Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Arrestato diverse ore dopo: uomo che minacciava una bomba al Campidoglio degli Stati Uniti


Aggiornare
È stato arrestato poche ore dopo

L’uomo minaccia il Campidoglio con una bomba

Da quando i violenti sostenitori di Trump hanno attaccato il Congresso degli Stati Uniti, le regole di sicurezza in Campidoglio sono state rafforzate. Un furgone nero sospetto è attualmente trattenuto dalla polizia di guardia: un uomo afferma di avere una bomba nel suo bagaglio e vuole parlare con il presidente degli Stati Uniti Biden. È stato arrestato poche ore dopo.

Allarme in Campidoglio: con una minaccia di bomba vicino al Parlamento degli Stati Uniti a Washington, un uomo ha lanciato una massiccia operazione di polizia e non si è arreso alle forze di sicurezza fino a poche ore dopo. Secondo la polizia del Campidoglio, l’uomo ha guidato un camioncino nero sul marciapiede di fronte alla Biblioteca del Campidoglio e ha detto che stava trasportando una bomba. Il sospetto sembrava avere un detonatore in mano. Durante l’evacuazione degli edifici circostanti, i negoziatori della polizia hanno cercato di convincere l’uomo ad arrendersi. “Al momento non sappiamo quali siano le sue motivazioni”, ha detto il capo della polizia del Campidoglio Thomas Manger. Il 49enne si è arreso a mezzogiorno ora locale senza opporre resistenza.

A quanto pare l’uomo si è filmato durante l’incidente e ha pubblicato il filmato su Facebook. Un video di mezz’ora mostra un uomo bianco che parla di una “rivoluzione”, descrivendosi come un “patriota”, menzionando l’Afghanistan e affermando di parlare con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden. Minaccia se gli sparano, la sua bomba esploderà automaticamente.

Secondo la CNN, la polizia del Campidoglio conosceva già “i possibili nomi”, ma “poche informazioni su di lui”, ha scritto la stazione. La CNN ha riferito che il camion che l’uomo ha guidato sulla scena del crimine non aveva targa. Anche dopo il suo arresto, non era chiaro se portasse effettivamente un ordigno esplosivo nella sua auto, afferma.

READ  È di nuovo possibile l'ingresso dal Portogallo e dalla Gran Bretagna

Rapporti di stato alla Casa Bianca

La polizia del Campidoglio, il dipartimento di polizia dello stato di Washington, la polizia federale dell’FBI e i servizi di emergenza erano in gran numero. Secondo un delegato, la Casa Bianca è stata informata degli eventi dalla polizia.

La polizia del Campidoglio ha inizialmente lanciato un allarme bomba a causa di un “veicolo sospetto”. “Questa è un’indagine attiva su una minaccia di bomba”. La polizia ha invitato i residenti ad evitare la zona. Assolta anche la vicina Corte Suprema degli Stati Uniti.

Attualmente non c’è una sessione settimanale del Congresso, ma negli uffici è presente uno staff parlamentare. La sicurezza è stata rafforzata nell’area dall’assalto al Campidoglio da parte dei sostenitori estremisti dell’allora presidente Donald Trump il 6 gennaio. Il 2 aprile, un agente di polizia è stato ucciso da un aggressore vicino al Congresso. L’aggressore è stato colpito.