Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Succede ogni 221 anni: “Nessuno lo sperimenterà mai più”

Succede ogni 221 anni: “Nessuno lo sperimenterà mai più”

  1. Home page
  2. mondo

Insiste

Un esperto afferma che nessun essere vivente potrebbe riscontrare di nuovo questo fenomeno: è iniziata una straordinaria piaga che si verifica solo una volta ogni 221 anni.

Washington – Il fenomeno, che si verifica in questa forma combinata solo ogni 221 anni, oggigiorno non è solo di interesse scientifico. Anche milioni di persone negli Stati Uniti devono affrontare questo problema, che lo vogliano o no. Alcune persone sono infastidite dalla vista disgustosa o semplicemente dal rumore. Tuttavia, altri sono incuriositi.

Stiamo parlando di una brutale epidemia di cicale. Questi animali sono rumorosi, sessualmente eccitati e vagano per le foreste e i parchi suburbani degli Stati Uniti per circa un mese. In questi giorni innumerevoli cicale strisciano fuori dal terreno dove hanno vissuto per anni come larve. Quest’anno, per la prima volta dal 1803, due eventi coincidono: le cicale che emergono solo ogni 17 anni, e quelle che emergono dalla Terra con un ritmo ogni 13 anni.

Cicale negli Stati Uniti: perché arrivano sempre a intervalli specifici?

Esistono più di 3.000 specie di cicale in tutto il mondo. I piccoli insetti trascorrono la maggior parte della loro vita come larve nel terreno. Solo quando sono completamente cresciuti arrivano sulla superficie della terra per accoppiarsi. Per molte specie di cicale ciò avviene ogni anno, per altre solo ogni 13 o 17 anni. Gli scienziati si sono interrogati a lungo sul perché le cicale compaiano in tempi così primordiali, ma non esiste una chiara spiegazione biologica evolutiva.

Anche l’entomologo Zoe Getman-Pickering è sconcertato Specchio-Intervista – Spiega quali metodi possibili esistono nella scienza. “Una teoria è che le cicale si siano evolute durante le ere glaciali. A quel tempo, le piante sopravvissute crescevano molto lentamente. Ecco perché le cicale hanno sviluppato questo modo di vivere molto lento”, dice l’esperto. “Un’altra teoria si basa sul loro enorme numero. Se un miliardo di cicale succhiassero la linfa dagli alberi, ciò potrebbe danneggiare gli alberi. Ma se muore l’albero, muore anche la cicala. Quindi devi succhiare abbastanza linfa per far crescere l’albero ma non ucciderlo. Da qui la crescita lenta”.

READ  Alto tasso di infezione: cresce la preoccupazione per la quarta ondata di Corona

La scena è accompagnata dal rumore assordante di numerose cicale maschi pronti ad accoppiarsi. “Ci sono state alcune chiamate riguardanti un rumore nell’aria che suona come una sirena, un ululato o un botto”, ha recentemente riferito su Facebook l’ufficio dello sceriffo di Newberry, nella Carolina del Sud.

Cicale negli USA: fanno un rumore incredibile – “Lasciateli scomparire”

Diventa davvero rumoroso! “Nelle aree ad alta concentrazione, quando tutti i maschi cinguettano contemporaneamente, il suono può raggiungere i 110 decibel, che è vicino al livello di rumore di una turbina di aereo”, afferma l’entomologo Floyd Shockley dello Smithsonian Natural History Museum di Washington . All’agenzia di stampa tedesca. “Quando mi trovo in una zona con un’alta concentrazione di cicale, uso spesso i tappi per le orecchie perché sono vicini al livello in cui si verificano danni all’udito.” Gli esperti hanno paragonato il cinguettio di una cicala maschio al rumore di un tosaerba o di una motocicletta.

“Lasciate andare queste cicale”, ha scritto un utente su X a proposito di un video la cui autenticità non è stata confermata. “Al momento è più rumoroso di un concerto rock.” Anche altre registrazioni non confermate mostrano un gran numero di animali. “Qui cicala! Wow!”, dice a riguardo:

Il ricercatore Shockley conferma che quest’anno è particolarmente importante perché ci saranno due enormi sciami quasi contemporaneamente. Questa combinazione, inclusa una leggera sovrapposizione geografica tra gli sciami, è stata presente l’ultima volta 221 anni fa, nel 1803. “Nessuno vivo oggi sperimenterebbe mai più una cosa del genere”, afferma.

Le prossime generazioni dei cosiddetti Brood XIX e Brood XIII si schiuderanno rispettivamente nel 2037 e nel 2041. Ma la collezione 2024 è molto insolita. Il più grande sciame di cicale che si verifica periodicamente, la cosiddetta diciannovesima covata (Roman 19), va in letargo sottoterra per 13 anni, e la tredicesima covata (13) fino a 17 anni. A quel tempo, George W. Bush era ancora il presidente degli Stati Uniti d’America, e il 2007 fu anche l’anno in cui venne lanciato sul mercato il primo iPhone.

