Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Russia: morti negli incendi siberiani

Stato: 07.05.2022 19:48

La regione di Krasnoyarsk, nella Russia orientale, ha dichiarato lo stato di emergenza a causa dei gravi incendi boschivi. Grandi aree furono date alle fiamme e molte case furono distrutte. Si ritiene che almeno dieci persone siano morte.

Secondo i vigili del fuoco, almeno dieci persone sono morte in grandi incendi boschivi nella regione siberiana di Krasnoyarsk, nella Russia orientale. L’agenzia di stampa Interfax, citando la protezione civile regionale, ha detto che gli incendi hanno colpito diverse città in 12 distretti della regione.

A Krasnoyarsk, secondo il Ministero della risposta alle emergenze della regione, più di 450 edifici hanno preso fuoco e almeno cinque persone sono rimaste uccise. E nella vicina Kemerovo Oblast, tre corpi sono stati trovati in una casa bruciata. Dalla regione di Omsk sono stati segnalati due morti e otto feriti.

Secondo le autorità, sull’incendio scoppiato a Kemerovo è stata aperta un’indagine penale. Il governatore della regione, Alexander Uss, ha dichiarato dopo una riunione di emergenza che si ritiene che gli incendi scoppiati a Krasnoyarsk, tra cui un asilo nido e segherie, siano causati da venti insolitamente forti.

Forti raffiche di vento rendono difficile il processo di estinzione

A causa dei violenti incendi boschivi, la regione di Krasnoyarsk ha dichiarato lo stato di emergenza. I lavori antincendio sono diventati più difficili a causa dei forti venti. Le autorità hanno affermato che l’incendio è stato innescato in parte dalla caduta di alberi sulle linee ad alta tensione, provocando un cortocircuito. L’amministrazione regionale ha istituito rifugi di emergenza per i residenti delle zone colpite.

READ  Burkina Faso: Antonio Guterres condanna l'attentato che ha ucciso più di 130 persone