Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Ucraina-News ++ L’Ucraina riporta diversi attacchi aerei russi alle infrastrutture ++

SSecondo lo stato maggiore ucraino, martedì la Russia ha bombardato diversi obiettivi di infrastrutture civili in Ucraina. Secondo una dichiarazione rilasciata dalla leadership militare di Kiev, sono stati registrati 26 attacchi aerei e un attacco missilistico. “E c’è ancora il rischio che il nemico lanci attacchi missilistici contro infrastrutture critiche nelle retrovie”. a disposizione “.

E martedì, l’Ucraina ha ordinato i sistemi di difesa aerea Patriot dalla NATO, così come la Germania, tra gli altri. Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha detto a margine di una riunione dei ministri degli esteri della NATO a Bucarest che i patrioti avevano bisogno “urgentemente” dell’Ucraina, senza nominare esplicitamente la Germania.

Apparendo con il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg, Kuleba ha affermato che il sistema di difesa aerea dovrebbe impedire ulteriori attacchi russi alle infrastrutture energetiche dell’Ucraina. La Polonia aveva precedentemente invitato il governo federale a mettere a disposizione dell’Ucraina il sistema Patriot per questo scopo. Berlino originariamente lo offrì a Varsavia dopo che l’ultimo missile era atterrato nella zona di confine.

Leggi anche

La Russia ha messo in guardia la NATO dal fornire sistemi di difesa missilistica all’Ucraina. L’ex presidente Dmitry Medvedev ha detto a Telegram che se l’alleanza fornisse patrioti e personale della NATO ai “fanatici ucraini”, diventerebbero immediatamente obiettivi legittimi per le forze russe. Non è chiaro se Medvedev si riferisca ai sistemi Patriot, alle forze armate dell’Ucraina o al personale della NATO come possibile obiettivo.

Il ministro degli Esteri tedesco Annalina Berbock (Partito dei Verdi) ha espresso riserve a Bucarest sul trasferimento dei missili Patriot a Kiev. Berbock ha sottolineato che la NATO deve assicurarsi di avere materiale sufficiente “nella sua area di alleanza”. Si riferiva anche al sistema di difesa aerea Iris-T, che Berlino aveva già consegnato a Kiev.

READ  Crisi dei rifugiati: il numero dei rifugiati è raddoppiato in 10 anni! - notizie all'estero

Kuleba voleva partecipare a una cena con i ministri degli esteri della NATO a Bucarest. Di recente, il ministro degli Esteri ucraino ha affermato di aver chiesto tre cose ai partner occidentali: “armi, armi, armi”. La sua richiesta ora è: “Più veloce, più veloce, più veloce”.

Qui è dove troverai i contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati come fornitori di terze parti richiedono tale consenso [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, acconsenti a questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati Dati personali in altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni su questo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e la Privacy Policy in fondo alla pagina.

Tutti gli sviluppi nel live streaming:

9:02 – secondo i propri dati: l’esercito ucraino respinge gli attacchi russi nel Donbass

Secondo l’esercito ucraino, ha frenato l’avanzata delle forze russe in sei località nel Donbass orientale. Lo ha annunciato lo stato maggiore a Kiev. Ha aggiunto che tutte le sezioni del fronte nelle regioni di Luhansk e Donetsk sono state esposte al fuoco dell’artiglieria russa. Tuttavia, le informazioni militari non possono essere verificate in modo indipendente. Da tempo si segnalano pesanti combattimenti dal Donbass, anche se la traiettoria del fronte non è cambiata molto nelle ultime settimane.

READ  Corona News: "Controllare l'illusione nell'onda Oekron - Politica ..

L’amministrazione civile ucraina ha riferito che 30 proiettili di artiglieria russa sono stati sparati mercoledì notte contro la città di Nikopol, nella regione di Dnipropetrovsk. Nikopol si trova nel sud dell’Ucraina sul fiume Dnipro, che lì forma la linea del fronte.

08:20 – la situazione attuale in Ucraina

DWO_AP_Ostukraine_Gebiete_3011

La situazione attuale in Ucraina

Fonte: Infografica Mondo

6:24 – Schultz: offerta di consegna Patriot alla Polonia ancora sul tavolo

Secondo Olaf Schultz, l’offerta al partner NATO Polonia di fornire sistemi di difesa aerea Patriot tedeschi è ancora valida. “La nostra offerta al governo polacco per proteggere il nostro Paese esiste ancora”. Il governo polacco aveva proposto alla Germania di collocare i sistemi Patriot in Ucraina.

Scholz ha detto a Berlino che in una conversazione con lui, Volodymyr Zelensky lo ha ringraziato per le spedizioni di armi tedesche finora, ma non ha risposto alla proposta di Varsavia. “Abbiamo appena lanciato nuove opzioni di consegna per il ghepardo e continueremo a lavorare per fornire il sistema Iris T altamente efficace”, ha affermato, riferendosi a un carro armato antiaereo e un sistema antiaereo già consegnati all’Ucraina. Schulz non ha fornito alcun dettaglio.

05:59 – Macron è arrivato a Washington in visita di Stato

Il presidente francese Emmanuel Macron è arrivato a Washington per una visita di Stato. Macron e sua moglie, Brigitte, sono atterrati martedì sera alla base aeronautica di Andrews nel Maryland. Per Joe Biden, Macron è il primo ospite del Paese da quando è entrato in carica nel gennaio 2021. Così, la Casa Bianca torna al fasto diplomatico di cui si è dovuto fare a meno a causa della pandemia di Corona.

