Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

L’Italia dopo la bancarotta tra paura e opposizione

Qatar 2022 senza campioni d’Europa? È la seconda volta consecutiva che l’Italia non gioca il Mondiale? Il fallimento delle qualificazioni minaccia l’Assiria nei playoff – Ancora una volta! – Grande imbarazzo.

ROMA – Dopo alcuni mesi di estasi dei mercati emergenti, l’Italia torna in campo e teme il prossimo grande imbarazzo. Quando gli scioccati campioni d’Europa hanno stravolto le qualificazioni ai Mondiali dal vivo a Belfast, sembrava che il Qatar fosse stato finalmente spazzato via nel 2022.

“Che sogno”, dal titolo “Gazsetta dello Sport”. La scheda di gioco è stata poi opportunamente racchiusa tra parentesi: “Ma non è ancora finita”. Come nel 2017, l’Italia dovrà andare ai playoff difficili per prendere parte alla Coppa del Mondo – ma dopo il recente record di Assuri, la paura del fallimento è di nuovo alta.

Protesta Mancini: “Andremo in Qatar”

In un misto di smentita e ottimismo, il Ct della nazionale Roberto Mancini ha cercato di dissipare i pensieri di una sconfitta di qualificazione contro la Svezia nel 2017. Un altro mondiale senza un quattro volte campione? Impossibile, suggerì Mancini. “Andremo in Qatar, forse vinceremo il titolo”, ha detto il tecnico dopo lo 0-0 decisivo in Irlanda del Nord. Allo stesso tempo, i Confederati hanno conquistato la vittoria di squadra sull’Italia, battendo la Svizzera 4-0 in Bulgaria.

Lo Squadron Azura si dirigerà ora ai playoff a marzo, dove la superstar Cristiano Ronaldo affronterà l’ex campione europeo Portogallo, il calciatore mondiale Robert Lewandowski ai polacchi e la rivale Svezia in un’imboscata. Il lieto fine prevede due vittorie contro due squadre, con il sorteggio delle avversarie italiane la prossima settimana. Mancini ha detto che il percorso verso la Coppa del Mondo con una partita di ritorno contro gli scandinavi sarà più difficile a eliminazione diretta rispetto al 2017.

READ  Italia: Tedeschi incidente in barca sul Lago di Garda - Avvocato: Ignora l'impatto

Il Mondiale pende con “un filo”

Com’è arrivato così lontano dopo una fantastica estate EM con alcune prestazioni promettenti con un calcio leggero e divertente e un impegno in campo? “Qualcosa ci ha fermato dopo questa vittoria”, ha osservato il difensore Leonardo Bonucci. E come! L’Italia ha vinto solo uno dei cinque turni di qualificazione contro la Lituania in autunno (5-0). Contro la Bulgaria (1: 1), la Svizzera (0: 0, 1: 1) e ora l’Irlanda del Nord (0: 0) sono l’unico pareggio. Il Corriere Tello Sport ha scritto che la Coppa del Mondo ora è “appesa a un filo”.

La scelta di Mancini di vincere entrambe le partite contro i diretti rivali svizzeri – l’ultima al 90′ a Roma – rende la sconfitta temporanea particolarmente amara, dato che il miglior calciatore europeo dell’anno Jorgenho sbaglia ogni volta un rigore. “Ora siamo in questo pasticcio perché abbiamo buttato fuori una squadra che era già determinata”, ha detto Mancini. Ma il rock non aiuta, gli italiani lo sanno. “Dobbiamo stare tranquilli”, ha chiesto all’allenatore ed era “profondamente fiducioso”.

Solo una manciata di spettatori ed esperti ha condiviso questa conoscenza dopo la sconfitta di lunedì, soprattutto con i favoriti per 0-0 che considerano le “migliori possibilità” dell’Irlanda del Nord. Spirito, Idee, Sacrificio: tutto questo manca alla divinità di Mancini a Windsor Park.

“Qualcosa deve cambiare”

“Che brutta Italia”, ha detto l’ex attaccante e campione del mondo Luca Tony, esperto dell’emittente televisiva Roy. L’ex professionista del Bayern ha visto una squadra che non creava occasioni per più di 90 minuti ed era chiaro che dovevano segnare qualche gol in una partita. Tony non ha usato molti dei feriti come pretesto. “Qualcosa deve cambiare”, chiese il vecchio maestro. “Non so cos’altro, ma qualcosa deve cambiare.”

READ  Corona in Italia: programma di apertura estiva - Arriva il "Green Pass" per viaggiare in una zona pericolosa

“Dobbiamo riscoprire la gioia di andare in campo da squadra”, ha chiesto Bonucci. “Se sei facile con la testa, chiarirai le tue opportunità.” L’attaccante Andrea Bellotti ha dichiarato: “Non abbiamo il bagliore. Sono due anni che giochiamo senza sosta”.Naturalmente, questo non è diverso per le altre squadre.

Prima di lasciare Belfast, il difensore Emerson ha nuovamente inviato un messaggio a Diffosy: “Sii fiducioso, ce la faremo alla Coppa del Mondo!” Dipa