Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Valore incerto: perché stai anche osservando l’occorrenza di 7 giorni?

La quarta ondata di corona è entrata e di nuovo si ascoltano rapporti giornalieri sul cosiddetto evento di 7 giorni, ovvero sul numero di nuove infezioni da SARS-CoV-2 che si sono verificate tra 100.000 residenti negli ultimi sette giorni. Ancora una volta è stato riferito che il valore ha raggiunto nuovi record in questo e in quello. E nella provincia bavarese di Rottal-en, mercoledì è salito a 1.104. Si dice che ci fossero circa ogni cento contagiati.

Ma il verificarsi di una pandemia non è stato messo in discussione per molto tempo come misura di eventi epidemiologici? Già nell’ottobre 2020 (più di un anno fa!) il RWI – Leibniz Institute for Economic Research di Essen ha dichiarato questo valore “non statistico del mese” perché “non permette di vedere la situazione generale”. Tuttavia, i politici hanno costantemente continuato a utilizzarlo come base per misure di blocco, scaglionate secondo valori soglia scientificamente infondati e definiti arbitrariamente. Ovunque si parlava solo di “incidenti”. Questo dovrebbe davvero essere finito.

Altri valori dovrebbero essere al centro della scena

Perché cadere da soli è un valore incerto. Dipende, ad esempio, dal numero di prove. Più persone sono state testate, più persone sono risultate positive. Il valore da solo non dice nulla sui gruppi di persone: sono più piccoli o più grandi delle persone colpite? Quali sono i gruppi attualmente più a rischio? Qual è la percentuale di persone vaccinate? Qual è la sua altezza tra bambini e adolescenti? Non dice nulla su quante persone siano mai risultate positive alla malattia e su quanto sia alta la percentuale di persone che sono gravemente malate e che sono morte.

READ  Dodici morti dopo l'epidemia di Corona a Heim: il Brandeburgo rende obbligatori i test giornalieri per il personale infermieristico - Berlin

In ogni ondata della pandemia, le comunicazioni sono state diverse. Pertanto, all’inizio, i critici hanno chiesto di concentrarsi su altri valori. La RWI ha scritto che un’incidenza di 7 giorni è al massimo un criterio per la domanda “se le autorità sanitarie possono ancora monitorare il numero di persone in contatto con persone che risultano positive”. Soprattutto, hanno detto gli scienziati, bisognerebbe guardare ad altri valori: il carico sugli ospedali (il tasso di ricoveri tra i malati di Covid-19), l’occupazione dei letti di terapia intensiva, il numero dei decessi e la distribuzione dei contagi per fasce di età.

Le lesioni possono fungere da standard in un sistema di allerta precoce

Gli scienziati dicono che il valore non dovrebbe essere completamente trascurato. “Conta ancora – ha detto l’epidemiologo di Brema Hajo Zeb – ma in relazione alla domanda: la malattia grave persiste nelle persone? “. Sebbene il numero di test vari, il verificarsi di 7 giorni dà una grandezza approssimativa. Per i medici, ad esempio, è una guida su cosa aspettarsi negli ospedali e negli studi nel prossimo futuro. ”

I funzionari medici di Berlino, ad esempio, hanno chiesto che l’analisi dell’incidenza basata sui gruppi di età serva come sistema di allerta precoce. Gli scienziati raccomandano di condurre il test nel modo più completo possibile in modo da poterne trarre conclusioni più dettagliate. Ad esempio, sulla questione di dove sono i centri di diffusione e dove si verificano le epidemie di stafilococco.