Alla riunione della Casa Bianca prevista per giovedì, Macron e Biden affronteranno probabilmente una serie di questioni: il programma nucleare iraniano, la crescente influenza della Cina nella regione indo-pacifica e le preoccupazioni per la situazione della sicurezza nella regione del Sahel, secondo gli Stati Uniti e governo francese. cerchi. Ma è probabile che i due siano più interessati alla guerra della Russia contro l’Ucraina. Sia Biden che Macron sono desiderosi di preservare gli aiuti economici e militari al governo di Kiev.

04:59 – L’Ucraina firma un accordo commerciale digitale con il Regno Unito

Gran Bretagna e Ucraina hanno concordato un accordo commerciale digitale. “Questo accordo significa che le nostre imprese e i nostri governi possono lavorare di più insieme, dando agli ucraini l’accesso ai beni e ai servizi essenziali forniti dal commercio digitale”, ha affermato il segretario al commercio britannico Kimmy Badnoch.

Contribuirà a proteggere i posti di lavoro, i mezzi di sussistenza e le famiglie ora e nel dopoguerra in Ucraina. L’accordo riguarda settori quali la razionalizzazione delle operazioni alle frontiere digitali, i flussi di dati transfrontalieri, le transazioni elettroniche e le firme elettroniche. Questo è il primo accordo del genere per l’Ucraina dall’inizio della guerra.

01:34 – Governatore: l’Ucraina attacca una centrale elettrica nella regione russa di Kursk

La Russia ha accusato l’Ucraina di aver attaccato una centrale elettrica nella regione russa di Kursk. Sono stati lanciati un totale di circa 11 missili. E il governatore distrettuale ha scritto su Telegram: Una centrale elettrica è stata bombardata. Questo è il motivo delle parziali interruzioni di corrente nei distretti di Sodja e Korenevo. Le province si trovano ai confini nord-orientali dell’Ucraina.

Ha aggiunto che non c’erano informazioni immediate su lesioni o possibili lesioni. Questi rapporti non possono essere verificati in modo indipendente. L’Ucraina non ha ancora rivendicato la responsabilità degli attacchi. Le autorità russe hanno ripetutamente accusato il governo di Kiev di attaccare obiettivi come linee elettriche e depositi di carburante e munizioni nelle regioni confinanti con l’Ucraina.

Leggi anche

Conferenza ARD “Maischberger”

1:00 – Il primo ministro finlandese chiede l’invio di più armi in Ucraina

Il primo ministro finlandese Sanna Marin ha chiesto più armi e altro sostegno all’Ucraina, che ha invaso la Russia. Marin ha detto a Oakland che bisogna assicurarsi che l’Ucraina vinca la guerra. Questa è stata la prima visita di un capo di governo finlandese in Nuova Zelanda.

Quando un giornalista ha chiesto che tipo di soft power potrebbero esercitare piccoli paesi come la Finlandia e la Nuova Zelanda, Sarin ha risposto: “Abbiamo bisogno di hard power quando si tratta dell’Ucraina”. Il paese ha bisogno di armi, sostegno finanziario e umanitario. E dobbiamo assicurarci che i rifugiati in fuga dall’Ucraina siano accolti in Europa”.

Sanna Marin vuole assicurarsi che l'Ucraina vinca la guerra

Sanna Marin vuole assicurarsi che l’Ucraina vinca la guerra

Fonte: AP/Andrew Medichini

23:22 – L’Ucraina segnala una situazione difficile sul fronte

Volodymyr Zelensky ha parlato della difficile situazione al fronte. Nel suo video discorso serale, ha detto: “Nonostante le pesanti perdite, gli occupanti stanno ancora cercando di avanzare nella regione di Donetsk, di prendere piede nella regione di Luhansk, di penetrare nella regione di Kharkiv”. “Stanno progettando qualcosa nel sud.” Le informazioni non possono essere verificate in modo indipendente.

19:55 — Scholz ha promesso più sostegno a Selenskyj in una telefonata

Secondo il governo, la Germania ha finora sostenuto l’Ucraina con circa 56 milioni di euro per riparare le infrastrutture energetiche distrutte nella guerra di aggressione della Russia. In una conversazione telefonica con Volodymyr Selinsky, Olaf Schultz ha parlato della situazione nel Paese, ha annunciato in serata il portavoce del governo Stephen Heppistreit. Selinsky ha riferito degli effetti degli attacchi aerei russi sulle infrastrutture civili, sull’approvvigionamento idrico ed energetico. “Il cancelliere ha condannato i bombardamenti in corso e ha rassicurato l’Ucraina di un maggiore sostegno a breve termine”.

Finora, il governo federale ha fornito assistenza finanziaria a breve termine per la riforma delle infrastrutture energetiche per un importo di circa 56 milioni di euro, ha affermato Heppestreit. La Germania fornisce anche più di 350 generatori.

18:44 – Il Ministro degli Affari Esteri dell’Estonia chiede l’1% del PIL dell’Ucraina

Alla riunione dei ministri degli esteri della NATO a Bucarest, l’Estonia ha invitato altri paesi dell’alleanza a spendere più soldi per sostenere l’Ucraina. Il ministro degli Esteri estone Urmas Rainsalo ha affermato che se tutti i paesi della NATO si impegnassero a destinare l’1% del loro PIL alla vendita di armi e ad altri aiuti militari, ciò potrebbe fare una differenza strategica.

Puoi ascoltare il podcast di WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati come fornitori di terze parti richiedono tale consenso [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, acconsenti a questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati Dati personali in altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni su questo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e la Privacy Policy in fondo alla pagina.

“Kick-off Politics” è il podcast di notizie quotidiane di WELT. Argomento principale analizzato dagli editori WELT e le date di oggi. Iscriviti al podcast su SpotifyE il Podcast AppleE il Musica Amazon o direttamente tramite un feed RSS.