Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Musica del primo barocco dall’Italia – c’è un elemento di Monteverte?

Il nome “Monteverty” è particolarmente evidente sulla copertina dell’ultimo CD di Grieznn Godzweld e del suo ensemble “Le Nouveau Music”. Innanzitutto non è raro: la creazione olandese ha eseguito tutte le matrici di Claudio Monteiverti nei migliori dischi degli ultimi anni.

Ma questa volta si tratta dell'”elemento di Monteverte”. Il geniale compositore, il creatore della prima opera “vera” della storia, non ha lasciato alcun elemento musicale. Le Nuove Musiche, invece, interpreta sette concerti vocali da “Selva morale e spirituale” di Monteverdi.

Prima di ciascuna di queste opere, tuttavia, Krizen Godzweld aveva suonato canzoni importanti su uno strumento speciale utilizzando solo tubi di legno dall’inizio del XVII secolo. Si tratta di una ricostruzione di un “origano de lecno” del primo barocco. Il nuovo prodotto della brillante etichetta Classics è uno dei due nuovi CD dal titolo “Monteverty Organ”.

Musica: Johann Jacob Froberger, Tokada I.

Claudio Montevardi ascolta un “oregano de logno” nella Tokata dell’organista di corte imperiale Johann Jacob Froberger, e gli strumenti di accompagnamento con la partitura stampata della sua prima opera “L’Orfeo”. Nel 1607 lavorò come direttore di corte a Mantova.

Con il nome dello strumento potrebbe aver inteso l’elemento ligneo dal suono sommesso nella sala di vetro di Palazzo Gonzaga. In una lettera del 1611, Monteverde menziona il loro utilizzo in combinazione con matrici singole e doppie.

Ora ha spinto un elemento come Krizen Godzweld e il suo collega organizzatore Peter von Dijk a ricostruire, soprattutto per l’esecuzione della musica barocca italiana. Inoltre, documenti più specifici del contesto di Montevarti non sopravvivono in “Oregano de Lecno”, per non parlare del relativo originale.

Sulla strada sbagliata

Il costruttore di strumenti Henk Klopp, ora in fase di ricostruzione, potrebbe aver utilizzato l’elemento del 1590 nella chiesa del castello di Schmelden in Turingia, che utilizza anche tubi metallici come fonte di ispirazione. Globe è specializzata in clavicembali basati su modelli storici ed elementi di canne in legno. Questi sono oggi conosciuti principalmente come strumenti bassi figurativi sotto forma di organi pettorali. Il nuovo “Origano de Lecno” è un po’ più grande.

Musiche: Turquinio Merula, Consona

Lo “strumento Monteverty” ricondizionato con canne in legno di cipresso è concepito come un unico manuale senza pedale. La sua origine rinascimentale è chiaramente basata su elementi della vecchia chiesa italiana ed è stata fondata nel gennaio 2020 nella chiesa cattolica di Amersford-Hookland nel nord-est di Utrecht. La tipica architettura in mattoni del centro comunitario “Martinusk” non consentiva certo un suono chiaro e molto echeggiante. Krizen Godzweld usa “oregano de lekno” come solista e come strumento per il suo ensemble Le Nouveau.

READ  Italia, Spagna, Paesi Bassi: attuali numeri delta e regole della corona per le destinazioni turistiche più popolari

Musica: Claudio Monteverti, oh cieco molto stanco

I morbidi suoni di base dell’organo in legno si sposano esattamente con il ritmo vocale monotono della musica Le Nouveau, qui nella matrice cultuale spirituale di Monteverte. Nella sezione continua, l’elemento è attaccato come uno strumento a pizzico da un termo e un passaggio di corde di kamba e violino. Due violini esibiscono un movimento di sopravvivenza in cinque parti.

Focus su Monteverte e Frescopalty

Un anno prima della sua morte, Claudio Monteverti, come Cablemaster presso la Basilica di San Marco a Venezia, pubblicò una raccolta completa di “Selva Psychic Power” nel 1641. Pezzi cult latini si trovano qui per l’editing privato con poesie di matrice italiana. Alcuni sono progettati per una o più voci con supporto continuo, mentre altri sono progettati per un ensemble più ampio con voci superiori strumentali.

Krizen Godzweld ha selezionato tutto e ha combinato l’elemento in pezzi singoli di tre contemporanei di Monteverte. Oltre a Froberger, viene citato con due opere Turquinio Merula, che prestò servizio per cinque anni in varie città del nord Italia e presso la Corte di Stato polacca di Varsavia.

L’attenzione come compositore per tastiere era su Girolamo Frescopalti, l’organizzatore della Basilica di San Pietro a Roma nella prima metà del XVII secolo. I suoi tokota, con corse migliorate e anelli rotti, sono diventati un modello per le generazioni successive.

Musiche: Girolamo Frescopalty, Tokata IX

Il ricostruito “Origano de Lecno” ha cinque record. C’è un flauto di ottava, così come un flauto flauto “fluttuante” corrispondente leggermente intonato in modo diverso, quando le solite voci forti a livello di otto piedi e i principali di quattro e due piedi suonano una e due ottave sopra. la tastiera. FIFRO “Solo Record. Krijan Godzweld esegue questo in un frescobaltis alto tocota meditativo, un pezzo cult per la celebrazione della Misericordia.

Musica: Girolamo Frescopalty, Tocco Cromatico di Elevazione

Frescopalti intreccia il grido amaro e amaro di “Sankta Maria, Ora Pro Nobis” in uno dei suoi flauti dolci paradossali; Come lo chiamano i maestri del barocco, Denor Palko von Loon lo canta “su strumento”. Ciò fu dimostrato 25 anni prima di Frescopalty in una sonata di Monteverti nel suo famoso “MarionWespers”.

