Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Previsto attacco all’Ucraina: Biden non vuole accettare le “linee rosse” di Putin

Un attacco pianificato all’Ucraina
Biden non vuole accettare le ‘linee rosse’ di Putin

Il dispiegamento delle forze russe vicino al confine ucraino crea tensione. Secondo un resoconto dei media americani, Mosca prevede di lanciare una grande offensiva con circa 175mila soldati. Il ministro della Difesa ucraino teme un attacco. Il presidente degli Stati Uniti Biden vuole discutere con il presidente Putin.

Nel conflitto con l’Ucraina, secondo un resoconto dei media americani, la Russia prevede di lanciare un attacco su più fronti con un massimo di 175.000 soldati l’anno prossimo. Secondo il Washington Post, citando un alto funzionario del governo degli Stati Uniti, i piani di Mosca includono “ampi movimenti di centinaia di battaglioni di unità tattiche con circa 175.000 uomini, insieme a carri armati, artiglieria ed equipaggiamento”.

Prima di tutto, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti era “estremamente preoccupato per le indicazioni che la Russia ha formulato piani per azioni aggressive contro l’Ucraina”. Il portavoce del Pentagono Tony Semmelroth ha affermato che Washington sostiene “un’ulteriore riduzione dell’escalation nella regione e una soluzione diplomatica al conflitto nell’est dell’Ucraina”. Poi ha parlato anche il presidente degli Stati Uniti Joe Biden: “Quello che sto facendo ora è mettere insieme quello che penso sia il pacchetto di iniziative più completo e importante per rendere molto difficile per il signor Putin andare avanti e fare ciò che le persone stanno facendo. È preoccupato che stia facendo quello che stanno facendo le persone”, ha detto Biden, secondo la CNN. Questo.” Biden ha detto, secondo l’ufficio stampa della Casa Bianca, “Abbiamo sempre saputo delle azioni russe e mi aspetto che avremo una lunga discussione. Ha aggiunto che non accetterebbe nessuna “linea rossa” da Putin. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il presidente russo Putin si incontreranno in un video summit la prossima settimana.

Secondo il rapporto del Washington Post, le forze russe sono attualmente raggruppate in quattro punti. Di conseguenza, 50 gruppi di combattimento tattico, oltre a carri armati e artiglieria, sono coinvolti nello spiegamento delle truppe. Il giornale si riferiva a un documento dell’intelligence statunitense non identificato. I movimenti verso e lontano dal confine hanno lo scopo di oscurare l’approccio tattico e creare incertezza.

Mosca nega le accuse

Alla luce del massiccio dispiegamento delle forze russe al confine con l’Ucraina, si teme da tempo che la Russia possa attaccare il paese vicino. Mosca nega tali accuse. A sua volta, il Cremlino accusa l’Ucraina di consentire all’Occidente di armarsi di equipaggiamento militare e condanna le esercitazioni militari della NATO vicino al confine russo.

L’Ucraina teme un attacco della Russia tra poche settimane. “Il momento più probabile per prepararsi a un’escalation è la fine di gennaio”, ha affermato il ministro della Difesa ucraino Oleksiy Resnikov. L’intelligence ucraina sta attualmente analizzando tutti i possibili scenari.

READ  Accusato il compagno di Trump: Steve Bannon si arrende all'FBI