Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Presidente filippino: Duterte annuncia il ritiro improvviso

Stato: 02.10.2021 12:02

Di recente aveva confermato di volersi candidare alla vicepresidenza, ma ora il presidente filippino Duterte ha annunciato la sua partenza politica. Forse a beneficio di sua figlia.

Il presidente filippino Rodrigo Duterte ha annunciato il suo ritiro dalla politica alla fine del suo mandato. Non vuole candidarsi alla vicepresidenza come previsto. Il 72enne ha affermato che la “sensazione principale” tra i residenti era che candidarsi per il 2022 avrebbe “aggirato la legge e lo spirito della costituzione”.

Secondo la costituzione, il presidente delle Filippine può governare solo per un mandato, cioè sei anni. Tuttavia, Duterte ha solo confermato le speculazioni sulle sue ambizioni per la vicepresidenza estiva, attirando così aspre critiche dall’opposizione. All’epoca disse che voleva candidarsi l’anno prossimo per “continuare la crociata”, un riferimento al suo approccio brutale al crimine della droga.

Nella lotta per la vicepresidenza, Duterte ora vuole sostenere il suo stretto consigliere di lunga data Christopher Gou. Oggi è stato registrato presso l’Alta Commissione elettorale come candidato per il Partito Democratico Progressista al governo – Laban per le elezioni del prossimo anno. In precedenza, Go aveva rifiutato la sua candidatura presidenziale. Al momento non è chiaro chi sarà il successore di Duterte alle elezioni del 9 maggio 2022.

Figlia popolare secondo i sondaggi

L’annuncio del presidente del suo ritiro ha anche suscitato la speculazione che sua figlia potrebbe candidarsi per l’anno prossimo. Sarah Duterte-Carpio succede al padre come sindaco di Davao City. Poche settimane prima, aveva escluso di candidarsi per una carica più alta perché non voleva candidarsi con suo padre.

READ  Svezia: Reali scioccati dalla notizia della morte - "inimmaginabilmente tristi"

Antonio Lavina, professore di scienze politiche all’Università Ateneo di Manila, ha affermato che la partenza annunciata consente ora a Duterte-Carpio di competere. Secondo i sondaggi di opinione, è in vantaggio rispetto ai sondaggi di opinione. I candidati per le elezioni del prossimo anno devono registrarsi entro venerdì prossimo, ma in alcuni casi la scadenza può essere prorogata fino al 15 novembre.

Indagine internazionale sulla lotta alla droga di Duterte

Duterte si è presentato alle elezioni presidenziali del 2016 in breve tempo e alla fine ha vinto con un ampio margine. Da allora, si è concentrato sulla lotta al traffico illegale di droga. Il suo approccio brutale e spietato è costato la vita a diverse migliaia di persone e ha causato feroci critiche internazionali. La Corte penale internazionale vuole avviare un’indagine completa sui decessi.