READ  Da Venezia al Lago di Como, le gemme turistiche italiane faticano a galleggiare

Musica: Girolamo Frescopalti, Parte 5

Aria fatta a mano

Il soprano Jennifer van der Hart e il bassista Ramsalar non sono coinvolti solo nella produzione come cantante; Ruotano alternativamente i mantici dell’organo. Se entrambi sono necessari contemporaneamente nell’ensemble vocale, Joost Godzweld assume il ruolo di calcolatore – l’organizzazione musicale modesta “Lode Puri Dominion”, la registrazione finisce molto seriamente.

Musiche: Claudio Monteverti, Gloria 2

La presentazione delle musiche di Grieznn Gotsweld e Le Nouve è perfettamente coerente. A rigor di termini, il titolo del CD non è “The Monteverty Organ”. Apparentemente Monteverte ha fatto una distinzione tra questo speciale “origano de legno” e il comune elemento della grande chiesa.

Fino al suo trasferimento a Venezia nel 1613, Manduerty scrisse la maggior parte delle sue opere per la Chiesa del Palazzo dei Gonzaga a Monteau, Basilica di Santa Barbara. Gracio Antegnati creò un elemento nella chiesa nel 1565 con un manuale e un pedale attaccato. Anche dopo un ampio restauro, ha 300 tubi originali in legno e metallo nei suoi dodici tronchi, che vanno dalla profonda gamma a doppio passaggio al simbolico terzo e sesto livello.

In un CD recentemente pubblicato da Audit Label, Johannes Hammerley è co-protagonista con il registratore Julia Fritz. Ha combinato la sua mostra personale dalle opere dei contemporanei di Montevorty Angelo Notaio e Giovanni Batista Fontana.

Musiche: Giovanni Batista Fontana, Seconda Sonata

Giovanni Batista Fontana di Prussia compose un brano solista di sei sonate per violino o altri strumenti, che fu stampato a Venezia nel 1641 contemporaneamente alla “Selva Morel e Spirdule” di Monteverde – Fontana morì più di dieci anni dopo.

Come si evince dalla prima nota di Julia Fritz, questi meravigliosi pezzi ben si prestano ad una descrizione al flauto dolce. Il vincitore del concorso Macbeth Teleman 2015 è ora professore al Worrellberg State Conservatory di Feltkirch. Parla in modo sovrano ed eloquente.

Il tuo collega docente del Vorarlberg Johannes Hämmerle imposta l’accordo dell’elemento di accompagnamento in una serie di nuovi colori per i post, quindi è un piacere. Nella vasta acustica della vecchia volta della chiesa uniscono i vari brani con ghirlande di flauti dolci soprano, contralto e tenore.

READ  Vacanze in Italia: le regole Corona si sono nuovamente inasprite: cosa devono sapere i viaggiatori ora

Ghirlande di bolle di argilla sotto dalla galleria

Julia Fritz si trova nella galleria accanto a Johannes Hammerley; Il soprano Magdalen Harer appare occasionalmente dall’altra parte dell’organo. Canta brani come la canzone che Angelo Notary seleziona come punto di partenza per una serie di variazioni strumentali. A Siacona, Reinhild Valdec offre anelli che vengono con una molla sull’arpa, la cui leggerezza sembra strofinare sui suoni degli elementi. Il registratore di suoni Thomas Becher sta lavorando al conteggio del vento dell’elemento, che è stato “preso a mano” in questa registrazione.

Musica: Angelo Notai: Ciacona

Angelo Notaio, originario di Padova, introdusse la musica barocca italiana già nel 1610. Lì ha lasciato un ampio manoscritto in cui Julia Fritz ha scoperto oggetti di valore come “Aria Chopra la Monica” – una delle tante prime registrazioni su questo CD. Il Notaio 1600 fornisce esempi chiave della pratica generale della riduzione: il disegno figurativo fantasioso di una data melodia.

Musica: Angelo Notaio, Aria sopra Monica

Le sonate di Fontana e differenze chiaramente laiche Questa divertente combinazione di notai era tollerata in una chiesa ai tempi di Monteverde? A quel tempo, la melodia della famosa melodia “Monica” era molto acclamata, almeno tra i cantautori protestanti.

Finale per elemento solista

Julia Fritz ha lasciato le parole conclusive al suo compagno Johannes Hammerley. Mostra magnificenza. Nell’elemento Antechnadi, Tokata è letto da Mantouan Saga, organizzatore di corte Francesco Roviko di Manduerti.

Musiche: Francesco Rovico, Dokata

Se vuoi ascoltare più singoli di elementi su questo strumento, il mercato dei dischi offre anche registrazioni di vari artisti con musica da tastiera italiana antica.

L’elemento di Monteverte. Orkalmusic von Girolamo Frescopalti, Johann Jacob Froberger e Turquinio Merula; Vocalverge come Claudio Monteverts “La foresta morale e spirituale” (1641). La nuova musica, lett. Krizen Godzweld (elemento in legno, clavicembalo)
Classici brillanti 96347 LC 09421 // EAN 5028421963471

Musica del primo barocco della Basilica Paladina de Santa Barbara a Mantova. Giovanni Batista Sonate di Fontana e Arie di Angelo Notaio. Julia Fritz (flauto dolce), Johannes Hammerley (Anteknadi Organ Mandua, Basilica de Santa Barbara, 1565); Magdalen Horror (soprano), Reinhold Voltech (arpa)
Verifica 97797 LC 04480 // EAN 4022143977977