Aprile 11, 2021

Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

L’Italia riaprirà le scuole primarie quando Roma si trasferirà nella Zona Arancione

Le scuole di Roma riapriranno il 30 marzo mentre l’Italia sposta l’area del Lazio dal rosso all’arancio sotto le restrizioni Covit-19.

L’asilo, le scuole elementari e medie italiane potrebbero riaprire dopo Pasqua, anche nelle zone rosse del coronavirus più a rischio del Paese, ha annunciato oggi il premier italiano Mario Draghi.

La zona del Lazio intorno a Roma sarà riclassificata come “Zona Arancione” da martedì 30 marzo e le scuole della zona potrebbero riaprire, ha detto il ministro della Salute italiano Roberto Speranza.

La maggior parte delle scuole in Italia, dall’asilo al liceo, sono state chiuse dal 15 marzo poiché il governo ha rafforzato le misure per frenare la diffusione del virus corona.

Da allora, milioni di studenti di tutte le età sono tornati ai metodi di apprendimento a distanza implementati per la prima volta nella chiusura del Govt-19 la scorsa primavera e hanno frequentato lezioni online da casa.

Ciò ha scatenato le proteste diffuse di genitori, insegnanti e bambini la scorsa settimana, con proteste che si sono svolte in 60 citazioni in tutto il paese oggi.

Oltre alle scuole, il 30 marzo la Zona Arancione del Lazio vedrà riaprire tutti i negozi e parrucchieri di Roma e provincia.

Le persone che vivono nel Lazio non devono più portare con sé un modulo di autocertificazione che indichi i motivi “urgenti o necessari” per partire.

Nelle zone arancioni, i ristoranti e i bar diversi da quelli da asporto sono chiusi e i musei sono chiusi.

La zona arancione nel Lazio sarà bloccata da una zona rossa a livello nazionale dal 3-5 aprile, mettendo di fatto il paese sotto blocco nazionale durante il fine settimana delle vacanze di Pasqua.

READ  Trump ha permesso una pizzeria negli errori finali

Le scuole di tutta Italia riapriranno fino al primo anno delle medie, e poi dal 6 aprile con lezioni frontali in aula.

Foto necessaria a Roma