Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Padroneggiare l’HIV senza farmaci: come è possibile secondo gli esperti

Padroneggiare l’HIV senza farmaci: come è possibile secondo gli esperti

ricerca

Controllare l’HIV senza farmaci: come è possibile

06/04/2023, 16:25

| Tempo di lettura: 3 minuti

Grafica video: come l’HIV attacca il sistema immunitario

Grafica video: come l’HIV attacca il sistema immunitario

Il virus HI attacca il sistema immunitario umano e indebolisce la difesa contro le infezioni. Lo stadio più avanzato si chiama AIDS. Il virus può essere soppresso con la terapia antiretrovirale.

Video: medicina, salute

Visualizza la descrizione

Berlino/Boston
Grazie ai farmaci, le persone con AIDS raramente si ammalano. Pochi possono fare a meno delle pillole del tutto. come è possibile?

La diagnosi di HIV ha perso molti dei suoi timori negli ultimi anni. Grazie a farmaci altamente efficaci, le persone colpite hanno buone possibilità di un’aspettativa di vita normale con una buona qualità della vita. Spesso è sufficiente assumere una sola compressa al giorno per aumentare il numero di compresse CIAO virus fermarsi nel corpo. Nel frattempo, la medicina si concentra anche su trattamenti in cui vengono utilizzati più farmaci contemporaneamente. La ricerca sta facendo rapidi progressi in questo settore, alimentando le speranze di circa 38,4 milioni di persone in tutto il mondo che devono convivere con il virus dell’epatite C.

Gli scienziati sanno da circa 20 anni che ci sono anche persone che sembrano essere immuni al virus o che, nonostante l’infezione, non sviluppano l’AIDS anche senza farmaci. I ricercatori dell’Università di Harvard negli Stati Uniti hanno ora esaminato più da vicino il motivo per cui è così. Si sono concentrati sul sistema immunitario dei cosiddetti controllori dell’HIV e di quelli altamente efficienti Cellule T CD8+.. Questi agiscono come una sorta di polizia immunitaria, alla ricerca di cellule infette, attaccandosi ad esse e rendendole innocue. I medici dicono anche che li manda in “morte cellulare”.


Come hanno scoperto gli scienziati, alcune persone hanno cellule T particolarmente efficaci e quindi non hanno bisogno del supporto di farmaci. Per confermare le loro scoperte, i ricercatori hanno esaminato Linfonodi Da 40 donatori, inclusi monitor HIV, persone infette che assumono farmaci e persone non infette.




Il virus HI è altamente capace di mutare

I ricercatori hanno trovato interessante lo studio dei linfonodi perché le cellule T CD8+ di solito non sono così efficaci nel combattere i patogeni lì come lo sono in altre parti del corpo. Sono rimasti stupiti quando l’hanno scoperto Controllo dell’HIV Contengono anche cellule T che sono altamente efficaci nei linfonodi. Questo risultato diventa ancora più interessante se si considera che il virus HI ha una capacità di mutazione molto più elevata del Sars-COV2, ad esempio. Paragonare SARS-CoV-2 e HIV è come paragonare una lumaca a una Porsche, afferma il dottor Norbert Bruckmeier, specializzato nella ricerca sull’HIV. Pertanto, l’estrema adattabilità del virus ha precluso lo sviluppo di un vaccino contro l’HIV.

La speranza degli scienziati ora è di attivare le cellule T CD8+ e farle migrare verso i linfonodi. È anche interessata alla differenza tra le persone che sono controllori dalla nascita e quelle che sono diventate controllori attraverso la somministrazione di farmaci. Sperano un giorno di scoprire come funzionano le cellule T CD8+. stato addestrato Potrebbe essere che combattano i virus HI in modo indipendente. (Prendendo)





READ  Già quattro tazze di tè al giorno riducono il rischio