Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Allevia naturalmente i sintomi: il polline è tornato: i migliori rimedi casalinghi per la febbre da fieno – Wikipedia

Il prurito al naso è solo uno dei tanti sintomi della febbre da fieno. Foto: tommaso79 / Shutterstock.com


L’inizio della primavera ha un problema: la febbre da fieno ricompare in molte persone. Questi rimedi casalinghi alleviano i sintomi.

Ti prude il naso e ti lacrimano gli occhi? Il primo polline di primavera è in arrivo, il che significa allergie e febbre da fieno per molti. Per sbarazzarsi di sintomi spiacevoli, non è sempre necessario che siano farmaci da prescrizione in farmacia. Alcuni rimedi casalinghi possono anche aiutare…

Gli oli essenziali alleviano i sintomi

Gli oli essenziali, come l’olio di eucalipto e l’olio di menta piperita, sono utili per combattere le allergie ai pollini. L’eucalipto ha un effetto simile al cortisone e può quindi alleviare i sintomi, ad esempio come additivo per l’acqua del bagno. L’olio di eucalipto può anche essere miscelato con olio da cucina come una goccia nasale per pulire le vie aeree. L’olio di menta piperita può fermare gli attacchi di starnuti: basta massaggiarne alcune gocce sulle tempie.

Tè all’ortica fatto in casa

La tisana all’ortica può essere un bel rimedio naturale per il raffreddore da fieno perché ha un effetto decongestionante. Le foglie possono essere trovate in giardino o lungo la strada in natura e poi essiccate. Versa dell’acqua calda sulle foglie di ortica essiccate e lascia riposare per cinque-dieci minuti. Il nostro consiglio: Se il gusto dell’ortica è troppo forte, potete aggiungere del succo di limone o del miele. Quest’ultimo ha anche un effetto antinfiammatorio e allevia anche il dolore.

Tratta le eruzioni cutanee con le erbe

Sebbene le erbe siano spesso la causa della febbre da fieno, alcune di esse possono aiutare a curare l’eruzione cutanea che spesso accompagna le allergie. La vite a palloncino, che si trova spesso anche nelle creme per la pelle, funziona bene. L’equiseto combatte anche le brutte eruzioni cutanee, ad esempio nell’acqua del bagno.

READ  Carenza di vitamina D: l'assunzione industriale può essere dannosa per la salute

Eyebright deve il suo nome ai suoi effetti: la tisana fa miracoli contro gli occhi irritati e lacrimosi. Bevi un bicchiere o lascialo raffreddare e poi applicalo sugli occhi con un batuffolo di cotone. Se hai un forte prurito agli occhi, dovresti assolutamente evitare lo sfregamento costante. Invece, bagna un panno con acqua fredda e applicalo sulle zone pruriginose per diversi minuti.



Igiene e cibo sano

L’igiene è la cosa migliore quando si parla di raffreddore da fieno, chiunque entri nell’appartamento dall’esterno dovrebbe cambiarsi i vestiti, lavarsi le mani o idealmente farsi una doccia. Questo rimuoverà il polline e ti impedirà di inalare durante la notte.

Inoltre, una dieta sana può anche aiutare ad alleviare i sintomi dell’allergia ai pollini. Soprattutto le persone allergiche dovrebbero evitare cibi conservati, pesce affumicato, salsicce, formaggi stagionati, piatti pronti, cioccolato, noci e prodotti a base di soia. Da evitare anche frutta come fragole, ananas, pere e arance.

Invece, è meglio fare affidamento sullo zenzero, che sopprime il rilascio di istamina e quindi allevia i sintomi. Inoltre, rafforza il sistema immunitario e stimola il metabolismo. La curcuma appartiene alla famiglia dello zenzero e si dice che abbia anche un effetto curativo – rafforza anche il sistema immunitario.

aceto di mele miracoloso

L’aceto di mele ha un effetto antinfiammatorio. Se un raffreddore e simili sono leggermente evidenti, è sufficiente un bicchiere da 2 cucchiai al giorno. Per rendere il gusto più sopportabile, aggiungete un po’ di miele. Se i sintomi sono più forti, puoi bere la miscela fino a tre volte al giorno.

Risciacquo naso classico

Un buon vecchio risciacquo nasale può aiutare a rimuovere il polline dalla mucosa nasale. Per fare questo, riempi una doccia nasale con acqua tiepida e un pizzico di sale marino. Quindi metti il ​​liquido nel naso. In caso di sintomi gravi, utilizzare sempre un lavaggio nasale la sera. Attenzione: l’uso frequente può irritare le mucose del naso.

READ  Fegato grasso legato ad un aumentato rischio di demenza: una pratica curativa