Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Spagna: la persona più anziana del mondo è morta all’età di 113 anni

panorama Saturnino de la Fuente

La persona più anziana del mondo è morta in Spagna all’età di 112 anni

Saturnino de la Fuente

Saturnino de la Fuente (a sinistra) festeggia il suo 110° compleanno in questa foto fornita dall’ufficio del sindaco di Leon

Cowell: DBA/municipio di Lione

I suoi parenti hanno detto che la sua vita “si è spenta come una candela in pochi secondi”: l’uomo più grande del mondo è morto in Spagna. Saturnino de la Fuente aveva 112 anni. In meno di un mese, il 12 febbraio, avrebbe compiuto 113 anni.

DottLa persona più anziana del mondo è morta in Spagna all’età di 112 anni. L’agenzia di stampa Europa Press e altri media hanno citato i parenti dell’uomo che hanno affermato che la vita di Saturnino de la Fuente “si è spenta come una candela in pochi secondi” a Leon. Morì a Leon, a circa 300 chilometri a nord-ovest di Madrid, a casa di una delle sue figlie.

Lo spagnolo, la cui altezza è di soli 1,50 metri, è stato inserito nel Guinness dei primati come l’uomo più anziano del pianeta dal 10 settembre dello scorso anno, dopo la morte del portoricano Emilio Flores. In meno di un mese, il 12 febbraio, avrebbe compiuto 113 anni. Tre dei suoi otto figli sono morti prima di lui.

De la Fuente è stato in condizioni fisiche e mentali relativamente buone fino alla fine. Si dice che abbia passato molto nella sua lunga vita e sia sopravvissuto molto. Secondo quanto riferito, la sua peggiore esperienza risale al 1937, quando sopravvisse alla guerra civile spagnola tra le macerie di una casa completamente distrutta quando un aereo da combattimento tedesco della Legione Condor si schiantò. A quel tempo, la Legione Condor sostenne il leader golpista e in seguito il dittatore Francisco Franco.

Leggi anche

TT TOPIC Tema di copertina Storia degli atleti veterani Joanna Coase

Il calzolaio esperto e proprietario di lunga data di una fabbrica di scarpe era un accanito tifoso di calcio, ex giocatore e membro onorario del Puente Castro FC. “Pepino”, come veniva chiamato da parenti e amici de la Fuente, è stato anche il primo ad essere vaccinato contro il coronavirus nella provincia di Leon alla fine del 2020.

READ  Ucraina: stabilimento Kreml laut Pentagon Propagandavideo als Vorwand für Einmarsch