Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Michael Dell: Steve Jobs voleva vendermi macOS - ho rifiutato

Michael Dell: Steve Jobs voleva vendermi macOS – ho rifiutato

Memorie dall’industria IT ristretta: nel decimo anniversario della morte di Steve Jobs, il 5 ottobre, un altro famoso manager di computer americano ha parlato con storie della vita del fondatore di Apple. in uno Intervista al servizio di notizie IT cnet Il fondatore di Dell Michael Dell, che è ancora (o ancora) il presidente del consiglio di sorveglianza della sua società di computer e server, ha segnalato interessanti potenziali affari su macOS.

Secondo i ricordi di Dell, Steve Jobs gli ha offerto più volte di rilevare i suoi sistemi operativi per i computer Dell, una volta in NeXT NeXTSTEP (il precursore di Mac OS X) e successivamente macOS stesso. Il potenziale accordo con NeXT è arrivato quando Jobs ha lasciato Apple e ha fondato la sua società di computer. Dell ha rifiutato, tuttavia, perché non vede alcun interesse da parte dei suoi clienti (oltre a “quasi nessun software” per NeXTSTEP), sebbene Jobs sostenga che NeXT sia migliore di Windows.

Dopo che Jobs è tornato in Apple nel 1997, ci sono stati rinnovati colloqui con Dell, apparentemente per una rapida fine delle difficoltà finanziarie di Apple. Jobs gli disse che aveva computer desktop Dell con macOS. “Perché licenza? [das] No? Michael Dell trovò l’idea eccitante, ma non raggiunse un accordo.Secondo la sua memoria, Jobs voleva un accordo in cui “centinaia di milioni di dollari” sarebbero stati anticipati.

Invece di ricevere un canone di licenza per ogni computer venduto con macOS, Jobs voleva vendere un intero pacchetto. Gli utenti possono quindi scegliere tra Windows e macOS. Dall’altro, Dell voleva sapere se c’era interesse da parte degli utenti e poi pagare. “Gli paghiamo qualcosa ogni volta che lo facciamo [macOS] Non l’ho usato – è stato un grande tentativo, Steve! dice Dale con un sorriso.

READ  Cosa stanno facendo le aziende per far fronte alla carenza di materiali

Inoltre, Dell era allarmata dal fatto che apparentemente non vi era alcuna garanzia da parte di Jobs che Apple avrebbe concesso in licenza anche le prossime versioni di macOS. Jobs aveva precedentemente espresso preoccupazioni sul fatto che i PC più economici avrebbero interrotto le vendite dei Mac – e questo sembra essere stato anche il motivo del “ricco” accordo di pre-licenza a cui mirava. Tuttavia, Dell ritiene che un simile accordo avrebbe cambiato l’intero settore.

Jobs e Dell in seguito si sono incontrati più volte. Dell ha chiesto ad Apple di chiudere l’azienda e pagare i soldi ai suoi azionisti, un mantra che Jobs ha poi usato ripetutamente per motivare i dipendenti e persino nelle parole chiave. Tuttavia, secondo Dell, lui e Jobs sono rimasti amici nel corso degli anni.

Altro da Mac e io

Altro da Mac e io

Altro da Mac e io


(Laurea)

alla home page