Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Mario Draghi – L’Italia torna sotto economia

La voglia di andare per la propria strada era evidente all’inizio con Matteo Storci. Invece di aspettare che i suoi genitori gli dessero l’azienda, lui e i suoi parenti sono stati spinti nell’azienda nel 2017 e hanno acquistato il produttore di ingranaggi Kamar Industries da Reggio Emilia. Ora la sua richiesta lo ha portato in Germania: Kamar ha rilevato il Waltersheid Powertrain Group (WPG). L’azienda, con sede a Lohmer, vicino a Colonia, conta 2.200 dipendenti, significativamente più dell’azienda familiare italiana. La fusione crea uno dei più grandi gruppi mondiali di ingegneria meccanica per l’agricoltura con un fatturato di 2 792 milioni. “Insieme stiamo abbattendo le barriere per costruire qualcosa di più grande: un campione europeo per il mercato in crescita globale”, afferma Storci, proprietario di un’azienda di 46 anni. Alla Borsa di Milano il titolo Cameron è salito del 20,6 per cento. Anche i manager di Waltersheet sono stati lieti di accogliere l’acquirente con un messaggio di saluto in italiano.

E gli imprenditori non spingono lo stoico da solo. L’Italia è tornata. In affari. In Europa. Dal buco dell’umore.

Cinque mesi dopo l’insediamento di Mario Draghi, la speranza a lungo perduta sta crescendo. Il pacifico ricostruitore di un paese particolarmente colpito dalla crisi del Corona sta conducendo l’era post-epidemia in una forma molto migliore di quanto ampiamente previsto. La Commissione Europea ha alzato le sue previsioni di crescita per l’Italia dal 4,2 per cento al 5,0 per cento. L’export italiano cresce più velocemente di quello tedesco. L’Istituto di statistica romano giudica “particolarmente favorevoli” le prospettive economiche dell’Istat Italia. Da non sottovalutare: la normalizzazione dei populisti nel parlamento romano sta facendo rapidi progressi sotto Tragi.

READ  Serie A: L'Inter festeggia il 19 ° titolo iridato in Italia - Calcio

“Drake ha sviluppato un’opinione completamente diversa dell’Italia all’estero.”

Questo si osserva anche in Europa. La perenne oscurità dell’UE è diventata una forza trainante. Il Paese, tornato da un governo populista nel 2018 come straniero vagabondo dell’Unione Europea, è ora in prima linea a Bruxelles sotto l’ex capo dell’ECP, con schemi di credito altamente rischiosi, fantasie italexid e flirt con i dittatori di Mosca e Pechino.

“Mario Draghi ha sviluppato un’opinione completamente diversa sull’Italia all’estero”, afferma l’imprenditore Storci. Durante le trattative di acquisizione degli ultimi mesi, il capo dell’angolo ha avuto a che fare con US Finance One Equity Partners, proprietaria di Waltershaid dal 2019 e società del Nord Reno-Westfalia fondata nel 1919. In tal modo, sentiva chiaramente l’aumento della reputazione del suo paese.

È stato sorprendente anche quello che ha goduto lunedì scorso il ministro delle Finanze Daniel Franco. Quando gli italiani hanno voluto parlare alla riunione dell’Eurogruppo a Bruxelles, i suoi colleghi sono stati sbalzati dalle sedie tra lunghi applausi. Ci è voluto un po’ di tempo perché l’assemblea, altrimenti difficile, si riposasse dopo aver esultato per la vittoria degli Azzurri nella finale del Campionato Europeo contro l’Inghilterra. Il titolo del Campionato Europeo rappresenta un “ampio rinascimento” in Italia, Come New York Times ha scritto, Sembra essere una credenza diffusa.

Anche i populisti sono umili: Salvini non urla più, tutte e cinque le stelle vogliono avere talento

Nel frattempo, Drake libera il paese europeo in crisi in termini sorprendentemente tranquilli dall’eredità dei vincitori delle elezioni del 2018 Five Stars e del governo populista di Leica. Entrambi i partiti hanno ancora la maggioranza parlamentare a Roma, aderendo ad Alleanza di unità nazionale lo scorso febbraio. Tuttavia, lì hanno rimosso l’identità anti-organizzazione. Il boss della Leica Matteo Salvini si è trasferito in Europa. L’estremista di destra non sta più facendo una campagna per lasciare l’UE o votare contro l’euro. Non si sente più a suo agio a Mosca che a Bruxelles.

READ  Calcio - Libby vede lo spirito di squadra in Italia com'era nel 2006 - il gioco

Il partito a cinque stelle, diviso e senza leadership, abbandonò la sua ostinata confusione e vide l’utilità dell’efficienza. Ha abbandonato le campagne di odio contro l’establishment in politica e affari. Alla riunione del gabinetto, i suoi quattro ministri hanno salutato le loro precedenti richieste di identità e hanno votato per una riforma giudiziaria tardiva, la cui attuazione sarebbe una condizione chiave per ricevere 190 miliardi di euro dal Fondo europeo per la ricostruzione.

In politica estera, Tracy ha mantenuto contatti personali con alcuni dei più importanti partner internazionali in Europa ea Washington. È stato tranquillo intorno al ministro degli Esteri Luigi de Mayo, ex stella permanente della politica romana e figura di spicco del populismo. Anche il suo interesse per la Cina è morto. Nel marzo 2019, l’allora governo romano ha firmato un accordo con l’Italia per partecipare al massiccio progetto cinese della “Nuova Via della Seta” – unico membro del G-7. 29 Gli accordi bilaterali vengono ora esaminati caso per caso. Tracy ha già vietato la vendita di un produttore di semiconduttori dell’Italia settentrionale a una società di proprietà cinese ad aprile. Il gruppo di macchine per l’agricoltura e le costruzioni CNH termina le trattative con FAW Geoffrey per la vendita di una filiale Ora Roma sta attualmente valutando l’acquisizione del produttore di sementi Verizem dalla società statale cinese Cinkenda.

Presto arriveranno i primi 25 miliardi di euro del Fondo per la ricostruzione dell’UE. Dovrebbero fornire il tanto atteso incentivo agli investimenti. “L’Italia ha attraversato momenti difficili e non sono ancora finiti”, dice l’ingegnere meccanico Storci. Ma come parte della natura degli italiani non erano così facilmente frustrati. “Abbiamo la capacità di alzarci rapidamente dopo un incidente”.

READ  Brexit News: l'Italia perde 5.000 85.000 dopo il crollo dell'UE nella guerra del tonno di Bluffin | Politica | notizia