Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Numero Uno: il preferito dagli EM italiani | Sport | DW

Numero 1 Italia! La “Squadra Assura” è stata la prima delle 24 squadre del Campionato Europeo ad accedere al secondo turno dei Campionati Europei. E “meritare” sembra essere un aspetto negativo. Come nella gara d’esordio contro la Turchia, la squadra di Roberto Mancini ha acceso i petardi dell’entusiasmo, della dedizione e del calcio offensivo entusiasta.

Già nell’inno della Roma è tornato, qui in campo c’è una squadra, si brucia, competizione e vittoria. Come è noto, Mancini-Elf ha fracassato a gran voce l’inno d’Italia nel cielo serale della capitale Roma, in cui una nazionale italiana non ha perso la finale dei Mondiali o degli Europei.

Cliché Catenaccio nella scatola delle falene?

Ben presto divenne chiaro che sarebbe rimasto lo stesso oggi. Il primo gol del capitano Girgio Sielini è stato negato per fallo di mano, ma Manuel Locatelly (26°/52°) e Ciro Immobile (89°) hanno segnato i gol per la vittoria delle qualificazioni ai Mondiali 2006. La vera opposizione può essere avvertita solo in una certa misura. Anche se gli svizzeri non si sono concentrati sulla difesa. Al contrario, non hanno perseguito il calcio a tempo italiano, che era molto luminoso con la giocosità. Alla gente piace parlare di distinzioni di classe popolare.

Doubleback: Manuel Locatelle è diventato il primo italiano a segnare due gol in una partita del Campionato Europeo dopo Mario Palotelli nel 2012

Proprio per questo motivo l’Italia oggi fa il tifo, non solo tra i propri sostenitori. Gestisci una vittoria per 1-0 e fai un passo indietro e difendi con tutte le tue forze: questa volta, la ricetta per la vittoria e un cliché del calcio italiano sembrano essere un ricordo del passato. Ade Catenacio, benvenuto nel calcio offensivo: se il precedente Campionato Europeo fosse stato un film dal punto di vista italiano, potrebbe portare questo titolo.

READ  L'orgoglio dell'Italia: l'Unione Europea esorta l'Italia a tagliare Alitalia

Dopo la sconfitta della Francia contro la Germania, il capocannoniere dell’Inghilterra Gary Linker ha scritto il suo motto cult “Il calcio è un gioco semplice: 22 uomini inseguono un pallone per 90 minuti, alla fine i tedeschi vinceranno sempre”.

Monsignor Werk

Questo grazie a Roberto Mancini. Il 56enne, da tre anni Ct della Nazionale italiana, ha suggerito un cambiamento radicale alla squadra – come Luis Enrique per la Spagna – puntando su giovani, alcuni dei quali non ancora conosciuti a livello internazionale. Questo prodotto consente all’allenatore, considerato una tattica brillante, di trasformare i giocatori in un’unità conforme alla sua filosofia – l’allineamento offensivo è incluso.

Euro 2020 |  Turchia - Italia

Il padre del successo attuale: il Ct della nazionale italiana Roberto Mancini

Mancini lo sta facendo in modo impressionante. Tuttavia, dopo aver allenato Inter, Manchester City e Zenit St. Petersburg, sembra aver fatto di tutto da quando è diventato allenatore della nazionale. Mancini delizia le riviste di gossip italiane con una giacca grigia disegnata con un corpo ben allenato o un abito marginale in costume da bagno sulla spiaggia. Mancini sta diventando l'”Everbotis Darling” italiano. “Questa vittoria è per tutti quelli che sono stati in campo oggi, per tutti gli italiani, per tutte le persone che hanno avuto una brutta vita in questo momento”, ha detto l’allenatore dopo la partita.

“Senza limiti”

“Volevamo vincere a tutti i costi”, ha detto il tecnico alla televisione italiana, un po’ divertito dal personaggio preferito della sua squadra: “Giochiamo sempre per vincere, non ci poniamo limiti”, ha detto recentemente Mancini. Un “I-italiano” ha parlato del fatto che “ha sempre voluto divertirsi”. La luce dell’allenatore è il terreno fertile perfetto per una squadra italiana entusiasta. Il bilancio di Mancini e della sua squadra è come un libro illustrato: 29 partite di fila, dieci vittorie di fila e nemmeno un gol subito, l’Italia è la squadra dell’ora.

READ  Louis Macmillan afferma che il campo scozzese è più ottimista della competizione italiana dopo diversi mesi di preparazione alla Coppa del Mondo

Anche “Squadra Assura” non è solo “Numero Uno” nel girone del 16° Campionato Europeo, ma anche favorito del Campionato Europeo. O l’Italia l’ha già mollata dopo due calciatori, unica opzione del match? Solo per ragioni tattiche – Roberto Mancini risponderà sicuramente “no” a questa domanda. In qualità di allenatore esperto, il 56enne mette in guardia la sua squadra dal cazzo e dall’autocompiacimento. Se riuscirà ad aggiungere l’ecstasy sia a livello nazionale che esterno, non sarà molto sulla strada per un titolo di Campionato Europeo italiano – secondo solo dopo il 1968. Soprattutto non dal punto di vista calcistico.