Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Migliaia di tifosi turchi mostrano un controverso saluto da lupo allo Stadio Olimpico di Berlino

Migliaia di tifosi turchi mostrano un controverso saluto da lupo allo Stadio Olimpico di Berlino

Migliaia di tifosi della nazionale di calcio turca hanno fatto il saluto nazionale del lupo sabato sera durante l’esecuzione dell’inno nazionale allo Stadio Olimpico di Berlino. Immediatamente prima della partita dei quarti di finale degli Europei contro l’Olanda, i tifosi in bianco e rosso hanno formato con entrambe le mani il tanto discusso simbolo dei Lupi Grigi. Gli ultras del calcio turco avevano invitato all’azione prima della partita. I sostenitori del movimento di estrema destra Olkoko, controllato dall’Ufficio federale per la protezione della Costituzione in Germania, sono conosciuti come i “lupi grigi”.

Il giocatore della nazionale turca Merih Demiral ha festeggiato martedì il suo secondo gol negli ottavi di finale degli Europei di calcio contro l’Austria con il saluto del lupo. È stato poi squalificato per due partite dalla UEFA.

In campo è sceso anche un tifoso della squadra turca che portava una bandiera con tre mezzelune su sfondo verde. La bandiera, che si riferisce all’Impero Ottomano, è anche un simbolo popolare tra i turchi di estrema destra.

Un tifoso turco allo Stadio Olimpico ha mostrato una bandiera verde con tre mezzelune. Questo è comune anche tra i turchi di estrema destra.

©Tagesspiegel

La polizia ha interrotto anticipatamente la marcia dei tifosi

La polizia di Berlino aveva fermato la marcia dei tifosi turchi verso lo Stadio Olimpico sabato pomeriggio presto. Secondo un portavoce della polizia il motivo è stato l’esibizione collettiva del saluto del lupo durante la parata tenutasi a Berlino ovest. La portavoce ha spiegato che la marcia dei tifosi non è una manifestazione politica; Per esprimere messaggi politici è necessario registrare la propria manifestazione.

La cancellazione è stata una completa sorpresa per molti fan turchi. La polizia inizialmente non ha comunicato alcun motivo. In realtà il corteo avrebbe dovuto andare dal punto d’incontro dei sostenitori turchi a Bretscheidplatz alla stazione ferroviaria di Charlottenburg. Dato che la strada da Bretzscheidplatz allo Stadio Olimpico sarà molto lunga, da lì fino alla fine i tifosi dovranno utilizzare la S-Bahn.

READ  I club di Türkiye sono già in agguato: sciolto il contratto dell'ex Bayern Monaco James Rodriguez | gli sport
I sostenitori turchi in massa hanno mostrato il saluto di estrema destra dei Lupi Grigi durante una marcia dei tifosi a Berlino.

© DPA/Christoph Soeder

Ma prima che raggiungessero la stazione ferroviaria, la polizia ha annunciato la fine del corteo. Mentre per alcuni minuti la polizia annunciava attraverso gli altoparlanti che i tifosi turchi sarebbero stati scortati alla stazione della S-Bahn, all’improvviso ha annunciato che il corteo era stato interrotto prematuramente. I tifosi dovranno spostarsi velocemente dalla strada ai marciapiedi.

Poco dopo l’inizio della marcia dei tifosi, è stata brevemente fermata dalla polizia a causa dell’aumento dei saluti dei lupi. L’autorità ha affermato sulla piattaforma X che la polizia ha chiesto ai fan di non utilizzare la marcia per espressione politica.

Contenuti editoriali consigliati

Qui troverai contenuti esterni selezionati dai nostri redattori per arricchire l’articolo con informazioni aggiuntive per te. Qui puoi visualizzare o nascondere i contenuti esterni con un clic.

Accetto che i contenuti esterni possano essere visualizzati per me. Ciò significa che i dati personali potrebbero essere trasferiti a piattaforme esterne. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo nelle Impostazioni di protezione dei dati. Li trovi in ​​fondo alla nostra pagina nel footer, così potrai gestire le tue impostazioni o revocarle in ogni momento.

La marcia dei tifosi è stata preceduta da una grande massa organizzata di tifosi di calcio vestiti di nero.

Almeno 4.500 persone al Turkish Fan Festival

Nel pomeriggio migliaia di tifosi della nazionale turca si sono radunati attorno a Bretscheidplatz e hanno festeggiato il Fan Festival. Secondo la polizia, intorno alle 16 c’erano circa 4.500 tifosi sul posto, e il flusso continuava. Il traffico intorno alla piazza è stato interrotto e la Tauentzienstrasse e la Budapester Strasse sono state chiuse. Anche i ristoranti circostanti erano pieni di tifosi turchi e mancavano tavoli liberi. Grandi applausi sono scoppiati quando un tifoso olandese è salito sulla lanterna e ha sventolato la bandiera turca.

