Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Ucraina-Notizie: ++ il comandante militare chiede l’evacuazione di ++ Avdiivka

Ucraina-Notizie: ++ il comandante militare chiede l’evacuazione di ++ Avdiivka

DottIl capo del dipartimento militare ucraino ad Avdiivka ha invitato i cittadini a evacuare. “Devi andare, devi fare le valigie, soprattutto con i tuoi figli”, ha scritto su Telegram il capo del dipartimento militare della città, Vitaly Barabash. “Mi dispiace dirlo, ma Avdiivka sta diventando sempre più simile a un luogo di un film post-apocalittico.”

E’ iniziato il processo di evacuazione dei dipendenti dell’azienda elettrica rimasti in città e la ricezione dei cellulari sarà presto chiusa “per la presenza in città di informatori delle forze di occupazione russe”. Secondo fonti ucraine, domenica la Russia ha bombardato due grattacieli ad Avdiivka.

Secondo i dati ufficiali, circa 2.000 civili vivono ancora ad Avdiivka nella regione di Donetsk, a circa 90 chilometri a sud-ovest dell’assediata Bakhmut. Prima della guerra, la città aveva una popolazione di oltre 30.000 abitanti. La Russia nega di aver preso di mira i civili nella guerra di 13 mesi contro il suo vicino.

Qui è dove troverai i contenuti di terze parti

Per visualizzare il contenuto incorporato, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori del contenuto incorporato, in qualità di fornitori di terze parti, richiedono questo consenso [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, acconsenti a questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati Dati personali in altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni su questo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e la Privacy Policy in fondo alla pagina.

Tutti gli sviluppi nel live streaming:

08:37 – I soldati tornano dopo aver addestrato i carri armati britannici in Ucraina

Dopo l’addestramento sui principali carri armati Challenger 2 in Gran Bretagna, i soldati ucraini si stanno dirigendo verso il fronte. Il segretario alla Difesa britannico Ben Wallace ha dichiarato: “È davvero stimolante assistere alla determinazione dei soldati ucraini che hanno completato il loro addestramento sui carri armati britannici Challenger 2 sul suolo britannico”. Tornano a casa meglio equipaggiati ma non per questo meno vulnerabili. Continueremo a stare al loro fianco e faremo tutto il possibile per sostenere l’Ucraina per tutto il tempo necessario”.

READ  Lo studio dell'igloo: uno studente di quarta elementare su quattro non sa leggere bene

Il ministero della Difesa ha dichiarato che l’addestramento è stato completato. Ciò includeva il modo in cui gli equipaggi Challenger lavoravano insieme e li comandavano e come identificare e ingaggiare efficacemente gli obiettivi. “Siamo rimasti tutti colpiti dalle capacità in mostra e non abbiamo dubbi che i nostri amici faranno un uso efficace dei carri armati Challenger 2 nelle prossime battaglie”, ha dichiarato il tenente colonnello John Stone, che ha guidato l’addestramento.

4:02 – Il parlamento ungherese vuole ratificare l’adesione della Finlandia alla NATO

Lunedì il parlamento ungherese vuole ratificare l’adesione della Finlandia alla NATO. Il partito conservatore di destra Fidesz del primo ministro Viktor Orban vuole decidere se la Svezia debba aderire all’alleanza militare in un secondo momento. Secondo il governo Orbán, sostiene entrambi i paesi che aderiscono alla NATO, ma la maggioranza parlamentare per il riconoscimento della Svezia è incerta.

All’indomani della guerra di aggressione della Russia contro l’Ucraina, le vicine Svezia e Finlandia hanno chiesto congiuntamente di aderire alla NATO. Tutti i 30 Stati membri della NATO devono dare il via libera all’accettazione, mentre Ungheria e Turchia attendono ancora l’approvazione. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha invitato Stoccolma a prendere una posizione più dura contro gli attivisti curdi, che Ankara considera “terroristi”.

