Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Chi c’è dietro la controversa campagna di Corona?

Più di 50 attori hanno scatenato la controversia Corona. Con clip esagerate, criticano le misure di contenimento dell’epidemia. La rete dietro la campagna è opaca.

La pandemia di Corona ha tenuto in attesa quasi tutta l’umanità per più di 13 mesi. Alcuni governi agiscono in modo duro, altri meno, ma in molti paesi del mondo c’è un’emergenza. Niente è più stato lo stesso in Germania anche da marzo 2020.

Comprensibilmente, questo è difficile da sopportare per tutti gli 83 milioni di cittadini tedeschi. Il paese ha già più di 80.000 persone che sono morte o sono state infettate dal Covid-19 per presentare un reclamo e medici di terapia intensiva, infermieri, medici e molti altri lavorano ai margini dei loro confini per un anno. È logico criticare questa situazione e gestire la crisi del governo.

È chiaro che Bernd Wonder ha avuto una spinta

Tuttavia, la campagna “Spegni tutto”, lanciata online giovedì sera, segna una svolta. Quasi nessuna critica ha suscitato scalpore come le clip esagerate e ridicole su YouTube – che sono state pubblicate da più di 50 attori e attrici sul sito web appena lanciato allesdichtmachen.de. Decine di celebrità hanno criticato la politica del governo federale su Corona in un’azione coordinata. Ma un totale di 15.000-20.000 rappresentanti lavorano in Germania e molti di loro sono rimasti sbalorditi dalle espressioni di opinione.

Abbiamo scritto qui come l’industria cinematografica e televisiva è attualmente divisa per “tutto si sta spegnendo”: Critiche pesanti da parte dei colleghi attori e applausi dalla scena “Side Thinker”..

Ma chi c’è dietro? Una ricerca di t-online mostra che non è solo il manager del sito, Bernd K. Wonder, chi è responsabile del coordinamento.

Queste stelle sono coinvolte:
Pascual Allirdi, Tina Maria Aigner, Jose Barros, Gianna Valentina Bauer, Martin Brambach, Volker BrochDietrich Brugiman, Jörg Bündchuh, Joseph Bundeshauh, Samia Dunhower, Nadine Dubois, Roland Döringer, Christian Ehrich, Werner Eng, Ulrike VolkertsInca Friedrich, Marcus Glaser, Bernd Janan, Jim Ali Gultkin, Nina Jumic, Felix ClaireKia Conqueror Vicky Krebs Yan Joseph LeversE il Maxim Muhammad, Thorsten Merten, E Tan Welk Moring, Ben Munchau, Richie Muller, Nicholas Ovcharik, Catherine Ostrod, Gina Parasheva, Nina Brule, Claudia Repi, Manuel Robbie, Kathryn Schlothur, Kristen Somer, Miriam Stein, Caroline Teska, Ulrich Tukur, Nadia AhalJens Worshik, Monica Anna Wojitelo, Ramin Yazdani, Hans Zischler. Non c’è più e alcuni hanno preso le distanze: Merritt Baker, Perry Baumeister, Ken DuquesneHeike Makach, Alexandra Marinescu, Tristan Potter, Convenuto Ullman. *

Tuttavia, è di gran lunga il punto di contatto più ovvio per tutti gli attori coinvolti. Appare come persona responsabile sull’impronta digitale della home page appena creata. Quando gli è stato chiesto da t-online, non ha risposto se era l’unico responsabile della campagna iniziata. Inoltre non risponde alle chiamate. Ha lasciato un messaggio nella sua casella di posta e un’e-mail senza risposta. Nella notte tra giovedì e venerdì, Wonder ha detto a Spiegel: “Questa è un’arte” e ha confermato che la sua azienda era dietro l’evento.

READ  "Scena del crimine" nella Foresta Nera: Moon Sherry è stata l'ispirazione per "Quello che abbiamo ereditato"?

Ma la campagna organizzata in modo elaborato sembra essere gran parte dello sforzo organizzativo di un uomo che, secondo il suo account Vimeo, produce piccoli clip online. L’ultima volta che un trailer è apparso online otto mesi fa. Inoltre, Wunder ha apparentemente lavorato a una campagna pubblicitaria turistica di cinque anni con Philip Lahm come testimonial e progettando clip pubblicitarie Sky con Harald Schmidt. La sua società di produzione con sede a Monaco, Wunder am Werk, appare sempre più sullo sfondo e, secondo il sito web, si considera un “incontro creativo” di “autori, registi ed editori cinematografici”.

Wunder non è una figura ben nota nell’intrattenimento tedesco. È seguito da 137 iscritti su un account Instagram non verificato con il suo nome e il suo sito web “wundereramwerk.com” è collegato nella biografia. Lo ha sottovalutato su Instagram nel maggio 2020 Corona virus, Ha scritto che “le maschere per il viso dovrebbero essere indossate durante la stagione influenzale” se si segue la posizione di “maschere per il viso e sedicenti salvatori dell’umanità”. Due mesi dopo, ha insultato gli esperti di salute del Partito socialdemocratico Karl LauterbachChi é dentroMarcus Lanz“Parla dei possibili scenari quando i cinema sono chiusi:” Se non ne hai idea, stai zitto “, dice Bernd Wonder.

