Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Premio Nobel per la chimica: assegnato Benjamin List – Cancelliere

Il premio Nobel per la chimica di quest’anno è stato assegnato a Benjamin List della Germania e al ricercatore americano David W. C. Macmillan, nato in Scozia, per i metodi per accelerare le reazioni chimiche. Lo ha annunciato mercoledì a Stoccolma la Royal Swedish Academy of Sciences.

I vincitori del Premio per la Chimica di quest’anno, hanno affermato, hanno sviluppato uno strumento nuovo e innovativo per la costruzione di molecole, catalizzatori di organi. Viene utilizzato per la ricerca di nuovi farmaci e ha anche contribuito a rendere la chimica più rispettosa dell’ambiente.

I catalizzatori organici si stanno sviluppando a una velocità sorprendente. Con l’aiuto di queste interazioni, i ricercatori possono ora produrre molte cose in modo più efficiente, da nuovi farmaci a molecole in grado di catturare la luce nelle celle solari.

+++ Bild è ora in TV! CLICCA QUI PER BILD IN DIRETTA +++

Il premio più famoso per i chimici quest’anno è stato assegnato a un totale di dieci milioni di corone (circa 980.000 euro). La cerimonia di premiazione si tiene tradizionalmente il 10 dicembre, anniversario della morte del fondatore Alfred Nobel.


I rappresentanti dell’Accademia reale svedese delle scienze al suo annuncioFoto: Jonathan Nakstrand/AFP

Dal 1901, il Premio Nobel per la Chimica è stato assegnato a 185 ricercatori diversi. E il britannico Frederick Sanger l’ha ricevuto due volte. Finora, sette donne sono state tra le vincitrici, ad esempio Marie Curie nel 1911, che ha scoperto gli elementi radioattivi polonio e radio. Nel 2020, sono andato dalla francese Emmanuelle Charpentier, che lavora a Berlino, e dalla ricercatrice americana Jennifer A. Doudna per sviluppare forbici genetiche per la modificazione genica mirata.

Il premio Nobel per la medicina è stato assegnato lunedì a David Julius (USA) e al ricercatore di origine libanese Erdem Patabutian per il loro lavoro sui sensi della temperatura e del tatto.

Martedì, il premio Nobel per la fisica è stato assegnato, tra gli altri, al meteorologo di Amburgo Klaus Haselmann. Condivide metà del prezzo con l’americano di origine giapponese Seokuro Manabe. Entrambi hanno creato una solida base fisica per la nostra conoscenza del cambiamento climatico. L’altra metà va all’italiano Giorgio Baresi per il suo lavoro sulla comprensione dei sistemi complessi.

I vincitori del Premio Nobel per la Letteratura e la Pace di quest’anno saranno annunciati giovedì e venerdì. La serie si conclude il lunedì successivo, 11 ottobre, con il cosiddetto Premio Nobel per l’economia donato dalla Reichsbank svedese.

Vincitori dal 2011

2020: I ricercatori genetici Emmanuel Charpentier (Francia) e Jennifer A.

2019: L’americano John Goodenough, il britannico Stanley Whittingham e il giapponese Akira Yoshino. È stato determinante nello sviluppo di batterie ricaricabili agli ioni di litio.

2018: L’americana Frances Arnold, il connazionale George Smith e il britannico Gregory Winter hanno sviluppato modi in cui, ad esempio, i biocarburanti, i farmaci terapeuticamente attivi e gli anticorpi possono essere prodotti in modo ecologico.

L'articolo non è più disponibile

2017: Il tedesco-americano Joachim Frank, lo svizzero Jacques Dubuchet e il britannico Richard Henderson per la microscopia crioelettronica. Ciò consente di esaminare in dettaglio le biomolecole: mostra, ad esempio, immagini 3D di proteine.

2016: Il francese Jean-Pierre Sauvage, il britannico James Fraser Stoddart e l’olandese Bernard Feringa. Hanno costruito muscoli artificiali e una piccola automobile con poche molecole.

2015: Thomas Lindahl (Svezia), Paul Modric (USA) e Aziz Sankar (USA/Turchia), che hanno descritto i kit di riparazione genica. Questi risultati vengono utilizzati, tra le altre cose, per la ricerca sui farmaci antitumorali.

2014: I ricercatori tedeschi Stefan Hill e gli americani Eric Betzig e William Muirner hanno inventato microscopi ad altissima risoluzione. Ciò consente di osservare le cellule viventi e osservare i processi in malattie come l’Alzheimer o il Parkinson.

2013: Martin Karplus (USA/Austria), Michael Levitt (USA/Gran Bretagna) e Arieh Warsel (USA/Israele) per i modi in cui le reazioni chimiche complesse possono essere riprodotte approssimativamente.

2012: Robert Lefkowitz e Brian Kobilka dagli Stati Uniti per la scoperta di recettori che trasmettono numerosi segnali dall’esterno alle cellule dell’organismo.

2011: Dan Shechtman (Israele), che ha scoperto cristalli quasi impossibili da molti alchimisti.

READ  False informazioni sulla morte dell'aereo 737 Max - inganno - collaudatore accusato da Boeing - notizie estere