Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Mancano poche settimane alla guerra in Europa? I britannici avvertono Putin di decine di migliaia di morti, Macron segue

Vladimir Putin scuote la sua sciabola e raduna le sue truppe. Il conflitto in Ucraina potrebbe trasformarsi in una guerra. Newsticker.

  • Il conflitto in Ucraina rischia di intensificarsi: sono in corso molti colloqui, ma ora gli Stati Uniti guardano di nuovo alla Bielorussia con preoccupazione (Vedi aggiornamento del 19 gennaio, 10:30).
  • La Gran Bretagna avverte che la guerra all’Ucraina potrebbe uccidere decine di migliaia di persone (Vedi aggiornamento dal 19 gennaio alle 12:15).
  • Presidente della Francia Macron * Chiede un nuovo sistema europeo di sicurezza e stabilità (Vedi aggiornamento dal 19 gennaio alle 14:30). Lettonia Invio di equipaggiamento militare in Ucraina (Vedi aggiornamento dal 19 gennaio, 16:02).
  • Questo newsfeed sul conflitto in Ucraina è costantemente aggiornato.

Aggiornamento dal 19 gennaio alle 16:02: A causa della potenziale minaccia russa, la Lettonia vuole supportare l’Ucraina con equipaggiamento militare. Il ministro della Difesa Artis Pabriks ha dichiarato mercoledì (19 gennaio) che lo stato baltico è pronto a consegnare “merci letali e non letali” a Kiev. Allo stesso tempo, la Lettonia prevede di annunciare che tipo di equipaggiamento fornirà solo dopo l’arrivo dei rifornimenti militari in Ucraina. Pabriks ha solo affermato che le merci ei materiali in questione sono stati fabbricati in Lettonia e provengono da scorte lettoni.

Tuttavia, lo stato membro dell’UE non sta valutando l’idea di inviare truppe. Il ministro della Difesa lettone ha anche criticato la riluttanza a fornire assistenza militare all’Ucraina. “Sono molto dispiaciuto che alcuni paesi europei non siano pronti per questo per vari motivi. Non credo che sia vero”, afferma Pabrix.

Il conflitto dell’Ucraina con la Russia: il presidente francese Macron con un messaggio chiaro

Aggiornamento dal 19 gennaio alle 14:30: Alla luce dell’imminente escalation del conflitto ucraino, il presidente francese Emmanuel Macron ha chiesto un nuovo ordine europeo di sicurezza e stabilità. Mercoledì, Macron ha dichiarato in un discorso al Parlamento dell’Unione Europea a Strasburgo che gli europei dovrebbero sviluppare una proposta in tal senso nelle prossime settimane e poi condividerla con i partner della NATO. La proposta deve quindi essere presentata alla Russia per i negoziati.

Il dialogo con la Russia resta essenziale. “Continueremo a cercare una soluzione politica al conflitto ucraino con la Germania come parte della formula della Normandia”, ha sottolineato Macron. L’inviolabilità dei confini, la libera scelta delle alleanze, la rinuncia alla violenza: sono tutti principi che l’Europa e la Russia hanno concordato molti anni fa. “Spetta a noi europei difendere questi principi e i diritti intrinseci della sovranità statale”, ha affermato Macron.

Emmanuel Macron (LaREM), presidente della Francia, parla nell’aula plenaria del palazzo del Parlamento europeo.

© Philip von Dettfurth / D

Conflitto dell’Ucraina con la Russia: Blinkin avverte di un aumento “a breve termine” delle truppe russe al confine

Aggiornamento dal 19 gennaio alle 14:25: Durante la sua visita a Kiev, il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha avvertito di un aumento “a brevissimo termine” delle forze russe al confine con l’Ucraina. Mercoledì, durante la sua visita a Kiev, Blinken ha detto che Washington era a conoscenza dei piani corrispondenti a Mosca. “Questo dà al presidente Putin l’opportunità di intraprendere azioni più aggressive contro l’Ucraina, anche in brevissimo tempo”. Il presidente russo Vladimir Putin ha chiesto un “percorso pacifico”.

