Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Notizie Ucraina ++ Kempfert consiglia l’home office per risparmiare energia ++

DottL’esperta di energia Claudia Kimfert vede il potenziale per risparmiare lavorando da casa. “Fondamentalmente, un ufficio a casa può aiutare a risparmiare energia, dal momento che gli edifici per uffici non hanno bisogno di essere riscaldati e anche l’elettricità può essere risparmiata lì”, ha detto a Essenfunk Media lo scienziato dell’Istituto tedesco per la ricerca economica (DIW). Collezione.

Il professore di Economia dell’energia e politica energetica dell’Università di Luvana a Lüneburg ha spiegato che, sebbene ci siano costi energetici anche nell’ufficio domestico, non è necessaria energia per il trasporto verso il posto di lavoro: “Gli studi stimano che fino al 5% del consumo di energia può essere se è al lavoro da casa”.

Non solo il gas, ma anche l’elettricità può essere risparmiata in questo modo. Kimfert, che è membro del comitato consultivo ambientale del governo tedesco dal 2016, ha affermato che, data l’attuale crisi energetica, ha senso offrire opzioni flessibili per l’home office.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49, paragrafo 1, lettera a), del regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR). Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

Tutti gli sviluppi nel nastro della trasmissione in diretta:

08:18 – Zelensky è fiducioso della vittoria nel giorno della creazione dell’Ucraina

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky si è mostrato fiducioso nella vittoria in una nuova festa che celebra l’istituzione della statualità del paese con l’obiettivo della guerra di aggressione della Russia. È stata una mattina turbolenta con il terrorismo missilistico, ha detto Zelensky a Kiev, ma che l’Ucraina non si sarebbe arresa. E si è congratulato con i cittadini per la prima celebrazione in assoluto della Giornata dello Stato ucraino, che sarà celebrata insieme al Giorno dell’Indipendenza il 24 agosto.

READ  Filippine: incidente aereo militare C-130 85 - Notizie d'oltremare

L’Ucraina è uno stato indipendente, libero e indivisibile. “Sarà così per sempre”, ha detto Zelensky. Ha anche pubblicato un video toccante sulla lotta del Paese contro gli occupanti russi. Il Paese sta lottando per la sua libertà.

In precedenza, il leader separatista dell’Ucraina orientale, Denis Pushlin, aveva affermato che era ora di conquistare anche le città di Kharkiv, Odessa e Kiev. Secondo Zelensky, l’Ucraina ha finora perso il controllo di circa il 20 per cento del suo territorio durante la guerra, che sta entrando nel suo sesto mese. L’Occidente ha chiesto armi più pesanti per fermare gli attacchi russi e liberare i territori occupati.

07:55 – Regno Unito: guadagna slancio la controffensiva di Kherson

Secondo l’intelligence militare britannica, la controffensiva ucraina contro la città di Cherson occupata dai russi sta guadagnando slancio. Il ministero della Difesa di Londra ha dichiarato su Twitter, citando l’ultimo bollettino di intelligence, che è molto probabile che le forze ucraine abbiano eretto un ponte a sud del fiume Inholets, che forma il confine settentrionale di Kherson.

La 49a armata russa si trova sulla sponda occidentale del fiume Dnepr e ora sembra molto debole. Cherson è praticamente isolata dagli altri territori occupati. Inoltre, il ponte Antonivsky di un chilometro strategicamente importante sul fiume Dnepr vicino a Cherson è stato nuovamente colpito e ora probabilmente non potrebbe essere utilizzato.

6:30: Selenskyj vuole aiutare l’UE a risparmiare elettricità nella crisi energetica

Alla luce della crisi energetica in Europa, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky si è offerto di sostenere l’Unione europea con l’elettricità del suo Paese. “Ci stiamo preparando ad aumentare le nostre esportazioni di elettricità ai consumatori nell’Unione europea”, ha detto il capo di stato a Kiev mercoledì sera nel suo videomessaggio serale.

