Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Max Miller è il nuovo tesoro di Donald Trump con un passato oscuroض

  • NSChristian Store

    Chiudere

Donald Trump vuole cambiare l’intero Partito Repubblicano. Dipende dai politici a lui fedeli. Come Max Miller.

Cleveland – Donald Trump si sta ancora adeguando ai repubblicani. Anche dopo la sua sconfitta nelle elezioni contro Joe Biden La parola di Trump ha il maggior peso nel partito. Questo può essere visto anche nel modo in cui i media di destra negli Stati Uniti stanno attualmente riportando l’inchiesta sulla tempesta del Campidoglio. Chiunque avesse detto sotto George W. Bush che una stazione radio come Fox News avrebbe attaccato la polizia, l’esercito e un membro della famiglia Cheney dopo quasi 20 anni sarebbe stato dichiarato pazzo. Ma dalla vittoria elettorale di Donald Trump nel novembre 2016, tutto è possibile.

L’ex presidente degli Stati Uniti usa principalmente la sua influenza per trasformare i repubblicani nel puro partito di Trump. Quindi critici come Liz Cheney per la loro sopravvivenza politica devono lottare per la loro sopravvivenza politica, mentre personaggi erranti come Matt Gaetz o Marjorie Taylor Green scalano la scala della carriera nonostante tutta la loro incompetenza.

Max Miller è il nuovo beniamino di Donald Trump

Chi spera anche in una tale ascesa ai domini superiori è l’ancora relativamente sconosciuto Max Miller, la cui età esatta non è determinata dalla Wikipedia inglese. Vi è registrato solo l’anno della sua nascita 1989. (A partire dal: 7/29/2021) Questo dovrebbe cambiare presto. Chiunque sia sostenuto da Donald Trump durante la campagna elettorale perde rapidamente lo status di anonimato.

Miller, infatti, è una delle persone scelte per trasformare il Partito Repubblicano e, a lungo termine, ovviamente, gli interi Stati Uniti nell’esempio di Trump. Innanzitutto le carte demo sono una spina nel fianco di Trump, in primis dell’intera sinistra, che secondo Trump è composta solo da “radicali” e “politicamente svegli”. I nuovi termini di combattimento “svegliati” e “svegliati” devono essere menzionati qui.

READ  Esercito tedesco salva 500 persone: Merkel chiede aiuto a Biden a Kabul

Max Miller dovrebbe aiutare Donald Trump con la sua campagna di vendetta

Ma Miller è un buon esempio del fatto che Donald Trump si occupa anche di donne e uomini moderati all’interno del vecchio grande partito. Altrimenti, nella lotta per la Camera dei Rappresentanti, che i repubblicani vogliono riprendersi dai democratici nel 2022, l’ex presidente non sprecherà tempo ed energie sui seggi che i repubblicani hanno già. Ma questo è esattamente il caso qui.

Il repubblicano Anthony Gonzalez ha occupato il 16° seggio nello stato americano dell’Ohio dal 2019. Ma l’ex giocatore della NFL Indianapolis Colts ha fatto arrabbiare Trump con la sua richiesta di impeachment dopo la tempesta del Campidoglio. Trump non può dimenticarlo. Ecco perché vuole vedere presto alla Camera Max Miller, che ha lavorato con Trump nella campagna 2016. Miller è praticamente la punta di diamante nella lotta di Trump contro i nemici nei suoi ranghi.

Il mio amato Donald Trump Max Miller ha un passato oscuro

Il controverso favorito di Trump. Come potrebbe essere altrimenti? In ogni caso, la rivista americana Politico ha pubblicato un servizio in cui descriveva con dovizia di particolari le tante contraddizioni di Miller con la legge. Tra l’altro c’è un’accusa di guida in stato di ebbrezza dal 2011. Tuttavia, nonostante tutti gli illeciti amministrativi, Miller non ha avuto un problema serio. Un vecchio compagno di classe ha spiegato questo a Politico come segue: “È ricco, ha buoni rapporti e la sua famiglia ha buoni rapporti. Non mi sorprende che le cose che ha non abbiano conseguenze”.

Al centro della storia c’è la turbolenta relazione di Miller con Stephanie Grisham, che è stata capo dello staff di Melania Trump e in seguito è diventata portavoce della Casa Bianca. Miller ha negato le accuse di aver attaccato violentemente Gresham, schiaffeggiandola e spingendola contro un muro, attraverso il suo avvocato Larry Zuckerman: “Il signor Miller non ha attaccato in alcun modo la signora Gresham”. Lo stesso Gresham ha rifiutato di commentare.

Newsletter: tutte le notizie importanti dagli USA direttamente nella tua casella di posta

Con USA News from France non perderai nessuna notizia importante e sarai sempre ben informato

Donald Trump mette Max Miller nella sua posizione

È improbabile che Miller sia preoccupato per le accuse. Le persone che votano per Donald Trump di solito non si preoccupano. Non per niente Trump una volta ha dichiarato che poteva sparare a qualcuno sulla Fifth Avenue a New York e non gli sarebbe costato un voto. In effetti, Trump non è riuscito a farla franca nella sua vita politica. Il modo in cui una volta prendeva in giro le persone con disabilità deve averlo cacciato dalla gara. O il suo detto dal 2005 che da star può anche permettersi di “tirare le donne tra le gambe” (“prenderle per un cammello”).. O che molte donne lo accusano di violenza sessuale. Trump è autorizzato a fare tutto, proprio come i suoi scagnozzi.

Tuttavia, potrebbe esserci ancora un piccolo ostacolo per Miller. Perché prima delle elezioni dell’8 novembre 2022, i confini distrettuali dell’Ohio verranno ridistribuiti. Ciò crea un certo grado di incertezza, soprattutto perché di conseguenza lo Stato perderà un seggio alla Camera dei rappresentanti. Ma è improbabile che questo cambi qualcosa nell’orientamento ultraconservatore dell’ex 16° distretto. Grazie al supporto di Trump, Miller dovrebbe già avere un biglietto della Camera buono come in tasca. (Negozio Cristiano)

READ  "I virus stanno diventando sempre più dannosi": ricercatore: è improbabile che ci siano varianti più pericolose