Leggi anche

“è scaduta”

1:30 – Politologo: Putin vuole intimidire l’Occidente con armi nucleari in Bielorussia

Secondo un esperto, il presidente russo Vladimir Putin vuole scoraggiare l’Occidente e distogliere l’attenzione dagli errori dispiegando armi nucleari tattiche nella vicina Bielorussia. “Mirano a intimidire l’Occidente affinché continui le spedizioni di armi per gli attacchi ucraini nel 2023”, ha detto alla Dpa l’esperto politico Maximilian Terhal. “Prima di tutto, la pubblicità mira a distogliere l’attenzione dal fatto che Putin, ad esempio a Bakhmut, non sta facendo i progressi di cui ha urgente bisogno”.

READ  Klink: "Non è ragionevole che Kurz continui come cancelliere federale"

L’esperto di geopolitica, che ha studiato al King’s College di Londra, ha messo in guardia l’Occidente dal tagliare gli aiuti all’Ucraina nel timore di un attacco nucleare. “Lo schema di una minaccia nucleare tattica in caso di guasto convenzionale è già noto dallo scorso ottobre”, ha affermato Terhali. “È una buona indicazione che l’esercito russo e le forze di Wagner non sono in grado di spezzare gli ucraini”. La città di Bakhmut nell’est dell’Ucraina è da mesi oggetto di un intenso conflitto e oggi è praticamente distrutta.

E l’esperto di politica ha sottolineato: “Come nel 2022, anche nel 2023 Putin non utilizzerà armi nucleari, perché perderà la sua arma più importante, l’intimidazione, che nel caso della Germania e della questione dei carri armati ha avuto un grande impatto sulla Nato. ” La Bielorussia ha inavvertitamente acceso un dibattito sulla necessità di maggiori capacità nucleari in Europa.

23:27 – Zelenskyj chiede maggiore sostegno ai soldati

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha invitato la popolazione a dare maggiore sostegno ai soldati nella guerra contro la Russia. “La situazione al fronte è sempre al centro della nostra attenzione”, ha detto Zelensky in un discorso video. “È sbagliato e ingiusto quando i nostri soldati, di ritorno dal fronte, sentono che la guerra è già finita per molti nelle retrovie”. Mentalmente lontano dalle trincee.

“Oggi, come l’anno scorso, non puoi allontanarti mentalmente dalla guerra, anche se per molte persone le battaglie reali sono geograficamente distanti grazie ai nostri soldati”, ha detto Zelensky. Ha poi fatto appello ai suoi compatrioti: “Cari ucraini, per favore sostenete i nostri soldati ogni volta che potete”. I soldati di ritorno avevano bisogno di tutto l’aiuto possibile dalla popolazione.

READ  Controversia sull'immunità: la politica europea Kylie fallisce in tribunale

22:23 – Russia: due feriti dopo l’esplosione di un drone in Ucraina

Fonti russe hanno riferito che tre persone sono rimaste ferite in un’esplosione sospettata di essere un drone ucraino a sud di Mosca. Il ministero della Difesa russo ha affermato che un sistema di disturbo ha interrotto la navigazione dell’aereo e ne ha provocato lo schianto. L’incidente è avvenuto domenica pomeriggio a Kirievsk, 175 chilometri a sud di Mosca ea circa 300 chilometri dal confine ucraino. Inizialmente, l’esercito ucraino non ha commentato l’esplosione.

L’agenzia di stampa statale russa TASS ha riferito che il drone era stato identificato come un drone ucraino Tu-141. Secondo l’agenzia di stato Ria Noosti, l’esplosione ha danneggiato diversi edifici residenziali. Il sito web di notizie Medusa in lingua russa con sede in lettone ha riferito che l’esplosione ha creato un cratere largo 15 metri e profondo cinque.

Puoi ascoltare il podcast di WELT qui

Per visualizzare il contenuto incorporato, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori del contenuto incorporato, in qualità di fornitori di terze parti, richiedono questo consenso [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, acconsenti a questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati Dati personali in altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni su questo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e la Privacy Policy in fondo alla pagina.

“Kick-off” è il podcast di notizie quotidiane di WELT. Argomento principale analizzato dagli editori WELT e le date di oggi. Iscriviti al podcast su SpotifyE Podcast AppleE Musica AmazonE GooglePodcast o direttamente tramite RSS Feed.