Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Nuova Honda RC213V: ecco come sono andati i primi test a Misano / MotoGP

Pol Espargarò ha concluso la sua prima giornata di test di motocross a Misano al secondo posto ed è stato di conseguenza felice, mentre Marc Marquez ha provato una nuova moto ed è finito 15°.

La Honda ha portato a Misano per i test una nuova motocicletta, il cui concept differisce notevolmente dalla precedente RC213V. Marc Marquez ha fatto alcuni giri in sella alla moto, ma poi ha confermato che aveva ancora bisogno di molto tempo per dare un senso a tutto. Lo spagnolo è sceso a 0.924 secondi da Pico Bagnaia (Ducati), che ha concluso anche la prima giornata di test come il più veloce dopo la vittoria di domenica.

“Abbiamo provato una nuova moto con un nuovo concetto, è stato molto divertente e abbiamo avuto molto lavoro da fare. Sono contento di questa giornata, ma c’è ancora molto da fare. Ci sono alcuni aspetti negativi e alcuni positivi, ma abbiamo bisogno di più tempo per capire tutto: equilibrio, setup “Non è cosa da poco, è un grande progetto”, ha detto martedì sera il sei volte iridato MotoGP.

Marquez continua: “Nel complesso, quel giorno siamo stati molto attenti perché non volevamo correre rischi. Si continuerà mercoledì, poi anche Paul si siede sulla moto e ci aiuta a trovare una buona strada”.

Espargarò si è concentrato sulla sua prestazione martedì. Lo spagnolo ha mancato solo il miglior tempo ed è stato contento dei progressi nel passo gara. “Sono molto contento di come è andata oggi. Sono stato uno dei pochi che è riuscito a migliorare il tempo sul giro nel secondo trimestre”, ha detto il 30enne.

READ  L'Italia sta grattando la grande sorpresa: le nazionali

“Soprattutto, siamo stati in grado di aumentare significativamente il nostro ritmo rispetto al fine settimana”, ha detto. “Abbiamo lavorato su molte delle idee che ci vengono durante le gare, ma non abbiamo ancora trovato il tempo per loro. Se hai intenzione di provare cose del genere in un weekend di gara, c’è sempre il rischio di perdersi, quindi i test sono il momento perfetto per farlo.”

MotoGP-Test Misano, Sessione 2 (21.9.)

1. Bagnaya, Ducati, 1:31.524 min
2. Paul Espargaro, Honda, +0.107sec
3. Alex Espargarò, Aprilia, +0.319
4. Nakagami, Honda +0389
5. MIR, Suzuki, +0.403
6. Quartararo, Yamaha, +0.456
7. Marini, Ducati + 0.474
8. Miller, Ducati +0,520
9. Martino, Ducati +0.611
10. Piegatrice, KTM, +0.645
11. Russo, Yamaha +0.646
12. Oliveira, KTM, +0.768
13. Zarco, Ducati + 0.824
14. Rins, Suzuki, +0855
15. Marc Marquez, Honda + 0.924
16. Vinales, Aprilia, +1066
17. Alex Marquez, Honda +1068
18. Morbidley, Yamaha +1.129
19. Dovizioso, Yamaha, +1.141
20. Lecuona, KTM, +1,227
21. Bastianini, Ducati +1313
22- Petrucci, KTM, +2.002
23. Pedrosa, KTM, +2.058
24. Savadori, Aprilia, +2973

MotoGP-Test Misano, Sessione 1 (21.9.)

1. Zarco, Ducati, 1:33.895 min
2. Bradell, Honda, +0.385sec
3. Pedrosa, KTM, +1.598
4. Paul Espargarò, Honda +4.126
5. Savadori, Aprilia, +5118
6. Quartararo, Yamaha +11.853
7. MIR, Suzuki +13560
8. Vinales, Aprilia, +14669