Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Lukashenko invia rifugiati: una corsa di massa ai confini della Polonia – Politica all’estero

Immagini drammatiche del confine tra Bielorussia e Polonia!

Il dittatore di Minsk Alexander Lukashenko invia più di mille rifugiati al confine. Ora il governo polacco teme un attacco di massa. A mezzogiorno è prevista una riunione di crisi a Varsavia.


Le foto aeree attuali mostrano la situazione al confine tra Bielorussia e PoloniaFoto: @MON_GOV_PL/Twitter

I video dalla Bielorussia mostrano come grandi gruppi si trovino sull’autostrada vicino a Brest, nell’ovest del paese. E in altre zone, centinaia di persone vagano nelle foreste del Parco nazionale di Bialowieza a nord di Brest.

Ci sono segnalazioni simili dal nord del paese.


Centinaia di migranti stanno attualmente camminando verso il confine polacco su un'autostrada in Bielorussia

Centinaia di migranti stanno attualmente camminando verso il confine polacco su un’autostrada in BielorussiaFoto: @nexa_tv/Twitter

La Polonia chiama l’allerta alla frontiera

La Polonia ha emesso un avviso di confine! La squadra di crisi del governo si riunisce alle 13:00 a Varsavia. Oggetto: Prevista penetrazione di massa di migranti alla frontiera! Domanda: Come reagiranno le guardie di frontiera polacche a questo?

In effetti, è un attacco di confine da parte del vicino paese della Bielorussia. Lukashenko trasporta da mesi rifugiati da Iran, Iraq, Siria, Afghanistan, Africa e Asia. L’obiettivo: mandarti illegalmente oltre confine verso Occidente per destabilizzare Lituania, Polonia e Germania in particolare.

Lukashenko lo ha annunciato dopo che l’Unione Europea ha chiuso lo spazio aereo sopra la Bielorussia agli aerei che volevano atterrare in Europa.

Lukashenko sta attualmente trasportando migranti mirati da Damasco e Istanbul. La maggior parte di loro è ora attraverso Mosca, con l’aiuto e la copertura attiva del leader del Cremlino Vladimir Putin.

Ora, secondo le informazioni BILD di Minsk, le autorità di Lukashenko hanno reso la capitale “libera dagli immigrati”: tutti coloro che sono stati trasportati in aereo nei Minks attraverso le reti di contrabbandieri devono attraversare il confine con la Polonia in un colpo solo.

Le immagini ci ricordano il 2015

Le foto ricordano le foto del 3 e 4 settembre 2015 in Ungheria e Austria. A quel tempo, migliaia di profughi bloccati a Budapest erano diretti in Austria.

A quel tempo, la Germania e l’Austria decisero di aprire le frontiere agli immigrati: l’inizio della crisi dei rifugiati.

Oggi la Polonia ha nuovamente rafforzato le misure di sicurezza al confine con la Bielorussia. Lo stato di emergenza per la regione di confine è stato prorogato l’ultima volta il 1° ottobre, inizialmente per 60 giorni.

Cosa fanno le guardie di frontiera polacche di fronte alla folla e a un tentativo – o più tentativi – di sfondare il confine?

Polonia: schierati 12.000 soldati e unità antiterrorismo

La portavoce della guardia di frontiera polacca Ewelina Szczybanska ha detto lunedì mattina che la presenza di guardie di frontiera, polizia ed esercito al confine è aumentata. Il ministro della Difesa polacco Mariusz Blaszczak ha parlato a mezzogiorno dei 12.000 soldati che sono stati schierati al confine.

Anche le guardie di frontiera polacche hanno inviato unità antiterrorismo al confine con la Bielorussia.

Un portavoce delle autorità di sicurezza polacche, Stanislaw Zarin, ha pubblicato un video su Twitter che mostra centinaia di persone che camminano per strada. Informazioni molto inquietanti dal confine”, ha aggiunto Zarin.

La Polonia ha finora respinto la maggior parte dei tentativi dei migranti di attraversare il confine e ha anche riportato i feriti direttamente in Bielorussia.

Varsavia e l’Unione Europea presumono che questa sia un’azione organizzata dal governo bielorusso, che vuole destabilizzare l’Unione Europea in risposta alle sanzioni occidentali.

In Germania, e in particolare nel Brandeburgo, arrivano fino a 1.000 migranti ogni giorno attraverso la Polonia.

Le guardie di frontiera polacche hanno segnalato comportamenti ostili e minacce da parte delle forze bielorusse, che sono state dirette attraverso il confine contro le forze polacche.

La Lituania sta anche inviando forze militari al confine con la Bielorussia in preparazione di un possibile afflusso di migranti. Lo ha annunciato lunedì il ministro dell’Interno lituano Agni Belutait. Secondo lei, il governo discuterà se dichiarare lo stato di emergenza nella regione di confine.

READ  Justin Trudeau: vittoria alle elezioni generali in Canada - Politica all'estero