Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Tutto ciò che si sa finora sulla variabile delta: la pratica della guarigione

Che pericolo rappresenta una variabile delta?

La variante delta di SARS-CoV-2 si sta diffondendo rapidamente anche in Germania. Dott. Daniel Rhodes, microbiologo della Cleveland Clinic, spiega il pericolo rappresentato dalla variante mutata e cosa bisogna considerare per evitare una nuova ondata di infezione.

La variante delta di SARS-CoV-2 è considerata altamente contagiosa. Secondo il Robert Koch Institute (RKI), è stato rilevato per la prima volta in India nell’ottobre 2020 e attualmente si sta diffondendo rapidamente in molti paesi. La variante è caratterizzata da mutazioni che si correlano con una ridotta efficacia della risposta immunitaria e una maggiore trasmissibilità del virus. Inoltre, le infezioni con la variante B.1.617.2 (delta) possono portare a cicli di malattia più gravi, secondo gli esperti di RKI.

Malattie gravi dovute alla variabile delta?

ha detto il dottor. Rodi.

La ricerca sta ancora cercando di scoprire se la variante delta ha maggiori probabilità di causare malattie più gravi. Tuttavia, secondo il dott. La più grande preoccupazione di Rhoads al momento è l’aumento della trasmissibilità, che potrebbe portare a più malattie nella popolazione.

Differenze nei sintomi

Sembravano esserci anche differenze nei sintomi della variante delta rispetto alle varianti originali di SARS-CoV-2. Le persone malate hanno maggiori probabilità di soffrire mal di testa, mal di gola, naso che cola, per di più il freddo Perizie della Cleveland Clinic.

Vaccinazione per proteggersi da una variante delta?

Secondo il dott. Rhoads, si consiglia anche il vaccino COVID-19 per proteggere dalla variante delta.
La vaccinazione non fornisce una protezione completa contro l’infezione, ma riduce significativamente il rischio di infezione e anche il rischio di gravi cicli di COVID-19, spiega il dott. Rodi.

READ  Corona in Germania: i rapporti RKI sul numero e l'incidenza dei casi

La vaccinazione protegge dalle infezioni gravi

“È stato dimostrato che se si viene infettati dopo la vaccinazione, è improbabile che la malattia sia grave. I vaccini sembrano essere davvero efficaci nel prevenire malattie gravi. Sono anche molto bravi a prevenire l’infezione”, sottolinea l’esperto su uno comunicato stampa Abbazia della clinica di Cleveland.

Secondo l’RKI, i primi risultati indicano che i vaccini attuali proteggono dall’infezione con B.1.1.7 (alfa) un po’ meglio di B.1.617.2 (delta), ma c’è ancora un miglioramento nell’infezione con B.1.617. 2 La vaccinazione completa fornisce un alto livello di protezione contro le malattie e i cicli gravi. Tuttavia, nel caso di una serie incompleta di vaccinazioni, si può osservare una bassa efficacia contro il vaccino B.1.617.2.

Aspettatevi un aumento delle malattie in autunno

L’esperto della Cleveland Clinic avverte di un rinnovato aumento dei casi di COVID-19 in autunno, che sarà favorito anche dalla diffusione della variante delta. Sebbene il numero di ricoveri ospedalieri e malattie sia attualmente molto basso in tutta la Germania, è quindi importante preparare il Paese a un’altra ondata di infezione o prevenirla il più possibile. (Ad esempio)

Informazioni sull’autore e sulla fonte

Questo testo è conforme ai requisiti della letteratura medica specializzata, delle linee guida cliniche e degli studi attuali ed è stato esaminato da professionisti medici.

gonfiare:

  • Cleveland Clinic: cosa devi sapere su Delta Variant (veröffentlicht 08.07.2021), Clinica di Cleveland
  • Robert Koch Institute: panoramica delle varianti del virus SARS-CoV-2 preoccupanti (stato: 8 luglio 2021), RKI

nota importante:
Questo articolo è solo a scopo di orientamento generale e non è destinato all’uso per l’autodiagnosi o l’autotrattamento. Non può sostituire una visita dal medico.

READ  Può aumentare i rischi di infarto: aumento della Lp(a) nel sangue e Covid