Un altro mese dopo, il 15 agosto 2020, ha detto delle persone che accettano le misure contro Corona: “Quindi, l’espressione Coronazi è del tutto giustificata”. Un termine spesso usato nella scena dei negazionisti Corona e “pensatori collaterali” per diffamare le persone che mettono in guardia da SARS-Cove-2 e sostengono misure per contenere l’epidemia.

READ  Amazon ha colpito "le ultime risate": questo paese si sporca davvero! - TV

Venerdì ha preso le distanze dal paragonare l’influenza al German Liberation Network: “Sono pienamente consapevole della gravità del Covid-19 e non è del tutto appropriato paragonarlo all’influenza”. Vuoi affrontare in qualsiasi circostanza. Wunder ha detto a RND che la maggior parte dei video di 1 minuto sono diretti da Dietrich Brugmann di Berlino. **

T-online ha chiesto agli attori che partecipano alla campagna e ha chiesto loro di spiegare la loro collaborazione. Alcuni non vogliono commentare, altri, come la star di “Berlin Falling” Ken Docken, indicano i loro commenti su Instagram, e alcuni non rispondono affatto alle nostre richieste di commento. Il fatto che Heike Makatsch abbia rimosso il suo video con la motivazione che “se ne rammarica profondamente” e Ken Duken afferma nella sua dichiarazione che l’azione è stata “completamente manomessa” mostra quanto fragile sembra essere l’intero concetto.

Già sostenitore prima della campagna sui social media

Notevole che ha subito sostenuto la campagna: parti dell’Alternativa per la Germania, ex capo dell’Ufficio federale per la protezione della Costituzione, Hans George MassenMichael Balwig, co-fondatore di “Querdenker”, si è subito unito quando si è trattato di diffondere la campagna sui social media.

Hai informazioni su questa ricerca? Hai una visione approfondita delle aree chiuse degli altri? Vorresti esporre le lamentele con l’aiuto dei nostri giornalisti? Contattaci sotto [email protected]

Il primo a imbattersi nei media ea volerlo pubblicare di più è stato il medico e pubblicista Paul Brandenburg, presidente di un’associazione che si autodefinisce “1bis19 – Iniziativa per i diritti fondamentali e lo stato di diritto” che ha manifestato regolarmente anche alle proteste di Corona. Brandenburg ha pubblicato un tweet con un collegamento alla home page giovedì alle 18:45 ed è stato segnalato dai principali account dei media. E ha parlato della “follia della politica della corona”. A quel tempo, la campagna era online solo per pochi minuti. La versione più vecchia salvata del sito è delle 18:26, ricercata dai programmi t-online.

READ  Novità su Netflix questa settimana: film horror che sono stati banditi per un po '- Kino News

Sempre in questo periodo, il sito è stato twittato per la prima volta da un medico che già appartiene al movimento NoCovid per agire rapidamente per ridurre gli incidenti. Ha visto il video dell’attore Volker Broch, che Bruch ha caricato su Instagram alle 18:15, e ne è rimasto sconvolto.

L’iniziativa “1bis19”, di cui è coinvolto Dietrich Brugmann, ha caricato alcuni video su Instagram poco dopo le 19:00. Il presidente Brandenburg non ha voluto rispondere alle domande di TOnline perché era preoccupato che le sue dichiarazioni sarebbero state presentate in modo “parziale”. In un’intervista pubblicata il 20 marzo, aveva già detto che si aspettava che attori famosi apparissero in pubblico: “Personalmente, penso che stiamo per uscire e sono felice”.

Ken Duquesne e Bernd Wonder Company

Come il produttore cinematografico Wunder, Brandenburg ha sempre avuto qualcosa contro Karl Lauterbach, che si è dimostrato odiato nella scena dei negazionisti Corona. Insieme all’ex capo del dipartimento della salute Aichach-Friedberg, Friedrich Borner, ha scritto una lettera aperta a Lauterbach il 30 marzo 2021. Il politico dell’SPD attira l’attenzione con “l’estrema espressione di opinione”, e quindi l’accusa. Secondo la richiesta, egli deve separare le sue “future attività politiche, chiaramente identificabili dal pubblico, dalla sua licenza professionale di medico”.

Non ci sono prove che Paul Brandenburg e Bernd Wunder fossero in contatto tra loro prima dell’evento o che si conoscessero già. È diverso con uno degli attori coinvolti, Ken Dauken e Bernd Wonder. Insieme hanno fondato la società di produzione “GrandHotelPictures” a Monaco di Baviera nel 2004. Nella pagina principale, il libro dice sulla comprensione dell’azienda lì: “Diamo il nostro cuore e la nostra anima e di volta in volta superiamo i confini con i nostri progetti”. Borders Duken ha già ammesso nella sua dichiarazione su Instagram.

* L’elenco è stato aggiornato con le informazioni sui video ritirati (dal 23 aprile alle 16:00).
** Testo aggiornato con i dati da Dietrich Brüggemann a rnd.de.