Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Un fallimento e tante opportunità nel mercato azionario italiano

D.L’anno borsistico 2022 inizia con un fallimento in Italia: lunedì gli investitori a Milano si sono tagliati i pollici per lo spin-off del produttore italiano di veicoli commerciali. Iveco. Sia il nuovo arrivato Iveco che la capogruppo CNH Industrial sono precipitati in rosso nel primo giorno di negoziazione. La famiglia Agnelli di imprenditori italiani che controlla entrambe le società attraverso Exor Holding vuole affinare il profilo di Iveco smontando veicoli “in autostrada”. In futuro, il team Iveco si concentrerà su veicoli commerciali e speciali, autobus e treni. CNH, invece, gestisce ora solo veicoli per l’agricoltura e l’edilizia.

Gli investitori hanno approvato il piano lo scorso anno. Alla fine dell’anno, CNH ha quindi scambiato al massimo storico di 17 euro per azione con un capitale massimo di oltre 23 miliardi di euro. Ma a quanto pare gli azionisti non sono d’accordo con la valutazione di Iveco. I proprietari di CNH hanno ricevuto un’azione Iveco ogni cinque azioni CNH. A causa dello spin-off, CNH è stata scambiata a 17,1 euro, rispetto ai 14,1 euro della chiusura dell’anno precedente di lunedì. Iveco è stata valutata 11,1 euro. Ma i prezzi di Iveco sono aumentati di oltre il 14% in rosso lunedì pomeriggio, mentre CNH è stata quotata leggermente al di sopra del nuovo livello. Se guardi al gruppo come ultima unità, ha perso valore all’inizio dell’anno.

Le azioni Stellantis raggiungono livelli record

Come i partner più importanti, Agnellis può far fronte alla perdita. Perché sono come gli altri investitori a Milano Forza Per un buon anno. L’indice di punta FTSE MIB è cresciuto del 24% a 27.300 punti. Questo non è il massimo storico, ma il suo indice di 30 azioni ha appena raggiunto 27.968 punti il ​​16 novembre. Anche il bilancio a due anni è più alto del 15%.

F + Newsletter – Il meglio della settimana su FAZ.NET

il sabato alle 21:00

Registrazione


Fabrizio Testa, amministratore delegato di Borsa Italiana, ha ricordato lunedì che la prima casa automobilistica quotata dell’anno precedente era Stellantis, nata dalla fusione di Fiat-Chrysler e Peugeot-Citroën (con la controllata Opel). Le azioni della quarta casa automobilistica più grande del mondo e del suo più importante azionista, la famiglia Agnelli, sono aumentate del 40% alla Borsa di Milano lo scorso anno, dando al gruppo un valore di mercato di circa 53 53 miliardi di oggi. La lista delle azioni Stellandis è andata in Italia Il mercato azionario Anno di punta per le IPO: 49 nuove quotazioni con un valore di rilascio di oltre 4 2,4 miliardi sono state registrate da Milano nel suo mercato core e nel mercato in crescita delle imprese più piccole Euronext Growth Milano. È stato un grande valore per oltre due decenni.

READ  Corona di centrocampo dell'Italia contagiata, infortunata