Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Test aziendali veloci: diversi curricula nello Schwandorf

Test aziendali veloci: diversi curricula nello Schwandorf

I test non sono ancora obbligatori in azienda. Tuttavia, molte aziende a Schwandorf si sono ora impegnate a testare i propri dipendenti da sole.

Avatar: Sven Hoppe / dpa

Ora è finita: i datori di lavoro dovranno introdurre test obbligatori per il coronavirus ai propri dipendenti a partire dalla prossima settimana se non lavorano da casa. È solo una questione di obbligo per le aziende di fare un’offerta, nessun obbligo di testare i dipendenti. Le aziende non sono tenute a documentare se i dipendenti hanno accettato l’offerta.

Oberpfalz-Medien ha chiesto alle aziende della regione come stavano gestendo la situazione. Si scopre che non c’è stata ancora una serie unificata.

BMW con una rapida strategia di test

La strategia di BMW è la seguente, come ha dichiarato su richiesta il portavoce della stampa Eric Metzler: “Dall’inizio dell’epidemia, elevati standard di sicurezza sul lavoro sono stati implementati e costantemente seguiti in tutte le nostre sedi al fine di proteggere i nostri dipendenti”. Inoltre, dall’autunno 2020, BMW ha testato i propri dipendenti “caso per caso”. L’azienda ha avuto buone esperienze con esso. Metzler: “Gli autotest dell’antigene, ora disponibili e approvati in quantità maggiori, vengono ora incorporati nella strategia di test in modo mirato. Gli autotest devono essere eseguiti a casa su base volontaria al fine di rilevare potenziali infezioni in anticipo palcoscenico.”

In totale, il BMW Group distribuisce più di mezzo milione di autotest ai suoi dipendenti tramite il suo centro dinamico a Dingolfing. Non importa come lavorano i dipendenti. Metzler: “I colleghi che utilizzano il lavoro mobile in primo luogo ricevono tali autotest, così come i dipendenti il ​​cui lavoro richiede la loro presenza”. A Wackersdorf, una versione di auto-test di una settimana è in corso da “metà della scorsa settimana e in gran parte completata”.

READ  L'auto elettrica tanto attesa: la Mercedes EQS compete per Tesla

BMW punta sull’innesto

Eric Metzler della BMW sostiene che la società non vuole essere lasciata sola con test rapidi. BMW prevede di avviare una vaccinazione interna della forza lavoro. Metzler: “La data di inizio della nostra campagna di vaccinazione dipende dalla disponibilità di vaccini sufficienti per i medici dell’azienda. Siamo in contatto con le autorità statali e aderiremo all’accordo di priorità stabilito. Il nostro team di progetto lavora da varie funzioni specializzate completamente per organizzare l’implementazione . ”A tal fine, BMW desidera istituire centri di vaccinazione propri nei siti.

Kronz gioca sul sicuro

Krones a Netenau dispone di un avanzato sistema di test. Su richiesta dei mass media, Ingrid Rochelle ha annunciato dal reparto stampa che Kronz stava dando audizioni ai suoi dipendenti. “Tuttavia, stiamo seguendo la nostra strategia di test. Per molti mesi, abbiamo avuto un concetto molto rigoroso di misure per proteggere l’infezione da Covid-19. Ciò include modelli di transizione estesi con la suddivisione del tempo in modo che altri contatti possano essere chiamati gli organi sono evitati . ” Inoltre, per precauzione, è stata notevolmente ridotta la presenza di dipendenti che hanno un posto di lavoro d’ufficio. Attualmente in Krones lavorano da casa circa 45.000 dipendenti.

In termini di strategia di test, Reuschl distingue tra “autotest della giornata lavorativa di due settimane prima dell’inizio del lavoro” e “autotest della giornata lavorativa prima dell’inizio del lavoro, durata secondo la valutazione del rischio e le specifiche del cliente”.

Anche a contatto con soggetti esterni

La prima opzione include i test che i dipendenti dovranno sostenere quando cambiano turni e reparti, nonché al ritorno da viaggi di lavoro e incarichi di lavoro esterni. Secondo Reuschl, ciò include anche il ritorno al lavoro dopo i viaggi di vacanza all’estero. Gli stagisti devono anche sostenere un esame al ritorno al lavoro dalla scuola professionale.

READ  La Tesla Model 3 ha ora un'autonomia di 614 km

Per quanto riguarda la categoria “Autotest giornalieri prima di iniziare il lavoro, periodo dipendente dalla valutazione del rischio e dalle specifiche del cliente”, si tratta di test che possono essere eseguiti se i dipendenti hanno contattato altre persone internamente o esternamente e non sono sicuri se sia negativo. Secondo Reuschl, questo vale anche in “aree di lavoro che richiedono cooperazione fisica o molti contatti personali” e viaggi di lavoro, se necessario.

Inoltre, ai dipendenti viene offerto un test regolare in cui ogni dipendente, oltre agli strisci posturali, riceve un autotest una volta alla settimana. Reuschl non può fornire a Netenau il numero esatto di test a settimana, ma afferma: “Contiamo un totale di circa 6.000 test in tutte le fabbriche tedesche a settimana”. Krones ha organizzato gli esami in proprio senza dover ricorrere alle mailing list delle autorità amministrative.

Non ci sono problemi per Geresheimer

Al Gerresheimer di Pfreimd non è cambiato molto con la pandemia di Coronavirus. Poiché l’azienda produce prodotti per il settore farmaceutico e questo richiede una cosiddetta ‘camera bianca’, Axel Süß, responsabile anche di Pfreimde, può dire: “Poiché l’intero Gruppo Gerresheimer è un’azienda di importanza sistemica, i nostri dipendenti non hanno Problema da porsi Già all’inizio dell’epidemia di Corona, i nostri siti di Pfreimd e Wackersdorf hanno aggiunto le proprie norme di igiene e sicurezza. ”I dipendenti ricevono almeno un autotest alla settimana. Seuss: “Inoltre, abbiamo messo insieme uno staff di soccorritori, consigli di lavoro e altri dipendenti che vengono formati dal medico dell’azienda e possono eseguire controlli rapidi in qualsiasi momento se c’è un sospetto di infezione”. Gerresheimer ha organizzato lo stesso materiale di prova.

READ  La produzione tedesca di test rapidi ha avuto un avvio lento

Informazioni aggiornate sul Coronavirus nella regione sono disponibili nel nostro blog di notizie

Oberpfals