READ  Invasione dello spazio aereo: la Cina fa volare 39 aerei da combattimento su Taiwan - Politica d'oltremare

Aggiornamento dal 19 gennaio alle 13:50: Il cancelliere Olaf Schultz ha invitato ancora una volta la Russia a fermare l’escalation del conflitto in Ucraina. La parte russa conosce le nostre intenzioni. Spero che tu sappia che i vantaggi della cooperazione sono molto più alti del prezzo di un ulteriore confronto”, ha detto mercoledì il politico dell’SPD in un evento digitale per il World Economic Forum di Davos.

Allo stesso tempo, Schulze ha incoraggiato ulteriori colloqui con la Russia. “Non è ancora certo se possano contribuire a calmare la situazione causata dalla concentrazione russa di 100.000 soldati al confine con l’Ucraina”, ha affermato. Ma dopo anni di accresciute tensioni, il silenzio non è più un’opzione ragionevole”.

La Gran Bretagna mette in guardia la Russia dal lanciare la guerra all’Ucraina

Aggiornamento dal 19 gennaio alle 12:15: La Gran Bretagna ha lanciato severi avvertimenti alla Russia su una guerra contro l’Ucraina. James Hebei, il ministro degli Esteri del Ministero della Difesa britannico, ha dichiarato mercoledì all’emittente che la prima guerra digitale industriale tra due giovanissime forze armate in Europa tra generazioni potrebbero essere tra poche settimane. Orari radiofonici. “Questo non è qualcosa che dovrebbe essere considerato incruento a Mosca. Questo non è qualcosa che il resto del mondo dovrebbe ignorare”, ha detto Hebe. “Decine di migliaia di persone potrebbero morire”.

Hebei ha detto che era giusto esaurire tutte le vie diplomatiche. “Spero solo che ora che siamo sull’orlo del baratro, la gente di Mosca cominci a pensare che migliaia di persone moriranno. Il politico conservatore ha sottolineato che questo è qualcosa con cui nessuno dovrebbe sentirsi a proprio agio a distanza”. Allo stesso tempo, ha sottolineato, non era “del tutto realistico” per i soldati britannici combattere contro le forze russe. In precedenza, la Gran Bretagna aveva annunciato che avrebbe fornito all’Ucraina armi anticarro. Anche in Germania ci sono considerazioni sulla consegna di armi difensive.

READ  venerdì 10 dicembre 2021

Il conflitto in Ucraina raggiunge il culmine: gli Stati Uniti guardano alla Bielorussia – Blinken in viaggio in Europa

Aggiornamento dal 19 gennaio, 10:30: Il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha iniziato il suo viaggio in Europa con un incontro di crisi a Kiev alla luce dell’escalation del conflitto in Ucraina. Lì vuole discutere della minaccia rappresentata dal vicino militarmente superiore della Russia con la leadership del paese mercoledì, prima di incontri diplomatici ad alto livello a Berlino e Ginevra. Allo stesso tempo, il governo degli Stati Uniti è preoccupato per la presenza di un alleato per la Russia, perché la Russia ha trasferito soldati in Bielorussia durante il fine settimana, secondo il Dipartimento di Stato di Washington.

La Casa Bianca ha recentemente messo in guardia senza mezzi termini di una possibile invasione russa dell’Ucraina. Per essere chiari, consideriamo la situazione estremamente pericolosa. “Siamo ora a un punto in cui la Russia può attaccare l’Ucraina in qualsiasi momento”, ha detto martedì il portavoce presidenziale Jen Psaki. Blinkin ha promesso all’Ucraina un maggiore sostegno militare e ha voluto incontrare il presidente Volodymyr Zelensky e il ministro degli Esteri Dmytro Kuleba a Kiev.

“Se la Russia invaderà ulteriormente l’Ucraina nelle prossime settimane, forniremo agli ucraini materiale di difesa aggiuntivo oltre a quello che già forniamo”, ha affermato il Dipartimento di Stato. In vista del dispiegamento di truppe russe in Bielorussia, è stato lanciato un avvertimento a Mosca e Minsk: la “complicità” del governatore della Bielorussia Alexander Lukashenko in un simile attacco era “totalmente inaccettabile”.

