Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Multe e sospensione: l’Italia rende obbligatorio il passaporto sanitario nei luoghi di lavoro

Multe e sospensione
L’Italia rende obbligatorio il passaporto sanitario nei luoghi di lavoro

L’Italia inasprisce le regole del Corona: ogni dipendente deve presentare un certificato di vaccinazione o un test da metà ottobre, il cosiddetto “passaporto verde”. Chi si rifiuta di farlo può essere sospeso dal lavoro e non essere più pagato.

L’Italia richiederà vaccinazioni o test corona negativi a tutti i dipendenti nel paese quando svolgono il loro lavoro. Dal 15 ottobre tutti i dipendenti sono obbligati a dimostrarlo con il documento denominato “Passaporto Verde” in Italia. Altrimenti si rischiano sanzioni. “Stiamo estendendo l’impegno del ‘Passaporto Verde’ a tutto il mondo del lavoro, sia pubblico che privato”, ha detto in conferenza stampa il ministro della Salute Roberto Speranza.

“Lo facciamo per due motivi principali: rendere questi luoghi più sicuri e rafforzare la nostra campagna di vaccinazione”, ha detto Esperanza. In Italia, il “Passaporto Verde” mostra se il suo titolare è stato vaccinato contro il Covid-19, se è risultato negativo nelle ultime 48 ore o se si è recentemente ripreso da una malattia polmonare. Attualmente, la carta deve essere già presentata all’interno di ristoranti, cinema o stadi, sui treni e autobus intercity e sui voli nazionali.

Ci sono state proteste in molti luoghi in Italia contro l’ingresso obbligatorio del passaporto. Secondo i media, i lavoratori che non presentano il passaporto rischiano multe fino a 1.000 euro. Chiunque si allontani dal lavoro perché non può produrre il documento può aspettarsi di essere messo in attesa. In alcune zone, come le scuole, la “corsia verde” è già obbligatoria. I datori di lavoro che non attuano i controlli rischiano multe fino a 1.500 euro. Il nuovo decreto si applicherà dal 15 ottobre al 31 dicembre. L’emergenza Corona è ancora ufficialmente in vigore in Italia fino alla fine dell’anno. Il ministro dell’Amministrazione Renato Brunetta ha affermato che la decisione del governo riguarda “un totale di 23 milioni di lavoratori, l’intero capitale umano del Paese”.

Tra gli adulti, infatti, solo i pensionati, i disoccupati, le casalinghe e le casalinghe sono soggetti all’obbligo del passaporto. Attualmente, circa il 75% degli italiani di età superiore ai 12 anni è completamente vaccinato contro il coronavirus. Il governo spera che il passaporto dia un ulteriore impulso alla campagna di vaccinazione. Per i medici professionisti in Italia esiste da tempo una vaccinazione obbligatoria. Secondo la National Medical Association, da allora 728 medici sono stati sospesi perché non hanno ricevuto la vaccinazione.

Draghi ha approvato il nuovo decreto nonostante le proteste dei sindacati e di parti dei partiti di destra. In consultazione con il capo del governo, hanno chiesto invano che i test Covid rimanessero gratuiti come alternativa alle vaccinazioni. Hanno detto che non dovresti pagare per andare a lavorare. Tuttavia, solo l’armadietto della mia bici ha deciso i prezzi: gli adulti possono pagare un massimo di 15 euro a prova e i bambini 8 euro.

L’Italia non è la sola ad avere il passaporto sanitario obbligatorio: in Grecia, dal 13 settembre, tutti i lavoratori non vaccinati hanno dovuto sottoporsi a test una o due volte alla settimana a proprie spese. In Slovenia mercoledì è diventato obbligatorio il passaporto sanitario per tutti i dipendenti. L’Italia è stato il primo Paese in Europa ad essere colpito dall’epidemia di Corona; Più di 130.000 persone sono morte lì a causa dell’infezione da coronavirus. L’anno scorso, l’Italia ha vissuto la sua peggiore recessione dalla seconda guerra mondiale a causa della pandemia.

READ  Pandemia Corona: New York assegna posti universitari per vaccinare i giovani