Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

NHL 23 giocato: un aggiornamento utile?

L’autunno è alle prese da un po’ di tempo ormai, e la stagione non porta solo maltempo. Per i fan di EA Sports, le foglie dai colori vivaci sugli alberi all’esterno significano anche più ammazza-tempo al chiuso. Poco dopo FIFA, è apparso il gioco di hockey su ghiaccio NHL, che quest’anno porta il suffisso 23 del nome. Chiunque conosca la strategia di EA sa che c’è una probabilità abbastanza alta che non verranno introdotti molti nuovi servizi e ci sarà molto riciclaggio . Davanti: è lo stesso anche quest’anno. Ma iniziamo un po’ oltre.

Chiunque abbia letto la mia recensione di NHL 22 sa che l’anno scorso EA è passata da Ignite al motore Frostbite e che sono stati apportati alcuni miglioramenti grafici. Quest’anno, NHL 23 è di nuovo il predecessore, con alcune modifiche che si possono trovare anche nella grafica, tra le altre cose. Quest’anno, ad esempio, il gioco sfrutta per la prima volta tutta la potenza dell’attuale generazione di console. Se il predecessore sembrava buono, va un po’ meglio. Soprattutto il ghiaccio sembra molto migliore e più realistico. Anche la presentazione stessa è stata migliorata, cosa che EA sta facendo molto bene da molto tempo. Ora ci sono nuove sovrapposizioni sul ghiaccio utilizzate nelle presentazioni delle squadre e gli spettatori ora sembrano più realistici e interagiscono con le scene sul ghiaccio, rendendo il tutto più realistico.

Per quanto riguarda le modalità di gioco, non troverai alcuna innovazione. La parte “gioco di ruolo” Be a Pro è presente proprio come World of Chel, Franchise e ovviamente Hockey Ultimate Team, che ancora una volta si basa sulle solite microtransazioni. Anche se Be a Pro è divertente in single play ma non ha molta profondità, World of Chel apporta comunque un po’ di freschezza al gioco con il suo multiplayer online. Ma era già così in NHL 22. Sicuramente EA guadagnerà di nuovo molto da Hockey Ultimate Team, poiché il giocatore è incoraggiato a collezionare nuovamente le carte e ovviamente a spendere soldi per questo. Ognuno deve decidere per se stesso.

READ  NVIDIA GeForce RTX 4000 svelata ufficialmente con DLSS 3

Se hai giocato a NHL 22, non noterai molta differenza, poiché qui i dettagli sono stati migliorati. Tra le altre cose, si possono notare cose come la cosiddetta “mossa del disco dell’ultima possibilità”. Questa funzione ti dà l’opportunità di utilizzare una mossa speciale per deviare il disco in modo che voli in rete. Il problema con questo: hai questi momenti nel gioco relativamente raramente o mai, in modo tale che l’aria esca relativamente velocemente. Personalmente, non l’ho ancora messo sul ghiaccio, anche se ho qualche ora sul jukebox. D’altra parte, non puoi impostare una funzionalità come questa in modo che avvenga sempre. NHL non è un “vero simulatore”, ma non è nemmeno un mostro arcade in cui vedi spesso cose del genere.

Ci sono anche miglioramenti alla funzione X-Factor, che offre ai giocatori alcune abilità speciali. Le abilità implacabili sono nuove qui. Con il primo, puoi fare una mossa speciale con il disco intorno alla rete, che viene dallo sport del lacrosse. D’altra parte, implacabile va bene quando sei sbilanciato e vuoi fare un altro passaggio o tiro. Se lo si desidera, i giocatori possono ora muoversi in modo più ordinato in base alla strategia. Per il resto, non ci sono quasi differenze evidenti durante il gioco. In un confronto diretto, direi che passare è più facile per me, il che non è sempre stato il caso dei miei predecessori. Il dischetto spesso volava nel vuoto. A parte questo, non c’è niente di nuovo nel ghiaccio virtuale. Almeno comicamente.

Con NHL 23, EA porta le donne sul tuo schermo per la prima volta su una superficie scivolosa. Sarah Nurse era già sulla copertina del gioco con Trevor Zegras, e con qualche donna in più si potrebbe anche formare una squadra mista nell’HUT (Hockey Ultimate Team). Se ti aspettavi differenze giocose tra uomini e donne, qui non ne troverai. Non importa se controlli un giocatore o un giocatore.

READ  The Cycle: Frontier entra oggi nella closed beta finale su Steam ed Epic Games Store

Una funzionalità che non è attualmente disponibile (al momento della stesura di questo articolo) è il matchmaking multipiattaforma. Puoi quindi competere contro altri giocatori su tutte le piattaforme. La prima patch per questo sarà probabilmente rilasciata il 17 novembre.

Tutto quanto sopra rende l’aggiornamento utile secondo me? Se viaggi con NHL 22, sicuramente no. A meno che tutti i tuoi amici non stiano per scaricare il nuovo titolo. Altrimenti è meglio che resti a 22 anni e aspetti un altro anno. Chiunque sia ancora in viaggio dai 21 anni in su può beneficiare della grafica migliore e delle modifiche cumulative minori. NHL 23 è ancora molto divertente, ma a oltre $ 70 per il titolo, potresti voler riconsiderare.

Questo articolo contiene link di affiliazione, quindi lo contrassegniamo come pubblicità. Cliccandoci sopra ti porterà direttamente al provider. Se decidi di effettuare un acquisto lì, riceveremo una piccola commissione. Nulla cambia di prezzo per te. Grazie per il vostro sostegno!