Il conflitto in Ucraina: il governo Usa guarda con preoccupazione alla Bielorussia

Un alto funzionario statunitense ha affermato che i tempi del trasferimento delle truppe al vicino ucraino sono notevoli e solleva preoccupazioni sul fatto che la Russia possa voler attaccare l’Ucraina da nord. Ho lasciato aperto che tipo di truppe o armi avrebbero dovuto essere trasferite in Bielorussia.

Il ministero della Difesa bielorusso ha annunciato esercitazioni congiunte con la Russia per febbraio e ora ha pubblicato foto che mostrano carri armati e camion militari russi su vagoni ferroviari. “Non si tratta né di un’esercitazione né di un normale movimento di truppe”, ha affermato il Dipartimento di Stato americano. Piuttosto, è una “mostra di forza” progettata per provocare una crisi o creare un falso pretesto per un’invasione russa dell’Ucraina.

READ  Muore il leader della setta, lasciando 94 bambini e 39 donne

Putin sta portando la guerra in Europa? Il capo della NATO vede un “vero pericolo”

Vladimir Putin (a sinistra), Presidente della Russia, e Sergei Shoigu, Ministro della Difesa della Russia.

© Mikhail Metzel / dpa

Primo rapporto del 18 gennaio: Monaco di Baviera / Kiev – Quanto è vicino il mondo alla guerra? Il conflitto in Ucraina rischia di intensificarsi se il presidente della Russia Vladimir Putin* Decide di invadere. Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg vede un grande pericolo per l’intero continente: “C’è un pericolo reale di nuovi conflitti militari in Europa”.

Questo è ciò che ha detto Stoltenberg foto: “Possiamo assistere a un’enorme mobilitazione da parte della Russia”. La storia recente del Paese mostra anche che esiste un “pericolo reale” di una nuova guerra. Putin ha già schierato le sue forze al confine ucraino e oltre. “Sei in Crimea, questo è territorio ucraino. Questo è un confine storico che una volta era riconosciuto dalla Russia. Si trovano anche a Donetsk e Luhansk. Anche questo proviene dal territorio ucraino”.

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg

© Mads Klaus Rasmussen / Imago

Come risponde la NATO all’aggressione russa? “Sosteniamo l’Ucraina”

Come reagirà la NATO in questo caso? Stoltenberg spiega: “Se un alleato della NATO è sotto attacco, allora abbiamo il nostro principio di base: uno per tutti, tutti per uno. Se restiamo uniti, tutti i nostri alleati saranno al sicuro perché siamo in grado di proteggerci a vicenda”.

Tuttavia, l’Ucraina non è membro della NATO. Stoltenberg: Sosteniamo l’Ucraina, aiutiamo l’Ucraina e promettiamo di imporre sanzioni economiche alla Russia. Ma le garanzie di sicurezza non si estendono all’Ucraina”. La NATO sosterrà “l’integrità territoriale dell’Ucraina” e “fornirà assistenza pratica, comprese sanzioni severe”.

Armi anticarro per l’Ucraina dai paesi della NATO

E come appare concretamente questo supporto? “Forniamo supporto sotto forma di vari alleati della NATO che hanno preso le proprie decisioni, ad esempio sotto forma di armi anticarro”, ha affermato il norvegese. In quanto paese sovrano, l’Ucraina ha diritto all’autodifesa. Ha anche messo in guardia contro “altre attività aggressive come attacchi ibridi e informatici” della Russia contro l’Ucraina.

La NATO è ancora pronta per i colloqui – Stoltenberg ha invitato Putin ad avviare nuovi negoziati. Il segretario generale della Nato: “Ci siamo sempre affidati al potere di deterrenza e prevenzione per prevenire i conflitti”. Ma questo potrebbe non essere sufficiente in questo caso. (C) *Mercur.de È uno spettacolo di IPPEN.MEDIA

Rubiklistenbild: © Alexey VITVITSKY / JOHANNA GERON / AFP (montaggio)