Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Carles Puigdemont: L’arresto dell’ex premier catalano – La politica all’estero

La polizia italiana lo stava aspettando quando è sceso dall’aereo in Sardegna…

L’ex primo ministro catalano Carles Puigdemont, 58 anni, è stato arrestato nell’isola mediterranea italiana della Sardegna. Il suo avvocato, Gonzalo Bui, ha confermato questo giovedì sera su Twitter.

Il motivo è un mandato di cattura internazionale emesso dalla Corte suprema spagnola contro i separatisti catalani già residenti in Belgio, secondo quanto riportato dal quotidiano La Vanguardia, citando informazioni del tribunale di Madrid. La Spagna lo accusa, tra l’altro, di ribellione.

Puigdemont si è recato in Sardegna per partecipare a una riunione dei politici locali sardi indipendenti venerdì. Spetta ora alla magistratura italiana se Puigdemont debba essere rilasciato o estradato in Spagna. L’avvocato belga di Puigdemont, Simon Beckert, ha confermato a dpa a Bruxelles che la polizia italiana aveva arrestato Puigdemont in Sardegna. Inizialmente non è stato possibile confermare l’arresto delle autorità italiane.

L’arresto rischia di rendere più difficile il dialogo appena avviato tra il governo centrale spagnolo a Madrid e il governo regionale separatista di Barcellona sulla risoluzione della crisi di lunga data.

La Spagna accusa Puigdemont e altri separatisti di essersi ribellati al referendum illegale sull’indipendenza in Catalogna il 1 ottobre 2017 e di aver tentato di separarsi dalla regione. Puigdemont è la forza decisiva nel campo separatista, che non dà possibilità a una soluzione negoziata del conflitto e vuole imporre l’indipendenza della regione, se necessario, contro la resistenza del resto della Spagna.

READ  Premio Nobel per la chimica: assegnato Benjamin List - Cancelliere

Il suo partito JuntsxCat è un partner minore nel governo di coalizione di Barcellona di sinistra, il partito separatista più moderato ERC, che, a Pere Aragonès, è il capo del governo regionale catalano. La scorsa settimana, Aragon ha ripreso il dialogo con il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez sul futuro della Catalogna. Entrambi sono stati aspramente criticati per questo, Aragon degli implacabili separatisti, Sanchez dell’opposizione nazionalista conservatrice.

Puigdemont si è recato in Sardegna per partecipare a un incontro di politici locali sardi indipendenti. Il quotidiano “El Pais” ha riferito che la polizia lo ha trattenuto all’aeroporto della città di Alghero e che venerdì sarebbe dovuto essere consegnato alla Corte d’Appello della città di Sassari, citando i vicini di Puigdemont. Il tribunale deve esaminare se sarà rilasciato o estradato in Spagna. Inizialmente non è stato possibile confermare l’arresto delle autorità italiane.

Come membro del Parlamento dell’Unione Europea, Puigdemont gode dell’immunità. Tuttavia, il Parlamento Ue ha revocato la sua immunità e quella di altri due eurodeputati separatisti della Catalogna. La Corte di Giustizia Europea del Lussemburgo (CGUE) ha respinto la protezione legale temporanea richiesta da Puigdemont sotto forma di sospensione della revoca dell’immunità. Presto ci sarà una decisione sulla questione principale.

Secondo l’avvocato belga di Puigdemont Beckert, c’è ora un tentativo di intraprendere un’azione legale contro l’arresto in Italia. Allo stesso tempo, è già in preparazione una richiesta urgente per ripristinare l’immunità parlamentare alla Corte di giustizia europea, secondo un avvocato dell’agenzia di stampa tedesca (Dpa) venerdì sera. Questo deve essere presentato se le autorità italiane non rilasciano rapidamente Puigdemont o addirittura procedono all’estradizione in Spagna.

READ  Turchia: otto morti in incendi boschivi - salvataggio con barche

Nella sua ultima sentenza, la Corte di giustizia ha chiarito che Puigdemont non dovrebbe essere arrestato o estradato fino a quando la controversia sull’immunità parlamentare non sarà finalmente risolta, ha affermato Beckert. Ha affermato esplicitamente che in caso di arresto, potrebbe essere presentata una nuova domanda di ordine temporaneo per ripristinare l’immunità parlamentare.

Dopo il referendum sull’indipendenza della Catalogna nell’ottobre 2017, Puigdemont, come alcuni dei suoi compagni attivisti, è fuggito all’estero. Da allora, la magistratura spagnola lo perseguita. Nel 2018 era già stato arrestato in Germania. Tuttavia, non c’è stata estradizione perché il tribunale regionale superiore dello Schleswig ha approvato l’estradizione solo per appropriazione indebita di fondi pubblici. La Spagna non fu quindi in grado di accusarlo di ribellione e quindi ritirò il mandato di arresto europeo emesso contro di lui.