Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Paul Scherer Institute: il nuovo e più accurato test Corona misura gli anticorpi nel sangue

L’Università di Basilea e l’Istituto Paul Scherrer di Argovia (PSI) hanno collaborato per sviluppare un nuovo test per la corona. Come ha scritto PSI in una dichiarazione, questo non dovrebbe essere solo più facile da usare, ma anche più affidabile. A differenza dei precedenti test antigenici, il test corona di nuova concezione non misura i componenti del virus, ma piuttosto gli anticorpi prodotti dal sistema immunitario in risposta all’infezione. Questo è di maggiore importanza.

È anche più comodo per le persone testate: basta una puntura del dito, niente più appiccicosi nel naso e niente più raccolta di saliva. Il nuovo test è in grado di rilevare non solo gli anticorpi corona, ma anche gli anticorpi dell’influenza. Inoltre, il test dovrebbe essere più veloce da usare, poiché i medici possono utilizzare un campione di sangue al microscopio per determinare se un paziente ha già formato anticorpi contro la corona subito dopo averlo preso.

La progressione della malattia può anche essere valutata con il nuovo test: “La forza del segnale mostra se il sistema immunitario sta reagendo bene e ci si può aspettare un decorso lieve, o se è probabile una reazione eccessiva e c’è il rischio di complicanze”, spiega l’autore principale di lo studio Thomas Mortelmans Dottorando presso l’Istituto Svizzero di Nanoscienze dell’Università di Basilea.

Meno falsi risultati

In uno studio su 122 test antigenici rapidi, uno su cinque ha fallito, il che si è rivelato inaffidabile. Tuttavia, grazie a un nuovo test antigenico rapido per PSI, le cose sono destinate a cambiare. Nello studio PSI sono stati testati 29 campioni di sangue, 19 dei quali provenivano da persone infette e dieci da persone non infette. Il test è stato in grado di rilevare tutti i falsi negativi tranne uno.

READ  C'è disaccordo sul risultato, ma solo una soluzione è corretta

Secondo i ricercatori, questo risultato è molto promettente, come ha scritto PSI nel comunicato stampa: “Ovviamente, dobbiamo fare più test per fare una dichiarazione ferma sull’affidabilità e c’è ancora molto potenziale di miglioramento”, afferma Yasin Ekinci, Responsabile del Laboratorio Raggi X – Scienza Nanotecnologie al PSI.

Il test deve essere applicabile alla saliva

I test dovrebbero essere più facili in futuro. I ricercatori stanno attualmente lavorando per garantire che il nuovo test funzioni non solo con il sangue ma anche con i campioni di saliva e che l’analisi possa essere eseguita anche utilizzando la fotocamera di un cellulare anziché un microscopio.

Secondo PSI, il test dura dai 10 ai 30 minuti. Ma si può fare anche in due minuti. Quindi i ricercatori stanno anche lavorando per ridurre i tempi di analisi.

(rosso.)