Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

“Mistero risolto”: ma la nuvola di polvere è responsabile dell’oscuramento di Betelgeuse

Un team di astronomi afferma di aver risolto il mistero dell’oscurità insolitamente forte di Betelgeuse un anno e mezzo fa. Secondo questo, ciò è stato responsabile di una nuvola di polvere, che ha parzialmente coperto la straordinaria stella dalla nostra prospettiva. Secondo la loro analisi, la stella ha rilasciato una “enorme bolla di gas” che si stava allontanando da essa. Quando parte della superficie della stella si è successivamente raffreddata, cosa insolita per Betelgeuse, è stato sufficiente consentire a questo gas di condensarsi in polvere solida. Di conseguenza, l’oscuramento era un risultato diretto della formazione di polvere di stelle.

La posizione di Betelgeuse nella costellazione di Orione

(Foto: ESO/N. Risinger (skysurvey.org))

Betelgeuse è la stella spalla della costellazione di Orione ed è in realtà una delle stelle più luminose del cielo notturno. Ma alla fine del 2019, è sceso drammaticamente in quell’ordine e alcuni astronomi hanno sottolineato che si trattava di una “gigante rossa” che aveva raggiunto la fine della sua vita stellare. Questo è il motivo per cui ci sono state alcune speculazioni su un’imminente supernova, sebbene questa speculazione fosse basata su periodi astronomici.

Nell’ottobre 2020, un team di ricerca ha confermato che Betelgeuse avrebbe ancora circa 100.000 anni prima dell’esplosione finale della supernova. Il team ha anche stabilito che la stella è più vicina a noi di quanto si pensasse in precedenza. Prima di allora, le macchie di stelle giganti venivano incolpate per l’oscuramento.

Se hai problemi a riprodurre il video, attiva JavaScript activate

(Fonte: ESO / L. Calçada)

proprio adesso nella rivista di settore natura Studio introduttivo La causa del misterioso oscuramento si basa sulle immagini del Very Large Telescope (VLT) dell’Osservatorio europeo meridionale (ESO). Mostra la superficie della stella – una delle poche nel cielo notturno che non può essere risolta solo come un punto – mentre si oscura. Le immagini ora pubblicate mostrano la stella non uniformemente oscurata e poi una macchia notevolmente più chiara sulla sua superficie.

La loro analisi ha anche confermato che la fine di Betelgeuse non era imminente, aggiungere a loro. La polvere di stelle, così come è stata creata durante l’evento, potrebbe in seguito diventare gli elementi costitutivi dei pianeti e della vita: anche noi siamo fatti di loro.


(mese)

alla home page

READ  The Last of Us Part 2: PS5-Performance-Patch 1.08 veröffentlicht