Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Aumenta la disponibilità vaccinale in Italia

ioIn diverse città italiane, nel fine settimana decine di migliaia di persone hanno manifestato contro l’introduzione di un “passaporto verde” per contenere il coronavirus. Dopo un lungo dibattito, il Gabinetto presieduto dal presidente del Consiglio Mario Draghi ha deciso nella tarda serata di giovedì che dal 6 agosto l’interno sarà accessibile a ristoranti, musei, teatri, cinema, eventi sportivi e culturali, oltre a piscine e palestre. È possibile solo dietro presentazione di un certificato che attesti la vaccinazione, la cura o il test negativo. I turisti provenienti dall’estero possono esibire la tessera di vaccinazione UE o il proprio certificato di vaccinazione nazionale.

Mattia Rub

Corrispondente politico per l’Italia, il Vaticano, l’Albania e Malta, con sede a Roma.

I media italiani hanno riferito che un totale di 80.000 persone in più di ottanta città hanno manifestato contro il certificato di vaccinazione, noto in Italia come “Corridoio verde”. Le maggiori proteste sono state segnalate da Roma con circa 3.000 partecipanti, ma anche da Milano, Torino, Napoli, Genova e Bolzano. Durante le manifestazioni cantavano “libertà” e “abbasso la dittatura”. I relatori hanno denunciato l’incostituzionalità delle misure adottate. Secondo i media, alle proteste hanno preso parte molti sostenitori di gruppi di estrema destra e neofascisti.

Le parole inquietanti di Draghi

La voglia di vaccinazione è aumentata in tutto il Paese dopo l’emanazione del nuovo decreto. La campagna di vaccinazione in Italia è stata recentemente interrotta. Secondo i media, a poche ore dalla conferenza stampa di Draghi sono stati prenotati circa 150.000 appuntamenti per la vaccinazione a livello nazionale. A seconda della regione, c’è stato un “boom di prenotazioni con aumenti tra il 15 e il 200 per cento”, ha affermato il commissario straordinario del governo per l’epidemia, il generale Francesco Figliolo. Nella Lombardia del nord Italia, la regione più popolosa d’Italia, quasi 49.000 persone hanno prenotato un appuntamento per somministrare la prima dose del vaccino solo giovedì sera, il doppio del giorno prima, secondo Figliolo. Dopo aver annunciato l’introduzione del “Corridoio Verde”, la regione dell’Italia centrale del Lazio e la sua capitale, Roma, hanno vissuto un boom simile con oltre 38.000 prenotazioni.

Newsletter F+ – I migliori giorni della settimana su FAZ.NET

il sabato alle 9

registrazione


Gli Open Vaccination Days sono offerti con possibilità di vaccinazione per tutte le fasce d’età in diverse regioni. Il 59,3 per cento della popolazione totale e il 69,9 per cento della popolazione di età superiore ai 12 anni sono vaccinati con una singola dose in Italia. La vaccinazione completa a due dosi è il 50,3% della popolazione totale e la percentuale di persone di età superiore ai dodici anni è del 55,8%.

Il premier Draghi, nella sua conferenza stampa dopo il Consiglio dei Ministri, ha criticato duramente la posizione di oppositori e scettici sulla vaccinazione: “L’invito a non vaccinare è un invito a morire. Chi non è vaccinato può ammalarsi e morire. Oppure infettare qualcun altro e poi ammalarsi e morire.”

READ  EM 2021: la Germania può avanzare senza un obiettivo? - calcio