picco dell’onda Omicron un mese fa, a metà febbraio, utilizzando un modello di diversi scienziati. Ora puoi vedere come funziona bene il modello. Lauterbach spiega che “i provvedimenti sono stati immediati” riguardo alle restrizioni imposte a Corona.

“Questo ci ha permesso di ridurre significativamente il numero di decessi e, rispetto ad altri paesi, abbiamo attraversato molto bene questa ondata di ohm”. “Bisogna ammettere che qualcosa ha funzionato”, ha aggiunto il politico dell’SPD con il punto di vista dei suoi critici.

Focolaio di corona in una casa di riposo: ora sei morti

Aggiornamento dal 15 febbraio alle 11:44: Dopo lo scoppio della corona in una casa di cura a Tarbes (Schleswig-Holstein), altri due residenti sono morti a causa dell’infezione da corona – ora ci sono sei di questi decessi. Ha 82 anni e 89 anni, secondo una dichiarazione rilasciata martedì dalla regione dello Schleswig-Flensburg. Il giorno prima è stato annunciato che quattro residenti di età compresa tra 86 e 95 anni erano morti di coronavirus. Le informazioni sulle malattie precedenti non erano inizialmente disponibili per la regione in tutti i casi.

Nei test PCR su 86 residenti e 87 dipendenti della struttura, 65 residenti e 19 dipendenti sono risultati positivi al coronavirus lo scorso fine settimana. Quasi tutti i residenti e il personale della casa sono stati vaccinati tre volte.

in un Nel frattempo, la Baviera Markus Söder si sta nuovamente rilassando dalle misure Corona.

Un’onda omicron è rifratta? I numeri della corona continuano a diminuire, ma gli esperti avvertono di non affrettarsi a ridurre

Primo rapporto del 15 febbraio 2022:

BERLINO – Come prevedibile, l’onda Omicron sembra ora effettivamente rompersi a metà febbraio. Il tasso di incidenza a sette giorni è sceso a livello nazionale per il terzo giorno consecutivo, sebbene la rilevanza dei dati sia ancora limitata dalle capacità di test e reporting affollate. Secondo il Robert Koch Institute (RKI), il tasso di infezione è 1.437,5 martedì mattina. Nel Il valore del giorno precedente era 1459,8. Una settimana fa, il tasso di infezione a livello nazionale era 1.441,0 (mese precedente: 497,1). Le autorità sanitarie in Germania hanno segnalato 159.217 a RKI in un giorno auraNuove infezioni. Una settimana fa, c’erano 169.571 casi.

READ  La sonda spaziale Lucy della NASA arriva alla sua prima destinazione e incontra una sorpresa

Corona in Germania: il tasso di ospedalizzazione è in calo, ma il numero di decessi è di nuovo in aumento

In calo anche il tasso di ospedalizzazione. RKI ha dato 5,93 lunedì (venerdì: 6,46). Questi possono includere anche persone che risultano positive al test corona e hanno un’altra grave malattia. Tuttavia, il numero dei decessi è attualmente in leggero aumento, poiché logicamente vengono registrati dopo gli infortuni. In 24 ore sono stati registrati 243 decessi. Una settimana fa ci sono stati 177 morti.

Tuttavia, gli esperti presumono un gran numero di casi che non sono stati registrati nei dati RKI. Pertanto, le capacità di test e le autorità sanitarie sono al limite in molti luoghi e il tracciamento dei contatti è solo in misura limitata. Inoltre, è probabile che il numero di persone che non hanno più la conferma della loro infezione con il test PCR aumenterà: l’infezione non è quindi inclusa nelle statistiche ufficiali.

L’esperto di Corona vede l’effetto della saturazione, ma mette in guardia contro la fretta di ridurre

Indipendentemente dal fatto che si stia effettivamente verificando una rottura d’onda. La recente inversione di tendenza non dovrebbe tardare nel futuro. Dal punto di vista dello scienziato bioinformatico ed esperto membro del consiglio Lars Kadrale, l’arretramento dell’onda può essere spiegato da una sorta di effetto di saturazione. “Man mano che sempre più persone si sono riprese, il virus sta trovando sempre meno persone che sono ancora suscettibili”, ha detto lo scienziato di Greifswald quando è stato chiesto dall’agenzia di stampa tedesca (Dpa). Con il cambiamento delle normative, ad esempio allentando le misure Corona, potrebbero emergere nuove reti di comunicazione mentre il virus si diffonde nuovamente. “Quindi l’effetto di saturazione può essere ridotto in una certa misura.” In Danimarca, ad esempio, i numeri sono ora di nuovo in aumento. anche in La Germania probabilmente cederà dopo il vertice di Corona Mercoledì 16 febbraio.

“È una storia dinamica. Ecco perché diciamo: rilassati con attenzione”. I potenziali effetti della diffusione del sottotipo Omicron BA.2 non sono ancora stati valutati e si teme che ciò estenderà l’onda. È chiaro che BA.2 è più facile da trasferire rispetto alla sottovariante omcron BA.1 finora prevalente in Germania. Kadrale ha affermato che si possono presumere con sicurezza acque più calme solo intorno ad aprile, anche se gli effetti stagionali rallentano la diffusione del virus. Solo allora potrebbe aver luogo una transizione da pandemia a endemico. (md con dpa)