Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Più 450 per cento: i prezzi dell’energia minacciano l’economia italiana

Edoardo Accorsi, 27 anni, mette pressione. Il sindaco di Sento non sapeva come pagare l’aumento della bolletta elettrica nella comunità di 36mila abitanti. Così giovedì sera decise di spegnere le luci del forte cittadino di Roca de Sento prima del 1378. L’annuncio del giovane politico provinciale è stato contagioso. A Bologna, in piazza Maggiore, viene lasciata al buio la statua bronzea di Nettuno, che i bolognesi chiamano il “gigante”. A Roma, la Capitale di Michelangelo non brillava come al solito. Alla fine, i sindaci di tutto il paese sono andati avanti e hanno spento le luci. L’Associazione Italiana delle Città stima che l’aumento dei prezzi dell’energia stia strappando 550 milioni di euro ai bilanci comunali colpiti dall’epidemia. “Senza fondi di aiuto, molte piccole comunità falliranno”, avverte il sindaco di Bologna Matteo LeBron.

Il buio si fa all’inizio dell’anno: l’Italia non brillerà più come nel 2021, principalmente a causa del costo dell’energia. Lo schermo della tragedia si è posato in Italia, dopo l’eccitazione dello scritto ritorno dell’euro paese. L’entusiasmo ha portato a preoccupazioni repressive. Un raro raggio di speranza in questi giorni: due anni dopo che gli italiani hanno combattuto l’epidemia con le restrizioni più stringenti, da venerdì si può tornare in piazza senza mascherina. Hallelujah.

Più i produttori di ceramica vendono, maggiore è la perdita

Poche ore prima dell’accensione delle luci municipali, una lettera infuocata dell’industria è arrivata sulla scrivania di Mario Tracy. Nella loro lettera Giovanni Savorani, presidente del Sindacato Italiano Ceramica, ei vertici delle maggiori federazioni sindacali hanno rivolto un disperato appello al capo del governo per chiedere aiuto. I leader del mercato mondiale nel settore delle piastrelle e della sanità sono in difficoltà. Sono anche responsabili dell’aumento esorbitante dei prezzi dell’energia. Nonostante gli ordini illimitati, molti produttori limitano la produzione perché la cottura del loro innovativo gres microscopico non compensa più il loro costo: più vendono, più le loro perdite.

READ  Il centro storico di Etlingen colpisce per La Dolce Vita

Imprenditori e dipendenti chiedono ora l’intervento del governo. “Il drammatico aumento delle tariffe elettriche sta mettendo in pericolo un settore importante dell’economia italiana”, scrive Draghi. Contrariamente alle ipotesi precedenti, lo shock dei prezzi non è un fenomeno temporaneo e dovrebbe durare fino al 2023. Giorgio Romani, presidente del Group Romani Ceramics Group, ha dichiarato: “Per allora rischiamo di non sopravvivere.

È amara: la peggiore crisi energetica dagli anni ’70 minaccia di arginare l’incredibile rivolta italiana. Secondo la Confederazione dei sindacati, il prezzo dell’elettricità è aumentato del 450 per cento in un anno. Si stima che i costi energetici delle imprese industriali saliranno a 37.37 miliardi entro il 2022 – 8 miliardi entro il 2019. Tuttavia, i costi dell’elettricità rappresentano una carenza strutturale per la forte economia di esportazione dell’Italia. A Sassuolo, ad esempio, cuore della produzione ceramica italiana, i produttori di piastrelle pagano il 30 per cento in più di elettricità rispetto ai concorrenti europei. Lo shock del prezzo del gas sta ora colpendo con particolare forza l’economia italiana. Perché metà dell’elettricità nella penisola mediterranea è generata da gas naturale: il 17% in Germania e il 7% in Francia. “Le tensioni sui prezzi in tutte le filiere hanno un impatto negativo sulla competitività dell’industria italiana sui mercati globali”, avverte Prometeia Research. Il ciclo dell’inflazione potrebbe distruggere interi settori dell’economia.

“Senza energia, possiamo dimenticare il recupero”

Si sviluppa una situazione horror: le aziende interrompono la loro produzione – con la quale la rapida corsa italiana si mette al passo. “Senza energia, possiamo dimenticare il boom e si bloccherà”, ha affermato Alessandro Bansato, presidente dell’Associazione Steel. Questo è ciò che sta già accadendo. La produzione industriale è scesa dell’1,3% a gennaio. Tuttavia, Draghi e il suo ministro delle finanze Daniele Franco stanno cercando di abbassare le aspettative dei firmatari. Negli ultimi mesi il governo ha già stanziato பதி 11 miliardi per aiutare le famiglie a basso reddito, in particolare le piccole imprese a rischio. A Genova, mercoledì il presidente del Consiglio ha annunciato che il governo avrebbe presto accettato ulteriori aiuti per il periodo post-marzo. Ma non voleva cedere alle pressioni di alcuni partiti della coalizione per compensare lo shock dei prezzi con il nuovo debito pubblico.

READ  La freschezza proveniente dalla Germania incontra le specialità italiane.

Eppure il governo romano è prudente. Dopo tre decenni di stagnazione, il tentativo di Troy di tirare fuori da una crisi cronica il più importante debitore d’Europa si basa su un duraturo aumento della competitività dell’Italia. Allo stesso tempo, il successo dell’ex capo della Bce determinerà se la Commissione Ue beneficerà del grande rischio che ha corso nel suo programma di ricostruzione. La prossima generazione dell’UE Estratto: Entro il 2026 da Bruxelles arriveranno 191 miliardi di euro per modernizzare l’Italia. Tutti sono molto in pericolo.

Il 2021 è l’anno della rivolta italiana. È l’anno della crescita record del 6,5%, dell’impressionante progresso delle riforme e della campagna di vaccinazione esemplare. La peggiore sfiducia si è trasformata in ammirazione. In un sondaggio condotto lo scorso novembre dalla società di comunicazioni statunitense Edelman in 28 paesi, il 53% ha affermato che l’Italia è credibile. La Germania è scesa del 46%. “È il risultato di un Primo Ministro straordinario che ha portato stabilità al Paese”, ha affermato il capo di Edelman Matthew Harrington.

L’effetto Draghi svanisce

Ma l’effetto Draghi è notevolmente ridotto. Questo non è solo dovuto all’irruzione dell’inflazione. L’Italia è anche sotto pressione dai previsti rialzi dei tassi di interesse nell’eurozona. I guadagni dei titoli di stato italiani sono aumentati vertiginosamente dopo che Christine Lagarde ha affrontato un cambiamento nella politica monetaria una settimana fa dopo che sembrava impossibile modificare i tassi di interesse della BCE quest’anno.

Quindi la seconda metà della traccia inizia ora. I romani saranno in carica per un anno domenica prossima. Le nuove elezioni si svolgeranno all’inizio di marzo 2023. Il suo compito più importante è raggiungere gli obiettivi di riforma fissati dall’Unione Europea, rimuovendo così gli ostacoli allo sviluppo dell’Italia. Per raccogliere la seconda e la terza tranche di prestiti e sovvenzioni entro il 2022, l’Italia dovrà attuare altre 100 misure.

READ  Ravioli, porcellana e un eroe

In questa corsa politica interna, Draghi si muove su un campo pieno di rovine. Sulla scia della sconfitta del partito alle elezioni presidenziali, il primo ministro ora deve guidare la sua pericolosa coalizione in un anno elettorale. “Tracy deve raggiungere velocità maggiori ora rispetto al 2021”, scrive il quotidiano romano La Repubblica.