Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Zelenskyj sostituisce il comandante dell'esercito Zalochny |  tagesschau.de

Zelenskyj sostituisce il comandante dell'esercito Zalochny | tagesschau.de

Al: 8 febbraio 2024 alle 18:54

Il presidente ucraino Zelenskyj ha licenziato il capo dell’esercito Zalushny. Un tentativo di licenziarlo è fallito la settimana scorsa. Il suo successore sarà l'ex comandante delle forze di terra.

Quasi due anni dopo l’inizio della guerra di aggressione della Russia contro l’Ucraina, il presidente ucraino Zelenskyj ha licenziato il capo dell’esercito Valery Zalushny. Già pochi giorni fa si parlava di un possibile licenziamento del generale. A causa del fallito contrattacco contro la Russia, i rapporti tra Zelenskyj e Saluzny erano considerati tesi.

Ora è previsto che venga sostituito dall'ex comandante delle forze di terra, Oleksandr Sirskij. Ha chiesto a Salushnyj di continuare a partecipare alla leadership militare.

“Servono nuove strategie”

Il presidente aveva precedentemente incontrato personale militare di alto livello. “L'ho ringraziato per la sua difesa per due anni”, ha scritto Zelenskyj sul suo blog sui social media. “Abbiamo parlato del rinnovamento di cui hanno bisogno le forze armate ucraine”. Si trattava anche di come rinnovare la leadership dell'esercito. “È tempo di rinnovamento”.

Anche il ministro della Difesa Rustam Omerov ha ringraziato Saluzny. Ma ha scritto su Facebook che le battaglie del 2022, 2023 e 2024 sono “realtà diverse”. Il 2024 porterà cambiamenti. “Sono necessari nuovi metodi e nuove strategie”.

Lo stesso Saluzny ha affermato di aver avuto una “conversazione importante e seria” con Zelenskyj e che è stata presa la decisione di cambiare tattica e strategia sul fronte. “I compiti del 2022 sono diversi da quelli del 2024. Ecco perché tutti devono cambiare e adattarsi alla nuova realtà. E anche vincere insieme”, ha scritto su Telegram.

READ  Regione del Mar Nero: morti dopo le alluvioni in Turchia

Zelenskyj ha affermato che le forze armate hanno dimostrato di essere in grado di riprendere il controllo dei cieli. Tuttavia, l’anno scorso non sono riusciti a raggiungere i loro obiettivi sul campo. Sono necessarie riparazioni immediate. Ciò che serve è una strategia realistica per il 2024. Il presidente ha chiesto nuovi metodi per mobilitare e reclutare soldati.

Cercando di fare pressione su Saluzny affinché si dimettesse

In un articolo provocatorio per la rivista britannica The Economist, il generale scrisse che la guerra sul terreno era giunta a una fase di stallo. Solo grandi spedizioni di armi e un salto tecnologico potranno riportare le forze armate ucraine all’offensiva. Zelenskyj ha contraddetto pubblicamente i suoi ufficiali militari di più alto grado su questa valutazione. Anche i funzionari della guerra ucraina sono divisi sulla questione della mobilitazione di più soldati.

Secondo consistenti resoconti dei media, Selensky avrebbe cercato di fare pressione su Saluzny affinché si dimettesse alla fine di gennaio. Tuttavia, ha rifiutato. Il Times ha riferito che Zelenskyj è stato costretto a revocare la decisione, anche sotto la pressione degli Stati Uniti e della Gran Bretagna, nonché di alti funzionari militari.

Carriera politica privata?

Il cinquantenne Salozhny è diventato capo dell’esercito pochi mesi prima dell’invasione russa nel febbraio 2022. Sotto la sua guida, le forze ucraine hanno resistito all’invasione e hanno persino riconquistato i territori occupati. È stato anche l’architetto dell’offensiva ucraina dell’estate 2023, che ha fatto pochi progressi contro le difese russe pesantemente fortificate.

Il generale era molto popolare tra i suoi soldati e tra la popolazione. Ecco perché recentemente è stato detto che avesse ambizioni politiche, cosa che ha negato.

READ  Putin minaccia di nuovo di reagire