READ  Stelle intergalattiche perdute: una visione sconcertante di Hubble

Si prevede che negli Stati Uniti appaiano più di un trilione di cicale

L’esperto Shockley ritiene che nei diciassette stati americani colpiti nel periodo aprile-giugno potrebbero schiudersi più di un trilione di cicale, ovvero più di 1.000 miliardi. “Saranno sicuramente più di un trilione, forse diversi trilioni”. Anche i ricercatori dell’Università del Connecticut si aspettano quest’anno diversi trilioni di cicale. Gli insetti si stabiliranno principalmente nelle aree forestali, non nei terreni agricoli o negli spazi verdi urbani. Se si presuppone che ci siano circa un trilione di cicale e si mettono insieme gli insetti, ciascuno lungo 2 o 3 centimetri, il risultato è una catena quasi infinita. “Il veicolo raggiungerà la Luna e ritorno molte volte”, stima Shockley.

“Quando escono, escono in gran numero”, afferma l’entomologo Gene Kritsky della Mount St. Joseph University. Ha sviluppato un’app per il safari delle cicale che aiuta gli scienziati dilettanti a contribuire a una migliore ricerca sugli insetti dagli occhi rossi. Kritsky spiega anche l’attrattiva delle cicale con il fatto che le persone spesso ricordano esattamente come apparivano prima in stormi e le associano a ricordi personali.

Inoltre, è bello vedere la previsione avverarsi. “Questa è l’essenza della scienza: avanzare un’ipotesi che porta a delle previsioni”, dice l’entomologo. Se queste previsioni si avverassero, sarebbe “una cosa preziosa in questi tempi in cui alcune persone pensano di poter ignorare la scienza”.

Cicale negli USA: “Il semplice numero dei piccoli è una strategia di sopravvivenza”

Il biologo John Lyell della George Washington University spiega il fatto che le cicale compaiono in enormi stormi perché i singoli animali sono praticamente indifesi e facili prede di uccelli, tartarughe, procioni e altri predatori. Così lo spiega anche l’esperto Getman Pickering Specchio: “La dimensione massiccia alla quale si schiudono è la strategia di sopravvivenza delle cicale. In queste masse non possono essere mangiate da uccelli, scoiattoli, cani o procioni.

Ogni pochi anni negli Stati Uniti si verifica uno spettacolo biologico: miliardi di cicale strisciano fuori dal terreno. ©Caroline Caster/AP/DPA

Leal e i suoi colleghi hanno recentemente pubblicato uno studio sulla rivista Science sugli effetti degli sciami di cicale sull’ecosistema. Nel 2021, l’apparizione di Brood Poiché gli uccelli amano saziarsi di cicale che appaiono in gran numero, rimangono più bruchi. Ciò a sua volta portò a mangiare più germogli di quercia da parte dei bruchi.

READ  La sonda della NASA è la prima navicella spaziale a toccare il sole

Altre nuove ricerche hanno scoperto che le querce producono un numero particolarmente elevato di ghiande esattamente due anni dopo la migrazione delle cicale. Ciò significa che ci sono più mammiferi che si nutrono di noci, come i cinghiali. Ciò, a sua volta, aumenta il rischio di contrarre la malattia di Lyme trasmessa dalle zecche. Ciò indica che l’impatto ambientale della comparsa delle cicale può persistere per anni dopo la loro scomparsa, afferma Leal.

Le cicale, invece, dipendono fortemente dagli influssi ambientali. Secondo il biologo evoluzionista Chris Simon dell’Università del Connecticut, il cambiamento climatico minaccia di interrompere gli orologi interni delle cicale. Lei prevede che “più cicale di 17 anni si trasformeranno permanentemente in cicale di 13 anni”.

A volte i cambiamenti nella natura causati dall’uomo hanno effetti positivi sulle cicale. Gli alberi ben illuminati nei parchi suburbani forniscono loro le condizioni ideali per deporre le uova. Quando gli adulti muoiono, le larve della cicala si schiudono dalle uova, cadono dagli alberi e si insinuano nel terreno, ricominciando il ciclo.

Cicale vicino all'Università della Carolina del Nord a Chapel Hill il 1 maggio
Cicale vicino all’Università della Carolina del Nord a Chapel Hill il 1 maggio. © Sean Rayford/AFP

Cicale negli Stati Uniti: l’ultima grande ondata è stata nel 2023

L’ultima grande ondata di cicale si è verificata nel 2021, quando Brood X si è schiuso. Nel 2024, si prevede che questa diffusione si diffonderà dagli stati meridionali degli Stati Uniti al nord e alla costa orientale. Le cose dovrebbero già migliorare nell’Illinois settentrionale al più tardi entro giugno: la covata 19 si diffonderà nella parte meridionale dello stato, mentre si diffonderanno sciami di covata più piccoli.

Secondo gli esperti, in alcune zone potrebbero esserci più di un milione di cicale in un’area pari a circa la metà di un campo da calcio. “In alcune parti di Chicago, l’ultima volta che Brood XIII si è schiuso, hanno dovuto ripulire le strade e i marciapiedi dalle cicale morte con le pale”, dice Shockley. L’aurora boreale sulla Germania offre attualmente magia su questo lato del grande stagno. (AFP/DPA/LIN)