Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Butter in einem Supermarkt, über dts Nachrichtenagentur

Un numero record di aziende che intendono aumentare i prezzi

MONACO DI BAVIERA (agenzia di stampa DTS) – I tedeschi dovranno adattarsi all’aumento dei prezzi. Molte aziende prevedono di aumentarlo nei prossimi tre mesi.

Questo emerge da un recente sondaggio Ifo condotto a febbraio. Un nuovo massimo è stato raggiunto a 47,1 punti, dopo i 46,1 punti di gennaio ei 44,7 punti di dicembre. “Con l’invasione russa dell’Ucraina, il costo del gas e del petrolio minaccia di aumentare ancora di più, e con esso molti altri prezzi per i consumatori”, ha affermato Timo Wollmershäuser, Ifo Head of Economic Forecasts. “Cinque prima della virgola decimale del tasso di inflazione nel 2022 nel suo insieme è più probabile di tre”.

Valori di indagine molto elevati si riscontrano in tutti i settori dell’economia: molte aziende del retail in particolare vogliono alzare i prezzi (63,3 punti), generi alimentari in particolare (85,9 punti). Segue la sentenza con 62,4 punti e l’industria con 55,8 punti. La build era 42.9. Solo tra i fornitori di servizi le aspettative sui prezzi sono scese da 41,9 a 38,6 punti. I punti nella previsione dei prezzi indicano la percentuale di aziende che vogliono aumentare i propri prezzi in modo equilibrato.

Il saldo si ottiene sottraendo la percentuale di aziende che vogliono abbassare i propri prezzi dalla percentuale di aziende che vogliono aumentare i propri prezzi. Se tutte le aziende intervistate intendono aumentare i loro prezzi, il credito sarà più 100 punti. Se tutti volessero abbassare i prezzi, sarebbe meno 100. L’Istituto Ifo non chiede quanto è prevista la variazione di prezzo.

Foto: Burro in un supermercato, tramite DTS News Agency