Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Suggerimento – L’uomo è una donna: sul sesso nell’età della pietra

Berlino (Dpa) – È chiaro che la cultura delle persone dell’età della pietra era più differenziata di quanto si pensasse da tempo. Ciò può valere anche per il modo in cui vengono trattati i sessi.

+++ Notizie attuali sulle celebrità +++

Film documentario “Donne e uomini dell’età della pietra – Uguali al pensiero?” , che si può vedere su Arte il sabato sera alle 22:40, è la testimonianza di un viaggio indietro nel tempo di 25.000 anni attraverso l’Europa.

Una scena di ‘costume russo’, rocce rosse sul confine italo-francese della costa mediterranea. Ci sono grotte con un totale di sette anfratti qui, tra cui la Grotta del Caviglione. Era pieno di sedimenti e la terra, oggi è vuoto. Qui, a circa sette metri dall’ingresso, il medico e archeologo Emile Rivier ha scoperto lo scheletro completamente conservato, risalente a migliaia di anni fa, di una persona, tra corredi funerari e gioielli. Riviere credeva allora di aver trovato un uomo.

Elena Rossoni Nutter, direttrice del Museo di Antropologia Preistorica di Monaco, conduce il pubblico sul luogo. Spiegò che Riviere aveva creduto che il cosiddetto “uomo di Mentone” (che è il nome della città francese più vicina) fosse morto serenamente nel sonno. Tuttavia, la ricerca con metodi moderni negli anni 2000 ha mostrato che un bacino insolitamente ampio dello scheletro e un copricapo fatto di conchiglie indicavano la presenza di una donna, cosa che ora è chiara. “Minton man” è una donna, ora chiamata “Lady Cavilon”. E per quanto riguarda le loro morti, c’è anche una nuova conoscenza.

Chi era forse uno sciamano, ha il grado di capo? O è solo una persona normale con uno spiccato gusto per la decorazione? Ciò non può essere spiegato con certezza fino ad oggi, ma recenti ricerche ci hanno fornito molte nuove informazioni, soprattutto per quanto riguarda i luoghi di sepoltura, l’origine delle sepolture e le circostanze della morte e della sepoltura. L’interessante documentario presenta location in Francia, Repubblica Ceca, Italia e Russia. Altri reperti tombali mostrano i popoli paleolitici e la loro struttura sociale in modo più differenziato – è possibile che le donne non fossero sempre sottomesse agli uomini all’epoca.

READ  Meersburg: New Ways to Culture: Kristen Gunner, Head of Culture, vede Meersburg come un luogo adatto per la musica contemporanea

L’autrice Pauline Kost lascia che altri studiosi dicano la loro, tracciando diversi scavi (uno conduce all’altro) e utilizza animazioni per rappresentare le possibili vite di donne e uomini dell’età della pietra, e include anche citazioni da rapporti di ricerca di Emile Rivier. I suoi scavi sono durati per più di 18 mesi, sono stati pieni di improvvisi colpi di scena e hanno cambiato in modo permanente la nostra immagine attuale degli uomini e soprattutto delle donne dell’età della pietra. Ma non si aspettava ciò che una recente ricerca ha rivelato.