Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Putin: cerca un partner in Vietnam, concentrandosi sull’economia e sul “settore umanitario”.

Putin: cerca un partner in Vietnam, concentrandosi sull’economia e sul “settore umanitario”.

al di fuori “collaborazione strategica”

Putin cerca un partner in Vietnam, dove l’attenzione è rivolta all’economia e al “settore umanitario”.

Ora Putin è alla ricerca di un partner in Vietnam, dove l’attenzione è rivolta all’economia e al “settore umanitario”.

Il presidente russo Vladimir Putin è arrivato nella capitale vietnamita, Hanoi, dopo la sua visita in Corea del Nord. Tuttavia, il ricevimento non è stato così sontuoso come prima a Pyongyang.

Puoi ascoltare i nostri podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati è necessario ottenere il consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati richiedono questo consenso come terzi. [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “On”, accetti questo (revocabile in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell’articolo 49, paragrafo 1, lettera a) del GDPR. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in ogni momento utilizzando il tasto privacy a fondo pagina.

Dopo la visita di Stato in Corea del Nord, il presidente russo Vladimir Putin è arrivato ad Hanoi, in Vietnam. È arrivato dopo un invito della Repubblica socialista. È accompagnato dal vice ministro della Difesa e da una delegazione per le armi.

RIl presidente degli Stati Uniti Vladimir Putin è arrivato nella capitale vietnamita, Hanoi, dopo la sua visita in Corea del Nord. Lo ha riferito mercoledì sera l’agenzia di stampa russa Interfax. All’inizio della sua visita ufficiale, Putin è stato accolto con cerimonie militari, anche se non con la stessa ostentazione di Pyongyang, dove martedì il leader nordcoreano Kim Jong Un lo ha ricevuto personalmente.

Secondo le informazioni russe, Putin incontrerà il segretario generale del Partito comunista Nguyen Phu Trong, che si trova ad Hanoi su suo invito, nonché il presidente Tu Lam e il primo ministro Pham Minh Chinh.

L’ambasciata americana critica la visita

Lei ha aggiunto che sono previste discussioni sullo “stato e le prospettive di ulteriore sviluppo del partenariato strategico globale tra Russia e Vietnam nel commercio, nell’economia, nella ricerca e nella tecnologia, nonché nel campo umanitario”. La visita di due giorni affronterà anche questioni di politica internazionale.

Leggi anche

Ad Hanoi è previsto anche un incontro tra Putin e gli studenti vietnamiti che hanno studiato in Russia o nell’ex Unione Sovietica. I rapporti tra i due Paesi sono stati un partenariato sin dall’epoca sovietica, anche perché Mosca ha aiutato Hanoi nella guerra del Vietnam.

Non è stato così ostentato come nella Corea del Nord comunista, ma Putin è stato ricevuto con gli onori militari anche in Vietnam

Non così ostentato come nella Corea del Nord comunista, Putin è stato ricevuto con gli onori militari anche in Vietnam.

Fonte: Reuters

L’ambasciata americana ad Hanoi ha criticato la visita di Putin e ha affermato che nessun paese dovrebbe dare a Putin una piattaforma per promuovere la sua guerra di aggressione e permettergli di normalizzare le sue atrocità. Se a Putin fosse consentito viaggiare liberamente, ciò potrebbe normalizzare le flagranti violazioni del diritto internazionale da parte della Russia, si legge nella dichiarazione.

Putin, che è soggetto a sanzioni in Occidente per la sua guerra aggressiva contro l’Ucraina, è alla ricerca di partner in Oriente. Secondo gli osservatori sarebbe interessato anche a potenziali fornitori di armi.

Il Vietnam è ufficialmente neutrale nella guerra. Secondo le informazioni del Cremlino, della delegazione di Putin fanno parte, oltre al viceministro della Difesa Alexander Fomin, il capo dell’Agenzia russa per la cooperazione tecnico-militare Dmitry Shugaev e il direttore della compagnia di armi Rosoboronexport Alexander Mikheev.

Il trattato di difesa preoccupa la NATO

Secondo il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg, la nuova alleanza di difesa tra Russia e Corea del Nord dimostra il crescente riavvicinamento tra le potenze autoritarie e sottolinea l’importanza di un fronte unito per le democrazie.

“Dobbiamo renderci conto che le potenze autoritarie si stanno avvicinando come mai prima d’ora. Si sostengono a vicenda in modi mai visti prima”, ha detto Stoltenberg durante una visita di Stato a Ottawa munizioni”, in Quando Cina e Iran fornirono sostegno militare a Mosca nella guerra contro l’Ucraina.

“Duzvydana” è un addio silenzioso: a Pyongyang il presidente russo ha salutato il dittatore nordcoreano Kim dall’aereo governativo

Fonte: Getty Images/Contributor#8523328

La crescente vicinanza tra la Russia e altri paesi asiatici accresce l’importanza del lavoro della NATO con i suoi alleati nella regione dell’Asia-Pacifico.

Ecco perché i capi di governo di Australia, Giappone, Nuova Zelanda e Corea del Sud sono stati invitati a partecipare al vertice della NATO a Washington il mese prossimo. Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un accordo con il leader nordcoreano Kim Jong Un che include impegni di difesa congiunti.

READ  TRUMP: Dopo la data del processo, Trump agisce come il salvatore della nazione