Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Putin in isolamento sotto sanzioni: l’economia russa rischia la “rovina”

Putin in isolamento sotto sanzioni: l’economia russa rischia la “rovina”

  1. Home page
  2. un lavoro

Insiste

L’economia russa soffre sempre di più a causa delle sanzioni occidentali. Un anziano banchiere avverte di “rovina”. Il Paese ha bisogno di mezzi di pagamento alternativi.

MOSCA – L’Occidente sta lavorando per rafforzare la morsa sull’economia russa. Le ultime sanzioni imposte dall’Unione Europea (Unione EuropeaLa sua approvazione potrebbe paralizzare le ambizioni di GNL del Cremlino a lungo termine, se non addirittura rendere interi progetti non redditizi. Inoltre, i partner internazionali si allontanano sempre più dalla Russia e non vogliono più fare attività bancaria. E questo è esattamente ciò che ora causa crescente preoccupazione nell’ambiente del Cremlino.

L’economia russa è isolata – “Dobbiamo provare di tutto”

Se Mosca non trova il modo di pagare le sue esportazioni, l’economia russa andrà incontro alla “rovina”. Queste parole cautelative sono state espresse da Vladimir Chistyukhin, vice capo della Banca centrale russa e uno dei principali banchieri di Putin. Anche se da Mosca si sentono sempre toni ottimisti, le sanzioni occidentali non sono né efficaci né importanti Vladimir Putin Ho già trovato una soluzione: l’ansia si sta diffondendo anche alle più alte cariche della Russia.

Vladimir Putin a Mosca (avatar). L’economia russa soffre sempre di più a causa delle sanzioni occidentali. Un anziano banchiere avverte di “rovina”. Il Paese ha bisogno di mezzi di pagamento alternativi. © IMAGO / SNA / Michael Metzl

Questa volta tocca ai cinesi: dopo che alcune banche cinesi hanno preso le distanze dalla Russia alcuni mesi fa, recentemente la massiccia Bank of China ha seguito l’esempio. La divisione russa della banca aveva annunciato che avrebbe sospeso le transazioni in yuan con le banche russe soggette a sanzioni statunitensi. “Devi fare tutto il possibile per far girare le ruote”, cita Newsweek Gli esperti della Banca centrale hanno fatto riferimento a uno dei giornali economici russi. “Dobbiamo provare tutto.” Chistyukhin ha anche suggerito opzioni non convenzionali, o quelle che “ci sembravano impopolari ieri”. Questi includono, ad esempio, credit swap o criptovalute.

READ  Brexit: oltre il 60% dei britannici la considera negativa

Senza opzioni di pagamento, questo sviluppo sarebbe semplicemente “rovinoso” per “il paese che fa affidamento su esportazioni e importazioni”.

Le banche cinesi si tengono lontane dall’economia russa per paura delle sanzioni

La Banca di Cina non è stata la prima a ridurre gli scambi con la Russia a causa delle preoccupazioni per le sanzioni occidentali. In precedenza, la ICBC Bank, la China CITIC Bank e alcune altre banche cinesi avevano adottato misure simili. Cercando di convincere la Russia a finanziare Guerra in UcrainaCiò che rende le cose più difficili è che finora sono stati approvati 14 pacchetti di sanzioni, la maggior parte dei quali colpisce l’economia russa.

Solo all’inizio di giugno gli Stati Uniti e i loro alleati hanno presentato una nuova ondata di sanzioni, rivolte specificamente agli istituti finanziari russi – e a tutte le aziende e gli individui che intrattengono rapporti commerciali con loro.

Nel caso della Bank of China si profilano ora alcuni rischi per l’economia russa. In futuro, l’elaborazione dei pagamenti tra società russe e cinesi dovrà essere gestita da intermediari che potrebbero non operare sempre in modo pulito. “Questa non è una buona notizia per il mercato russo”, hanno riferito i media russi. Kommersant A giugno il voto del mercato finanziario. Ci saranno costi aggiuntivi “sia in termini di tempo che di costi di elaborazione dei pagamenti”. Inoltre, aumenta il rischio di frode.

L’Occidente isola l’economia russa – “Stiamo aumentando i rischi”

Qualche settimana fa le sanzioni americane hanno colpito anche la Borsa di Mosca. Il 12 giugno il segretario al Tesoro americano Janet Yellen ha annunciato che “l’economia russa è isolata dal sistema finanziario internazionale”. Queste ultime sanzioni statunitensi sono la continuazione delle misure attuate a dicembre. L’obiettivo era impedire alle banche straniere di aiutare Vladimir Putin a rilanciare l’economia di guerra.

READ  Ucraina +++ Notizie Baerbock per l'embargo petrolifero russo +++

“Stiamo aumentando i rischi affrontati dalle istituzioni finanziarie che fanno affari con l’economia di guerra russa, bloccando le vie di fuga e limitando la capacità della Russia di beneficiare dell’accesso a tecnologia, attrezzature, software e servizi IT stranieri”, ha affermato il segretario di Stato americano Yellen.

Gli esperti hanno già notato i primi segnali di deterioramento economico in Russia. Dall’inizio della guerra in Ucraina, la Cina è stata vista come una sorta di ancora di salvezza economica per la Russia: se il presidente Xi Jinping voltasse le spalle a Putin, ciò avrebbe conseguenze impreviste per l’economia russa.