Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Controversia sul fallimento dell’accordo sottomarino: Von der Leyen: il trattamento della Francia “inaccettabile”

Controversia sul fallimento dell’affare sottomarino
Von der Leyen: “inaccettabile” il trattamento della Francia

Un accordo sottomarino tra Australia e Stati Uniti ha fatto arrabbiare la Francia. Scoppiò un violento conflitto attraverso l’Atlantico. Ora i leader dell’UE si esprimono: il presidente della Commissione von der Leyen è molto critico nei confronti dell’accordo. Il presidente del Consiglio dell’Unione europea, Michel, accusa infatti gli Stati Uniti di slealtà.

Nella disputa sul fallito accordo sottomarino, i leader dell’Unione Europea hanno criticato aspramente le azioni di Stati Uniti, Australia e Gran Bretagna contro la Francia. La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha definito “inaccettabile” il trattamento riservato dalla Francia al canale di notizie americano CNN. “Ci sono molte domande senza risposta che devono essere risolte”, ha detto von der Leyen. “Vogliamo sapere cosa è successo e perché”.

Il presidente del Consiglio dell’Unione europea, Charles Michel, ha accusato gli Stati Uniti di “una chiara mancanza di trasparenza e lealtà”. Michel ha detto prima dell’inizio del dibattito generale all’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York che l’approccio americano è “incomprensibile”, quindi è necessario “chiarire”.

Michel ha persino tracciato parallelismi con il predecessore di Biden, Donald Trump: il sostenitore di “America First” è stato “molto chiaro – almeno nel tono, nei contenuti e nel linguaggio – nel ritenere che l’UE non fosse un partner e un alleato utile”.

Biden sta cercando di placare la Francia

Lo sfondo del conflitto transatlantico insolitamente violento è la creazione di una nuova alleanza di sicurezza indo-pacifica tra Stati Uniti, Gran Bretagna e Australia e un accordo relativo alla costruzione di sottomarini nucleari per l’Australia. Ciò ha spinto il governo australiano a cancellare un accordo a lungo termine per i sottomarini con la Francia. Il governo francese ha reagito indignato e ha richiamato i suoi ambasciatori da Canberra e Washington per tornare alle deliberazioni. Il ministro degli Esteri Jean-Yves Le Drian ha denunciato un “grave abuso di fiducia”.

Per placare la rabbia della Francia per il fallimento dell’accordo, Stati Uniti, Gran Bretagna e Australia hanno recentemente adottato toni concilianti. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden vuole chiamare presto il capo di Stato francese Emmanuel Macron. Un portavoce del governo francese ha detto che Biden aveva chiesto a Macron di parlargli.

Un funzionario del governo degli Stati Uniti ha affermato che Biden non vedeva l’ora di ricevere l’intervista e vorrebbe parlare di una “via da seguire”. Ma ha anche sottolineato: “Comprendiamo la posizione dei francesi e non condividiamo la loro opinione”.

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha parlato dell'”inesauribile amore” del suo Paese per la Francia. Il vice primo ministro australiano Barnaby Joyce ha ricordato i soldati australiani che avevano combattuto dalla parte della Francia in entrambe le guerre mondiali.

READ  Mi ha scioccato: l'eco dell'amicizia di Obama ha rattristato Bush