Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Nuovi studi sulla luce blu: gli schermi LED non rappresentano una minaccia per gli occhi o per il sonno

Che sia su uno smartphone o su un PC: le misure che riducono la percentuale di luce blu sullo schermo, che si dice siano dannose per gli occhi e il sonno, sono ormai disponibili quasi ovunque. I ricercatori visivi affermano sulla base di nuovi studi che ciò non è necessario.

Cane: i consumatori vengono ingannati

Gli schermi a LED non rappresentano una minaccia per gli occhi o il sonno‘, spiegano gli esperti della Società Tedesca di Oftalmologia (DOG) e fanno riferimento al presente Studi (PDF). Ciò contraddice le ipotesi precedenti, che a loro volta si basano su studi e perizie.

Secondo il presidente del DOG, il professor Dr. mezzo. Hagen Theme, Direttore della Clinica oculistica dell’Università di Magdeburgo”Educare e proteggere i consumatori da pubblicità ingannevoli e false segnalazioni disturbanti che perseguono interessi puramente commercialiI filtri per la luce blu (luce blu bassa) negli schermi dei computer, gli occhiali speciali o la modalità notturna negli smartphone come Night Shift sull’iPhone non dovrebbero essere necessari.

Nessun danno alla retina da luce blu

Ricercatori e produttori hanno messo in guardia da anni sulla luce blu ad alta energia ea lunghezza d’onda corta emessa dalle retroilluminazione a LED per i display LCD. Il professor M. nega che ciò possa persino portare a danni alla retina. Medico. re.r. nazionale Michael Bach del Centro medico universitario di Friburgo. L’intensità della luce quando si utilizzano dispositivi elettronici èTroppo poco per causare danni alla retina“.

Il confronto dovrebbe chiarire:L’illuminazione naturale esterna quando il cielo invernale è coperto è di circa 5.000 lux alle nostre latitudini e fino a 100.000 lux in una giornata di sole. Lo schermo del computer, impostato molto luminoso, rimane inferiore a 500 lux a una distanza di 50 cm‘, ha dichiarato il comunicato stampa del cane.Anche se i bambini siedono per ore davanti agli schermi a causa dell’apprendimento a distanza associato a Corona, non è necessario temere danni agli occhi causati dalla luce blu.‘, Bach spiega ulteriormente e si riferisce anche a studi recenti Con 120 persone testate hanno scoperto che le lenti a contatto contenenti “bloccanti della luce blu” non avevano alcun effetto positivo sull’affaticamento degli occhi rispetto alle lenti a contatto convenzionali.

READ  Il capo del monitor Geoff Kaplan non c'è più

Nessun disturbo del sonno da luce blu

Uno Più studio Dovrebbe confutare il fatto che la luce blu disturba il sonno durante la lettura sullo schermo la sera. Un totale di 167 partecipanti allo studio ha dovuto affrontare uno dei tre scenari un’ora prima di andare a letto per una settimana: utilizzare un iPhone con il turno di notte attivato, utilizzare un iPhone senza turno di notte o non utilizzare affatto uno smartphone. Alla fine, si è scoperto che quando si tratta di qualità del sonno, “Non ci sono differenze statisticamente significativeSì. Tuttavia, la qualità del sonno era ancora migliore senza l’utilizzo di uno smartphone prima di andare a letto.

Il ricercatore nel campo della visione Bach dà ancora una raccomandazione: “Se vuoi leggere su un dispositivo elettronico prima di andare a letto, dovresti evitare la massima luminosità: questa raccomandazione sembra banale, ma è corretta. “

Gli studi antichi dipingono un quadro diverso

Anche se c’erano idee commerciali dietro molte delle misure per ridurre la luce blu, non sono apparse del tutto senza motivo. un Un misto di studi antichi Avverte dei possibili effetti negativi della luce blu a onde corte sull’organismo. Le lunghezze d’onda comprese tra 415 nm e 455 nm sono particolarmente dannose, tuttavia mancano prove chiare.

Le conseguenze negative della luce blu sono state spesso messe in discussione

Il fatto è che la luce blu si verifica anche in natura, e molto più di quanto accade su uno schermo. Pertanto, le conseguenze negative dell’aumento del consumo di schermi sono state spesso messe in discussione in precedenza.

READ  MSI Delta 15: il notebook con Ryzen 5000H e RX 6700M pesa solo 1,9 Kg

Ci sono altri studi che hanno mostrato la luce blu dai display È classificato come moderatamente innocuo. Uno studio dice (ma con i topi) Questa luce gialla Può disturbare il ritmo del sonno dei mammiferi più del blu.