Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Vicino a Krinki e Bialowieza: i rifugiati violano la recinzione di confine in Polonia – Politica all’estero

Varsavia – Due grandi gruppi di rifugiati hanno violato parti della recinzione di confine tra Bielorussia e Polonia durante la notte!

Come riportato martedì sera dall’agenzia di stampa polacca “RAP”, citando la radio locale Bialystok, decine di migranti sono riusciti a distruggere le recinzioni vicino ai villaggi di Krynki e Bialowieza e ad attraversare il confine.

La stazione ha citato una portavoce della polizia di frontiera che ha affermato che in entrambi i casi, recinzioni e barriere sono state demolite con la forza. Alcuni rifugiati sono stati rimandati in Bielorussia, mentre altri sono stati rilasciati.

Ci sono centinaia di persone dalla parte bielorussa. Le autorità polacche hanno affermato che i rifugiati hanno ricevuto cibo da organizzazioni bielorusse. La Polonia, membro dell’Unione Europea, ha schierato migliaia di soldati al confine per impedire la penetrazione del filo spinato.

Martedì il dittatore bielorusso Alexander Lukashenko ha chiamato in un’intervista per far passare la gente. Ha detto con leggerezza che i rifugiati non vogliono stabilirsi in Polonia, ma principalmente in Germania

Il politico, che è stato criticato come “l’ultimo dittatore d’Europa”, è noto per aver deportato persone da paesi in crisi come Siria, Afghanistan, Libia e Iraq per contrabbandarle verso i confini dell’Unione europea. Lukashenko ha negato le accuse e ha accusato le reti di contrabbando internazionali di aver organizzato viaggi di persone. Ha ammesso ancora una volta che non c’è più modo di fermare i migranti nel loro cammino verso l’Unione Europea.

READ  Corona: le persone vaccinate hanno maggiori probabilità di essere infettate dalla variante B.1.351 dal Sud Africa rispetto alle persone non vaccinate.