Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Primo arresto dopo l’attentato a Istanbul

Una persona è stata arrestata dopo un attentato dinamitardo nella città turca di Istanbul, che ha ucciso sei persone e ferito più di 80. Si dice che abbia piazzato la bomba sulla via commerciale Istiklal Street. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno Suleyman Soylu nelle prime ore di lunedì mattina, ha riferito l’emittente statale TRT.

Accuse contro il Partito dei Lavoratori del Kurdistan

“Per quanto ne sappiamo, l’organizzazione terroristica del PKK è responsabile”, ha detto Soylu, dichiarando la vendetta. Il PKK fuorilegge combatte contro lo stato turco dalla metà degli anni ’80 ed è stato ripetutamente accusato di sanguinosi attacchi in Turchia in passato.

Il governo turco aveva precedentemente parlato di una donna sospetta. I video mostrano che la donna si è seduta su una panchina nella via dello shopping per 40 minuti e si è alzata poco prima dell’attentato, secondo il ministro della Giustizia Bekir Bozdag.

Esplosione a Istanbul: lo sfondo è sfocato

Secondo le informazioni ufficiali, nell’attacco, avvenuto domenica pomeriggio, almeno sei persone sono rimaste uccise e altre 81 sono rimaste ferite. Il presidente Recep Tayyip Erdogan ha parlato di “attacco coperto”.

I retroscena dell’esplosione non sono stati immediatamente conosciuti. I social media hanno detto che i negozi erano chiusi e la strada era chiusa. Una palla di fuoco è stata vista in mezzo alla strada trafficata in un filmato condiviso sui social media. L’esplosione è stata sentita nei quartieri vicini.

Istiklal Street è sempre affollata di gente durante il giorno, soprattutto la domenica, secondo Katharina Wellinger, corrispondente ARD in Turchia. La strada è un’attrazione turistica nella parte europea della capitale turca, che ospita circa 16 milioni di persone.

READ  A causa della legge sui media di Putin: Tiktok limita le funzioni importanti