READ  Minnesota: Deadly Traffic Monitor: i leoni muoiono dopo gli spari della polizia - News Overseas

“La nostra esportazione ci consente non solo di guadagnare valuta estera, ma anche di far resistere ai nostri partner la pressione energetica russa”, ha affermato, riferendosi alla significativa riduzione delle forniture di gas dalla Russia. Il gas viene utilizzato anche per generare elettricità.

“Passo dopo passo, stiamo rendendo l’Ucraina uno dei garanti della sicurezza energetica europea, proprio attraverso la nostra produzione di energia elettrica domestica”, ha affermato Zelensky. Prima della guerra aggressiva della Russia, iniziata a Mosca a febbraio, l’Ucraina copriva il 50 per cento della sua elettricità dal nucleare. Il paese dipendeva anche dalle importazioni di elettricità dalla Russia e dalla Bielorussia.

00:33 – L’Ucraina annuncia massicci dispiegamenti di forze russe

Secondo il consigliere capo del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, la Russia sta effettuando un “massiccio ridispiegamento” di truppe verso le tre regioni meridionali, Kherson, Melitopol e Zaporizhia. Il consigliere Oleksiy Aristovich ha anche confermato le precedenti dichiarazioni delle forze filo-russe secondo cui la seconda centrale elettrica più grande del Paese è nelle mani della Russia.

23:19 – Il leader separatista chiede l’acquisizione di tutta l’Ucraina

Il leader dei separatisti filo-russi nella regione di Donetsk, nell’Ucraina orientale, ha chiesto alla Russia di impadronirsi della maggior parte dell’Ucraina. Il leader separatista Denis Pushlin ha scritto mercoledì sul servizio Internet di Telegram in memoria della liberazione della città bielorussa di Brest da parte dei nazisti.

Le città che Pushlin ha identificato come “russe” coprono quasi l’intero territorio dell’Ucraina. La Russia ha controllato gran parte dell’Ucraina meridionale e orientale dalla fine di febbraio, ma ha fallito nel suo attacco alla capitale, Kiev.

READ  California: tre persone sono morte in un sospetto incidente con un rimorchiatore

Prima dell’inizio dell’offensiva alla fine di febbraio, il presidente russo Vladimir Putin ha riconosciuto l’indipendenza delle autoproclamate repubbliche di Donetsk e Luhansk. Secondo lui, l’Ucraina è stata artificialmente separata dalla Russia.

22:15 – Blinken vuole parlare presto con Lavrov per la prima volta dall’inizio della guerra

Il segretario di Stato americano Anthony Blinken intende parlare con il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov per la prima volta dall’inizio della guerra in Ucraina. Blinken ha dichiarato mercoledì a Washington che l’obiettivo è rilasciare i cittadini statunitensi Paul Whelan e Britney Grenier imprigionati in Russia. L’ex soldato americano Whelan, condannato a 16 anni di carcere per spionaggio, e un giocatore di basket attualmente sotto processo per possesso di olio di cannabis, vengono ingiustamente arrestati.

“Abbiamo fatto una proposta generale settimane fa per garantire il loro rilascio”, ha detto Blinken. Blinken non ha confermato i rapporti secondo cui i due sarebbero stati scambiati con Victor Bout, un trafficante d’armi russo imprigionato negli Stati Uniti.

Riguardo ai colloqui programmati con Lavrov, il segretario di Stato Usa ha sottolineato: “Non ci saranno negoziati sull’Ucraina”. I due ministri degli Esteri si sono parlati l’ultima volta a metà febbraio, pochi giorni prima dell’inizio della guerra. All’ultimo incontro del G-20 in Indonesia, Blinken ha evitato di incontrare Lavrov.

Puoi ascoltare il podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49, paragrafo 1, lettera a), del regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR). Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

“Kick-off Politics” è il podcast di notizie quotidiane di WELT. L’argomento più caldo analizzato dai redattori di WELT e le date di oggi. Iscriviti al podcast su spotifyE il Podcast di AppleE il musica amazzonica O direttamente tramite feed RSS.