Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Silas Wamanjituka: Interpretare un professionista FB Stoccarda sotto falsa identità

Bundesliga Silas e Amanjituka

La stella della Bundesliga con l’identità sbagliata

1899 Hoffenheim - VFP Stoccarda

Silas Wamangituka in realtà si chiama Silas Katompa Mvumpa

Fonte: pa/dpa/Uwe Anspach

Silas Wamanjituka era un’ex stella della Bundesliga. Oggi l’FC Stuttgart rivela che l’attaccante congolese è molto più anziano e gioca sotto falso nome.

ioNell’estate del 2019, lo Stoccarda ha firmato un giovane attaccante del club francese FC Paris, che dovrebbe presto farsi un nome in termini sportivi. Nel primo anno in cui gli Svevi giocavano ancora in seconda divisione e alla fine avrebbero dovuto essere promossi, Silas Wamangituka era ancora sotto il radar. Ma nell’ultima stagione di Bundesliga, la sua stella è salita.

L’esterno congolese è stato una delle stelle cadenti dell’intero campionato e uno dei professionisti più preziosi del suo club. In 25 partite di Premier League, ha segnato undici gol e ne ha realizzati altri cinque prima che una lesione al legamento crociato lo mettesse in scacco matto in primavera. Grazie a questi servizi, ha più che raddoppiato il suo valore di mercato in pochi mesi, secondo Transfermarkt.de. Wamangituka è attualmente valutato 25 milioni di euro. Nessun giocatore della squadra del VfB è più prezioso.

Il direttore sportivo Sven Mislintat una volta ha detto su Kicker che nel suo ex club si è trattato di un “one man show assoluto”: “Vedi il suo corpo, capisci la sua storia, sai che c’è ancora molto spazio per migliorare. E poi lo incontri – e poi, in termini umani, c’è una granata piena di fronte a te. Un giovane calmo, umile, completamente concentrato con un obiettivo chiaro. “

Oggi compie 22 anni

Ma ora il club annuncia che Silas Wamanjituca non è affatto Silas Wamanjituca. Si era rivelato al club e ha detto “è stato vittima delle macchinazioni dell’agente dei suoi ex giocatori e che Wamangituka non è il suo vero nome”, ha scritto VfB.

Leggi anche

Kevin Prince Boateng

E continua: “Il vero nome del giocatore è Silas Katumba Mfumba. È nato il 6 ottobre 1998 a Kinshasa (Congo), e oggi ha 22 anni. Nel 2017, a 18 anni, i grandi talenti di RSC Anderlecht Sono stati invitati a una sessione di addestramento pilota. A tal fine Silas ha ottenuto un visto per il Belgio, valido dal 15 agosto al 14 novembre 2017, a suo nome Katoomba Mfumba. A quanto pare l’RSC Anderlecht era interessato a un impegno poco prima della scadenza del visto, ma ha chiesto a Silas di tornare prima in Congo e tornare con un nuovo visto in modo da poter concludere il contratto. All’epoca Silas aveva 19 anni”.

Si dice che un agente di giocatori in Belgio abbia messo Katumba Mfumba sotto un’enorme pressione: non gli dovrebbe essere permesso di tornare in Europa una volta che lascia il Belgio e va in Congo. Il club scrive: “Il nome dell’agente dei giocatori è noto al VfB, ma per tutelare Silas non lo renderà pubblico”.

Secondo VfB, le ragioni del cambiamento del nome non hanno nulla a che fare con “considerazioni sulla residenza legale”, perché “la maggiore età non è mai stata messa in discussione”. Invece, secondo la spiegazione del club, il giovane è stato costretto a un rapporto di subordinazione con il suo consigliere. Il club ha dichiarato: “Viveva a Parigi con l’agente che lo ha in gran parte isolato dall’ambiente. Sembra che Silas non avesse né accesso al suo account né ai suoi documenti durante questo periodo, entrambi gestiti dall’agente. Secondo Silas, l’agente ha cambiato la sua identità e gli ha fornito documenti a nome di Silas, Wamangituka (nome di suo padre) e data di nascita, 6 ottobre 1999, che è stata cambiata di un anno esatto.

Leggi anche

Thomas Hitzlsperger è CEO di VfB Stuttgart.  L'ex nazionale vuole stabilire il club nel campionato tedesco.  In un'intervista, il 38enne rivela come raggiungere questo obiettivo

Con il cambio di nome è stato possibile tagliare il collegamento con il Congo, e il giocatore è ora “disponibile al ricatto” per l’agente. Citazione dall’annuncio del club: “Inoltre, è stato ospitato e sotto la supervisione dell’agente, non gli è stato pagato lo stipendio, ma solo una parte è stata presa dall’agente”. Il cancelliere ha anche continuato a minacciare che a Silas non sarebbe stato permesso di giocare di nuovo a calcio se i fatti fossero diventati pubblici”.

“Ho vissuto nella paura costante”

Anche Katumba Mvumba dice la sua. È stato citato dicendo: “Ho vissuto nella paura costante negli ultimi anni e sono stato molto preoccupato per la mia famiglia in Congo. È stato un passo difficile per me rivelare la mia storia. Mi sono reso conto che non dovevo più avere paura e che potremmo mettere tutto insieme sul tavolo. Oggi sono a mio agio. Spero davvero di poterlo usare per incoraggiare altri giocatori che hanno esperienze simili con i sensitivi. VFP Stoccarda Sono così grato per tutta la fiducia e il supporto durante questo periodo. Spero di poter ripagare te e tutti i tifosi del VfB in campo”.

Come vanno le cose da qui? VfB presume che l’idoneità a giocare dell’attaccante sia ancora valida e che il suo nome e la sua età corretta possano essere cambiati. Il club è in contatto con la DFL e la DFB.

“Per quanto riguarda il cambio di nome, è soprattutto una vittima. Lo proteggeremo di conseguenza”, ha detto Mislintat. “Rispetto molto il fatto che in giovane età fosse quasi solo e senza conoscere le conseguenze, ha osato chiarire la sua situazione . Continueremo ad aiutarlo in ogni modo”.

READ  "Un lavoro eterno per Jose": Mourinho diventa allenatore della Roma