Il saluto del lupo può essere visto anche su uno striscione durante la parata dei tifosi.

© Giulio Geller

L’omaggio al lupo era infatti una presenza costante al Fan Fest. Ripetutamente, dozzine di seguaci hanno alzato le dita al cielo e hanno formato il simbolo dei lupi grigi.

Contenuti editoriali consigliati

READ  Il torneo perfetto: la fine del "Visikosen" - la festa gioiosa di Leverkusen

Qui troverai contenuti esterni selezionati dai nostri redattori per arricchire l’articolo con informazioni aggiuntive per te. Qui puoi visualizzare o nascondere i contenuti esterni con un clic.

Accetto che i contenuti esterni possano essere visualizzati per me. Ciò significa che i dati personali potrebbero essere trasferiti a piattaforme esterne. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo nelle Impostazioni di protezione dei dati. Li trovi in ​​fondo alla nostra pagina nel footer, così potrai gestire le tue impostazioni o revocarle in ogni momento.

La frase “UEFA Mafia” può essere letta sul poster di un tifoso. Le lettere sono incluse nelle mani per formare un saluto da lupo. Tra di loro si può vedere la mezzaluna turca. Il poster sembra riferirsi alla squalifica imposta a Merih Demiral dalla UEFA. Il poster è stato spesso fotografato e i fan lo hanno commentato con tributi ai lupi.

Almeno 4.500 tifosi turchi si sono riuniti per un fan meeting a Breitscheidplatz prima dell’inizio della partita.

© DPA/Christoph Soeder

C’è grande preoccupazione per l’escalation e le rivolte, soprattutto dopo la partita. Secondo la polizia ci sono circa 3.000 agenti in servizio attorno alla partita. Si parla di una partita ad alta posta in gioco.

C’è anche il presidente turco Erdogan

Sabato alla partita era presente anche il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Il 70enne, in abito scuro e cravatta rossa, sabato sera sedeva sugli spalti con la moglie Amina allo Stadio Olimpico. Erdogan è arrivato nella capitale solo poco prima dell’inizio della partita e sarebbe dovuto tornare subito dopo la partita. Proprio per questa breve visita ha annullato il suo viaggio programmato in Azerbaigian, come ha appreso da ambienti informati l’agenzia di stampa tedesca (DPA).

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan con la moglie Emine allo Stadio Olimpico di Berlino.

©DPA/Soren Stache

Anche il ministro della Cancelleria Wolfgang Schmidt (SPD) ha voluto mettersi in gioco e dare il benvenuto a Erdogan, come ha confermato interpellato dal quotidiano Tagesspiegel. Prima l’avevano fatto Lo riferisce il Berliner Morgenpost.

Contenuti editoriali consigliati

Qui troverai contenuti esterni selezionati dai nostri redattori per arricchire l’articolo con informazioni aggiuntive per te. Qui puoi visualizzare o nascondere i contenuti esterni con un clic.

READ  Coppa del mondo di snooker: Kyren Wilson viene incoronato campione del mondo per la prima volta nella finale contro Jack Jones - "Il Guerriero" nella porta dei suoi sogni

Accetto che i contenuti esterni possano essere visualizzati per me. Ciò significa che i dati personali potrebbero essere trasferiti a piattaforme esterne. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo nelle Impostazioni di protezione dei dati. Li trovi in ​​fondo alla nostra pagina nel footer, così potrai gestire le tue impostazioni o revocarle in ogni momento.

Secondo il direttore della squadra turca Hamit Altintop, la visita non ha nulla a che fare con la discussione sul saluto del lupo. “È già stato concordato che il nostro capo dello Stato vuole venire a questa partita. Questo non ha nulla a che fare con l’incidente o con la decisione della UEFA”, ha detto l’ex professionista della Bundesliga a MagentaTV.

Altintop ha descritto la controversia sullo scandalo del saluto del lupo come ingiusta. L’ex professionista della Bundesliga dello Schalke 04 e del Bayern Monaco ha detto che la discussione non ha lasciato traccia nella sua squadra. “È ancora ingiusto perché non conosci la storia e la cultura di Türkiye.”

Secondo Altintop si trattava di “false informazioni sulla stampa” ed erano state “parzialmente sfruttate” dai politici. L’ex giocatore della Nazionale non ha saputo specificare queste dichiarazioni. “Siamo tutti abbastanza grandi per portare con noi uno storico e conoscere meglio la Turchia”, ha raccomandato Altintop, riferendosi alla storia millenaria del paese. “Col senno di poi, è un’enorme bolla”, pensò.

Nella capitale tedesca vivono circa 200.000 persone di origine turca. Venerdì sera, i tifosi hanno salutato i giocatori turchi con il saluto del lupo al loro arrivo al Ritz-Carlton Hotel a Potsdamer Platz. (con EPA)