Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Si intensifica la controversia sui sottomarini nucleari – Macron convoca ambasciatore Usa – Politica all’estero


La disputa sui sottomarini nucleari tra Stati Uniti, Australia e Francia si è drammaticamente intensificata.

Parigi ha richiamato il suo ambasciatore da Washington a causa dell’interruzione del lavoro dei sottomarini. Anche l’ambasciatore francese a Canberra dovrebbe riferire al suo Paese.

Il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian (74) ha detto venerdì sera che questo passo insolito è stato compiuto su richiesta del presidente Emmanuel Macron (43).

Ha detto dalla Francia che la decisione di abbandonare l’acquisto di sottomarini francesi chiusi nel 2016 a favore di una partnership con Stati Uniti e Gran Bretagna ha rappresentato un comportamento inaccettabile tra alleati e partner. Le conseguenze hanno influenzato l’essenza delle alleanze e dei partenariati francesi, nonché l’importanza della regione indo-pacifica per l’Europa.


Arrabbiato con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden: il presidente francese Emmanuel MacronFoto: Angelos Tzortzenis / AFP

Contesto di enormi battibecchi tra alleati: l’Australia ha annunciato giovedì di voler acquisire sottomarini a propulsione nucleare come parte di una nuova alleanza di sicurezza con gli Stati Uniti e la Gran Bretagna. La Francia aveva già reagito con rabbia e aveva parlato della fiducia rovinata con l’Australia.

La decisione dell’Australia di costruire sottomarini a propulsione nucleare con il supporto di Stati Uniti e Gran Bretagna anziché sottomarini convenzionali con l’assistenza francese significa perdere un accordo del valore di 56 miliardi di euro con la Francia.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden (78), il primo ministro australiano Scott Morrison (53) e il primo ministro britannico Boris Johnson (57) avevano annunciato in precedenza una nuova alleanza, secondo gli esperti di sicurezza, chiaramente diretta contro la minaccia militare posta dalla Cina in Indonesia. Pacifico. Ciò include anche la costruzione di sottomarini.

Biden ha parlato di “minacce in rapida evoluzione”. Nei prossimi diciotto mesi, l’Australia dovrà trovare un modo per acquisire sottomarini così moderni.

Sabato sera, sia gli Stati Uniti che l’Australia hanno cercato di allentare la faida con i francesi. “La Francia è un partner importante e un alleato più antico e apprezziamo profondamente la nostra relazione”, ha dichiarato il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price in una nota.

Ha aggiunto che Washington spera di continuare la discussione su questo tema nei prossimi giorni. I colloqui diplomatici si svolgeranno anche durante l’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York la prossima settimana.

Anche un portavoce del Foreign Office australiano ha espresso rammarico per la breve partenza dell’ambasciatore francese: “L’Australia apprezza le sue relazioni con la Francia. Non vediamo l’ora di parlare di nuovo con la Francia su molte questioni e interessi comuni che si basano su valori condivisi”.

READ  Il governo federale e l'Afghanistan: aiuto per gli operatori umanitari afghani