Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Non hanno lasciato cani in gabbia a Kabul

Gli operatori americani dei rifugi per animali vogliono lasciare l’Afghanistan con i loro cani. Alcuni degli animali avrebbero potuto lavorare per le forze statunitensi. Il Pentagono si assolve da ogni responsabilità.

Entusiasmo per i cani in aeroporto Accettazione: Il Pentagono ha smentito le notizie secondo cui i cani militari statunitensi sono in gabbia all’aeroporto della capitale afghana. Il Pentagono ha dichiarato martedì che la missione principale degli Stati Uniti era quella di evacuare i cittadini americani, i cittadini afgani e gli afgani vulnerabili. Ha anche detto: questo Esercito degli Stati Uniti Nessun cane è stato lasciato in gabbia all’aeroporto internazionale di Hamid Karzai, né alcun (…) cane di servizio militare”. I rapporti corrispondenti sono falsi.

Lo sfondo sono le immagini che circolano su Internet che presumibilmente mostrano cani all’aeroporto di Kabul. L’accusa: le forze Usa li hanno lasciati indietro quando si sono ritirati. Il Pentagono ora afferma che i cani erano sotto gli auspici dell’organizzazione per il benessere degli animali Save the Small Animals di Kabul, non sotto gli auspici delle forze armate statunitensi. “Nonostante la complessa e pericolosa missione di ritorno, le forze armate statunitensi hanno cercato di sostenere il più possibile il “salvataggio di piccoli animali” a Kabul”, ha affermato su richiesta.

Raccogli fondi per acquistare un aereo cargo per animali

Il gruppo ha cercato di portare molti cani e gatti fuori dal paese da quando il movimento islamista talebano è salito al potere. È stata l’ultima volta che ho raccolto soldi per comprare un aereo cargo. Quando le è stato chiesto, ha detto che i cani erano già in sua cura all’aeroporto. Erano cani guida di partner appaltatori militari. Le stesse regole non si applicano a questi cani come ai cani del servizio militare. Questa è una “terribile discriminazione”.

READ  Italia: Almeno 13 persone sono morte in un incidente in funivia in Piemonte

L’organizzazione per il benessere degli animali SPCA ha dichiarato martedì a nome della Fondazione “Small Animal Rescue Kabul”, Charlotte Maxwell Jones, che avrebbe dovuto lasciare l’aeroporto il 30 agosto. Ha anche detto che la maggior parte dei cani dell’organizzazione sono stati rilasciati all’aeroporto, trasformandoli alla fine in randagi.

Non è chiaro cosa sia successo loro dopo. L’organizzazione lamenta che in precedenza gli animali non potevano salire a bordo dell’aereo. La pagina Facebook dell’organizzazione ha recentemente affermato che sarebbe stato fatto di tutto per salvare gli “amici di pelliccia”.